Vai al contenuto


Foto
* * * - - 10 Voti

[Disco Del Mese] The Horrors - Luminous (5 Maggio 2014)


  • Please log in to reply
709 replies to this topic

#541 Trivellato Pulcio

Trivellato Pulcio

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25321 Messaggi:

Inviato 26 giugno 2014 - 16:00

se ti ricordi qui ho scritto WOW ad un video postato
sottolineando che pubblico giovane fosse presente
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#542 Nowhere

Nowhere

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 934 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 26 giugno 2014 - 16:01

che pubblico di morti diosanto :facepalm:


ahaha quasi sempre mi sembra un pubblico di morti
  • 0

 

 

 


#543 Trivellato Pulcio

Trivellato Pulcio

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25321 Messaggi:

Inviato 26 giugno 2014 - 16:02


Proprio ieri sera, di ritorno da una serata pallosa, ho visto diverse esibizioni sul tubo. Li trovo semplicemente pazzeschi. E non oso immaginare cosa possano suscitarmi dal vivo. Già un'apertura simile potrebbe stendermi.

Presente a luglio senza troppi fronzoli.

piacevolmente sorpreso
bella atmosfera generale
che pubblico giovane cavoli! sembrano proprio dei ragazzini normalissimi, qui in Italia mi immagino un pubblico con qualche anno in più e vestiti più neri

toc toc
non era un WOW ma vabbeh
qui la gente la vedo più coinvolta
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#544 Владимир Гозерин

Владимир Гозерин

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25714 Messaggi:

Inviato 26 giugno 2014 - 16:05


che pubblico di morti diosanto :facepalm:


ahaha quasi sempre mi sembra un pubblico di morti


Quando li vidi io ci fu pure chi pogò, e ovviamente non mancarono gli snobbini che "troppo patinati (!!!) meglio i Soviet Soviet in apertura" ***, e su simili affermazioni capisci come mai in Italia non si faccia del pop-rock decente da 25 anni.


*** Erano rigorosamente i più giovani a uscirsene con questa roba ovviamente, i più attempati apprezzarono di brutto invece.
  • 0

RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

7 ottobre 2020, il più grande esperto di tennis del forum su Sinner al Roland Garros:

 

Tra due anni torniamo per vincere.

#545 Nowhere

Nowhere

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 934 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 26 giugno 2014 - 16:21



che pubblico di morti diosanto :facepalm:


ahaha quasi sempre mi sembra un pubblico di morti


Quando li vidi io ci fu pure chi pogò, e ovviamente non mancarono gli snobbini che "troppo patinati (!!!) meglio i Soviet Soviet in apertura" ***, e su simili affermazioni capisci come mai in Italia non si faccia del pop-rock decente da 25 anni.


:facepalm: potrebbe essere gente che conosco. almeno li hai fulminati con lo sguardo?
  • 0

 

 

 


#546 Владимир Гозерин

Владимир Гозерин

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25714 Messaggi:

Inviato 26 giugno 2014 - 16:39

ero troppo impegnato a spasimare per Rhys. asd
  • 1

RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

7 ottobre 2020, il più grande esperto di tennis del forum su Sinner al Roland Garros:

 

Tra due anni torniamo per vincere.

#547 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12312 Messaggi:

Inviato 26 giugno 2014 - 20:40

Quando li vidi io ci fu pure chi pogò


Beh con Endless Blue pogherei pure io, almeno un poghino.
  • 0
A chemistry of commotion and style

#548 bosforo

bosforo

    ¬`¬`

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19668 Messaggi:

Inviato 26 giugno 2014 - 21:03

http://youtu.be/nXAyd93hzmY


Billo che dal vivo si sentono meglio le linee di chitarra - su Luminous sembrano dei barriti
  • 0

#549 Kalt Kalt

Kalt Kalt

    Outlier

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 283 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2014 - 14:43

Greetings from Glastonbury
https://www.facebook...?type=1

asd


  • 1

#550 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7330 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2014 - 23:01

Solidissimi, seppur con qualche cedimento che –perdono– per me c'è sempre stato (monica gems prima, che so qui ha estimatori, change your mind / mine and yours qui, che so qui hanno ancora più estimatori).
L'album è pregno e robusto, a mio avviso gli manca solo quel guizzo che prende una traccia, la solleva dal supporto fisico e la fa rimanere indelebile nella memoria. Insomma quello che furono Still life prima (con la fortuna che funzionasse anche come singolo, da qui le vendite migliori) e, ancor di più, Sea within a sea, il loro capolavoro.

Nei live il cantante m'è sembrato più claudicante del solito, chiudetelo in studio finché dura.
  • 0

#551 Nowhere

Nowhere

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 934 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 01 luglio 2014 - 15:55



:wub:

è bellissima questa versione di Sea Within A Sea :'(
  • 1

 

 

 


#552 Nowhere

Nowhere

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 934 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 01 luglio 2014 - 16:25

Solidissimi, seppur con qualche cedimento che –perdono– per me c'è sempre stato (monica gems prima, che so qui ha estimatori, change your mind / mine and yours qui, che so qui hanno ancora più estimatori).

:facepalm: a me piacciono infatti.. soprattutto Mine And Yours

L'album è pregno e robusto, a mio avviso gli manca solo quel guizzo che prende una traccia, la solleva dal supporto fisico e la fa rimanere indelebile nella memoria. Insomma quello che furono Still life prima (con la fortuna che funzionasse anche come singolo, da qui le vendite migliori) e, ancor di più, Sea within a sea, il loro capolavoro.

effettivamente rispetto agli album precedenti manca un pezzo nettamente superiore agli altri (10 a tutto asd )

Nei live il cantante m'è sembrato più claudicante del solito, chiudetelo in studio finché dura.

non ho avuto la stessa impressione.. a volte non mi convince molto solo l'esecuzione di So Now You Know
  • 0

 

 

 


#553 bosforo

bosforo

    ¬`¬`

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19668 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2014 - 23:02

Concerto di 56 minuti fatto esclusivamente per accontentare ucca
  • 0

#554 Владимир Гозерин

Владимир Гозерин

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25714 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2014 - 11:52

più che altro a me sembra che Faris canti bene i pezzi vecchi mentre abbia dei problemini coi pezzi di "Luminous" e il motivo è abbastanza semplice: nei dischi precedenti la sua voce era naturale, in "Luminous" invece ha subito un grosso lavoro di produzione, che dal vivo non può essere riprodotto. Forse usando qualche effetto e facendosi sostenere un po' più dai cori di Rhys e Joe potrebbe ovviare...

metteteci comunque che sono difetti che noi percepiamo dalla registrazione dei live che ha un mixaggio a parte, quando sei lì la voce la senti molto più bassa e molto più amalgamata al resto del suono rispetto a come la sentiamo noi nei video, quindi eventuali difetti tendono a non percepirsi. Elemento che permette di fare bella figura persino a Bernard Sumner dei New Order nonostante un 107% di stecche e acuti strozzati. asd
  • 1

RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

7 ottobre 2020, il più grande esperto di tennis del forum su Sinner al Roland Garros:

 

Tra due anni torniamo per vincere.

#555 Giubbo

Giubbo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4021 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2014 - 12:35

la sua voce filtrata di In and Out of Sight mi fa impazzire, unita a quel giro di basso. credo sia il pezzo che preferisco dell'album.
  • 0

#556 idiemme

idiemme

    Coppa delle Fiere

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 123 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2014 - 16:18

Vedo la gente immobile.

Mine and Yours serve tantissimo come seconda nei set: se, dopo la prima canzone, alla gente non rimane niente devi tirarli su con qualcosa di immediato, quale è il suo meraviglioso intro.
  • 0

#557 il nostro caro angelo

il nostro caro angelo

    Anello di Saturno

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2808 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 02 luglio 2014 - 23:23

Secondo me Faris scenderà tra di noi e ci proporrà la cover di qualche pezzo di Lucio Dalla.
  • 0

#558 mueller80

mueller80

    mainstream Star

  • Banned
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1407 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2014 - 11:01

il maestro Guglielmi dice la sua su questa band sopravvalutatissima qui dentro ( solo qui e in pochi altri posti per fortuna)

http://lultimathule....26/the-horrors/

Dall‘inizio di maggio è in circolazione il quarto album degli Horrors, band a mio avviso di scarsa consistenza che ottiene però riscontri piuttosto rilevanti. Il disco qui trattato non è comunque “Luminous” ma il suo predecessore, che stroncai di brutto… criticando simpaticamente anche quella parte della stampa italiana che tratta(va) il gruppo come se fosse molto più di ciò che è.


Skying (XL)
Mi si consenta, per una volta, un incipit vagamente “alla Cilìa”. In un giorno di metà giugno me ne stavo con la mia pila di dischi per decidere di cosa scrivere nel numero di luglio e in pole position – per via dei precedenti Strange House e Primary Colours, poco significativi e molto derivativi ma piuttosto chiacchierati – c’erano naturalmente gli Horrors. Terminato l’ascolto, ingerito un antiemetico e constatata l’abituale carenza di spazio, mi sono detto “vabbè, questo si può anche rimandare a settembre: non è possibile che la concorrenza voglia spingere ‘sta fuffa, evidenziando così implicitamente la nostra mancata recensione”. I fatti hanno invece dimostrato la mia eccessiva fiducia nel buon gusto altrui, e benché farlo due mesi fa sarebbe stato certo più simpatico non ci sono controindicazioni a ribadire ora l’assoluta vacuità dei cinque inglesi: gente che in ogni disco scimmiotta un genere diverso – qui soprattutto i Simple Minds, quelli peggiori – ma distinguendosi per la scarsa verve del songwriting. Inconsistente frullato di luoghi comuni cari al post-punk solenne/enfatico degli ‘80, Skying è semplicemente il nulla. Un altro termine sarebbe forse più adatto, ma perché suscitare il disappunto di qualche coprofago?

  • -3

#559 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11802 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 09 luglio 2014 - 11:05

in questi casi è un meno in trasferta, vale doppio: sia per insurgentes che per guglielmini
  • 5

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#560 Kalt Kalt

Kalt Kalt

    Outlier

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 283 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2014 - 11:09

il maestro Guglielmi dice la sua su questa band sopravvalutatissima qui dentro ( solo qui e in pochi altri posti per fortuna)

http://lultimathule....26/the-horrors/

Dall‘inizio di maggio è in circolazione il quarto album degli Horrors, band a mio avviso di scarsa consistenza che ottiene però riscontri piuttosto rilevanti. Il disco qui trattato non è comunque “Luminous” ma il suo predecessore, che stroncai di brutto… criticando simpaticamente anche quella parte della stampa italiana che tratta(va) il gruppo come se fosse molto più di ciò che è.


Skying (XL)
Mi si consenta, per una volta, un incipit vagamente “alla Cilìa”. In un giorno di metà giugno me ne stavo con la mia pila di dischi per decidere di cosa scrivere nel numero di luglio e in pole position – per via dei precedenti Strange House e Primary Colours, poco significativi e molto derivativi ma piuttosto chiacchierati – c’erano naturalmente gli Horrors. Terminato l’ascolto, ingerito un antiemetico e constatata l’abituale carenza di spazio, mi sono detto “vabbè, questo si può anche rimandare a settembre: non è possibile che la concorrenza voglia spingere ‘sta fuffa, evidenziando così implicitamente la nostra mancata recensione”. I fatti hanno invece dimostrato la mia eccessiva fiducia nel buon gusto altrui, e benché farlo due mesi fa sarebbe stato certo più simpatico non ci sono controindicazioni a ribadire ora l’assoluta vacuità dei cinque inglesi: gente che in ogni disco scimmiotta un genere diverso – qui soprattutto i Simple Minds, quelli peggiori – ma distinguendosi per la scarsa verve del songwriting. Inconsistente frullato di luoghi comuni cari al post-punk solenne/enfatico degli ‘80, Skying è semplicemente il nulla. Un altro termine sarebbe forse più adatto, ma perché suscitare il disappunto di qualche coprofago?


ottimo grazie

ps: da ignorantone, ho subito cercato chi fosse sto Guglielmi, come primo risultato google mi ha dato una rubinetteria. :(
  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq