Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

These New Puritans - Field Of Reeds [Infectious, 2013]


  • Please log in to reply
202 replies to this topic

#201 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22989 Messaggi:

Inviato 22 marzo 2019 - 09:18

You do a great impression

Of someone who is

Lost

Well I'm lost too

So let's get lost together

:OR:

 

 

thesenewpuritans19OR_1553162381.jpg


  • 5

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#202 good vibrations

good vibrations

    Utente in cerca di nuovi stampi per il rock

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7527 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 22 marzo 2019 - 10:05

Spostiamo in un thread dedicato?


  • 0
Posted Image

#203 Bustrofedico

Bustrofedico

    Schiavo Dell'Hype

  • Members
  • Stelletta
  • 42 Messaggi:

Inviato 22 marzo 2019 - 12:46

Dopo un primo ascolto, io sono in zona meraviglia. Qualche volta mi chiedo se la bellezza di FoR non fosse altro che un'illusione collettiva, InsTR mi sta rammentando che l'apprezzamento no, non era casuale, e al tempo stesso ribadisce il mio non amore per Hidden, che sì ha i suoi bei passaggi di genio, ma proprio alla luce di quest'ultimo, era in effetti un po' confuso.

 

O sarà che Barnett ha imparato sia definitivamente a gestire la sua voce e renderla uno strumento personalissimo sia a regalarsi produzioni di alto livello; in Hidden l'elettronica spesso faceva una figura tamarra, qui può ricordarmi l'hi-tech fino a un certo punto, ma emerge soprattutto la violenza. 

 

Un disco bello compatto, con un pezzo fantastico all'inizio che è già tutto un perdersi, e poi è musica di immagini e atmosfera, in certi punti mi sembra di rivedere il Suspiria di Guadagnino.

 

Dopo sto benedetto primo ascolto, ho 3 rammarichi piuttosto:

 - tutti belli singolarmente i primi pezzi, ma le dinamiche che a metà li addolcisono si ripetono e mi pesano un po', MA questo ha fatto sì che mi sia cresciuta  la ninna nanna dell'ultimo singolo, l'unico che non mi aveva convinto... e invece si accende che è un piacere

 - al primo impatto la voce operistica della terza traccia è forse l'unico elemento davvero tronfio e falsamente enfatizzante del viaggio

 - il disco non termina così, senza una chiusura del cerchio? è a fuochissimo ma poi boh ha una fine-non-fine

 

Comunque, uno di quegli album che creano mondi sonori. Che bello, che bello!

 

EDIT di ore dopo: credo che tutti e 3 i punti siano delle stronzate  :cool:


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq