Vai al contenuto


Foto
* * * - - 3 Voti

La Ricerca Del Lavoro [Ortodosso Vs Feudatari]


  • Please log in to reply
1368 replies to this topic

#1361 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6627 Messaggi:

Inviato 22 marzo 2019 - 17:06

Vi è mai capitato sul lavoro di avere a che fare con un emerito incapace? Tra i colleghi immagino di sì ma, peggio, tra i superiori?

Direi il contrario: più sali di livello più sono coglioni (almeno nella mia breve esperienza lavorativa in Italia).


  • 2

#1362 veryc

veryc

    E i ramo' ?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1335 Messaggi:

Inviato 22 marzo 2019 - 19:35

 

Vi è mai capitato sul lavoro di avere a che fare con un emerito incapace? Tra i colleghi immagino di sì ma, peggio, tra i superiori?

Direi il contrario: più sali di livello più sono coglioni (almeno nella mia breve esperienza lavorativa in Italia).

 

 

Non so quale sia l'opinione degli esperti ma secondo me il principio di Peter è certamente un capisaldo della nostra società


  • 0

Ha già fatto tutto Black Mirror

 


#1363 Ortodosso

Ortodosso

    baby even the losers

  • Administrators
  • 9060 Messaggi:
  • LocationPortola Valley, CA

Inviato 22 marzo 2019 - 20:02

Sì, però il peter principle porta a una conclusione opposta rispetto a quella del post che hai quotato: le persone più competenti dovrebbero essere più in alto.

 

La grande differenza, nella mia esperienza, è quella tra manager e azionista: tra i manager la meritocrazia esiste. Con grosse imperfezioni, ovviamente, ma in contesti multinazionali e di aziende un minimo dinamiche è difficile vedere dei completi cretini in posizioni apicali o dei genii che non si staccano da livelli bassi se non per loro volontà.

 

Tra gli azionisti, e quindi ci mettiamo anche le imprese familiari, quelle a gestione politica, etc., vale tutto, e lo vale anche quando l'azionista è il fondatore (e non il figlio di, l'amante di, il raccomandato di): ho lavorato in un'azienda oggi quotata al NASDAQ che aprì un ufficio con centinaia di persone a Berlino perché la fidanzata del cofondatore era di Berlino. Il figlio del paròn di Trespass Sledge avrà l'amante nel paesino, sa il cazzo.


  • 0

Battibecco dovete domandare a Sarri, che è un razzista; e gli uomini come lui non possono stare nel mondo del calcio.


#1364 lazzaro

lazzaro

    música universal

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 422 Messaggi:

Inviato 22 marzo 2019 - 20:36

Io da lunedì scorso ho cominciato a lavorare da casa (farò una settimana a Londra di tanto in tanto).

Qualità della vita quintuplicata da un giorno all'altro.

 

Io sono 4 anni che lavoro da casa. Alla fine, a causa dell'isolamento e un pò di depressione, ho iniziato ad andare in ufficio.

 

Sono stato per 6 mesi e poi sono ritorno a casa: i colleghi mi fanno incazzare e quando sono incazzato non riesco ad essere produttivo.

 

Ma, a parte la produttività, credo che la qualità della vità sia migliore in ufficio. Io sono combattuto proprio in questo periodo tra queste 2 cose, ma per ora rimarrò a casa. Non so che fare  :-[


  • 0

#1365 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8070 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 22 marzo 2019 - 20:39

tranne nel caso in cui l'ambiente lavorativo sia tossico, probabilità che mi rendo conto non essere bassa, propenderei sempre per un mix tra lavoro a casa e ufficio.

banalmente perchè uscire e confrontarsi con altri esseri umani, anche al lavoro, fa bene e può migliorarci come essere viventi. se invece i colleghi sono una massa di stronzi allora fanculo tutti e viva la tuta.

 

quello che distrugge nel mio caso sono gli spostamenti. avanti e indietro ogni giorno, traffico, clacson, stronzi per strada, cantieri, stronzi per strada e altri stronzi per strada


  • 2
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#1366 lazzaro

lazzaro

    música universal

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 422 Messaggi:

Inviato 22 marzo 2019 - 20:41

Io se vado in ufficio mi sposto il meno possibile: a mangiare resto in ufficio e poi di nuovo a lavoro. 

 

Se dovessi andare a casa per pranzo, abbioccarmi, svegliarmi, rivestirmi e uscire di nuovo sarebbe un inferno.


  • 0

#1367 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6779 Messaggi:
  • LocationPadova

Inviato 23 marzo 2019 - 16:08

"No" - ribatte invece il figlio del capo - "perché in centro è difficile parcheggiare" e propone invece di trovare un ufficio in una paesino del cazzo a 25 chilometri da dove siamo adesso (e da dove vive il capo, anziano), disperso nel nulla. Potrei capire fuori dal centro, ma che bisogno c'è di andare in un paesino disperso e logisticamente scomodo per tutto/i?

 

Sarò io che non capisco il mondo, ma son le tipiche cose per cui potrei dare le dimissioni all'istante in maniera compulsiva. Infatti alla lunga la posizione è uno dei motivi (non quello fondamentale certo) per cui ho deciso di cambiare, due anni a lavorare in un posto di 4 gatti disperso per le colline in cui non si può arrivare manco in treno.


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#1368 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6779 Messaggi:
  • LocationPadova

Inviato 23 marzo 2019 - 16:33

Sono stato per 6 mesi e poi sono ritorno a casa: i colleghi mi fanno incazzare e quando sono incazzato non riesco ad essere produttivo.

Ma, a parte la produttività, credo che la qualità della vità sia migliore in ufficio. Io sono combattuto proprio in questo periodo tra queste 2 cose, ma per ora rimarrò a casa. Non so che fare  :-[

 

Intanto saper lavorare con gli altri non è mica scontato, e come in tutte le cose difficili ci si esercita, ci si abitua e si acquisisce una produttività diversa rispetto al lavoro in solitaria, che almeno come prima impressione sembra più produttivo anche a me. C'è chi lavora più facilmente da solo e di conseguenza deve fare lo sforzo a stare in mezzo agli altri in un contesto tipo quello aziendale e chi invece lavora meglio in mezzo alla gente e da solo si deprime e deve fare lo sforzo contrario. Di base entrambe le tipologie sono utili e portano a risultati diversi.

 

Io che sono un introverso e ho problemi di ascolto ho bisogno di stare in mezzo alla gente, a stare sempre da solo troverei probabilmente la mia configurazione base, ma rischierei anche irrimediabilmente di perdermi, di isolarmi e non essere ascoltato. 


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#1369 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15390 Messaggi:

Inviato 23 marzo 2019 - 19:21

"No" - ribatte invece il figlio del capo - "perché in centro è difficile parcheggiare" e propone invece di trovare un ufficio in una paesino del cazzo a 25 chilometri da dove siamo adesso (e da dove vive il capo, anziano), disperso nel nulla. Potrei capire fuori dal centro, ma che bisogno c'è di andare in un paesino disperso e logisticamente scomodo per tutto/i?

 
Sarò io che non capisco il mondo, ma son le tipiche cose per cui potrei dare le dimissioni all'istante in maniera compulsiva. Infatti alla lunga la posizione è uno dei motivi (non quello fondamentale certo) per cui ho deciso di cambiare, due anni a lavorare in un posto di 4 gatti disperso per le colline in cui non si può arrivare manco in treno.

È la stessa cosa che ho pensato subito anch'io (e che mi ronza in testa da quel momento).
Quello che mi fa incazzare è che non c'è un motivo che sia UNO per preferire l'ufficio in un paesino del cazzo lontano da tutto, piuttosto che nella città attuale (città..va bè.. ventimila persone). A livello di immagine, logistica, costi, tempi, ecc..non c'è nulla che faccia pendere verso quella scelta.
Forse, veramente, l'unica spiegazione può essere il fatto che il figlio del capo abbia davvero l'amante (o comunque un interesse extra-lavorativo) in quella zona. Non capirei altrimenti.
Comunque non sto a guardare: sto già rompendo il cazzo al grande capo anziano per portarlo dalla mia parte, anche se lui ha una venerazione per il figlio, quindi...
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq