Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Wolf Eyes ‎– No Answer-Lower Floors: È L'Ora Del Disco Pulitino, Sempre Più Wave


  • Please log in to reply
32 replies to this topic

#21 starmelt

starmelt

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4565 Messaggi:

Inviato 27 giugno 2016 - 20:27

Vero. Ma è andata che dopo un concerto bellissimo (di cui ti suggerisco di sentire almeno il primo pezzo) io e cush ci siamo guardati e ci siamo detti ellamadonna (è il riassunto grezzo di cush che si lancia paragoni waitsiani e con cui, spinto dall'entusiasmo, ho concordato).
E per me è stato assolutamente inaspettato perché in un live due anni fa mi delusero parecchio, molto più pestati ma paradossalmente piatti e senza più la grana grossa o l'impatto di un annata 2006.

Certo, l'assenza della storica stecca di legno pesa, ma sono davvero contentissimo di vederli evolvere costantemente se i risultati sono questi.
(poi mi sono anche ripreso Always Wrong che rischia di diventare il mio preferito tra la dozzina che ho ascoltato)

Nuovo video: T.O.D.D.
  • 0

#22 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23315 Messaggi:

Inviato 27 giugno 2016 - 21:24

"Always Wrong" per me era meglio degli ultimi due, che io mi sentirei di definire molto tendenti alla no-wave (quindi un passetto indietro rispetto al loro discorso fino alle soglie degli anni 10).

 

Starmy se vuoi vendo/scambio un raro oggettino.


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#23 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7404 Messaggi:

Inviato 28 giugno 2016 - 07:13

Always Wrong disconissimo, pestonissimo


  • 0

#24 starmelt

starmelt

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4565 Messaggi:

Inviato 29 giugno 2016 - 21:20

Masì la mia considerazione girava intorno soprattutto alla sorpresa di trovarli ancora interessantissimi dopo ormai 20 anni di carriera.
Non è da tutti, tantomeno per una band che come linguaggi possibili non è che ne avesse tanti altri oltre alle mazzate o all'ambient-degrado.

Poi ok, per le mazzate sono stati i capi del mondo, ma ci sta che ad un certo punto iniziassero a limiitarsi un po':

guardate Olson diobono
  • 1

#25 thom

thom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2438 Messaggi:

Inviato 04 luglio 2016 - 19:58

visti in piena epoca Providence all'interzona a Verona, vestiti da boscaioli: fichissimi, concerto per pochi impavidi nichilisti (aperto da un buon Nic Vascellari recentemente reincarnatosi come tribalista tecno)

anche secondo me primi della fila per distacco, mai capito perché Mattioli considerasse Constantly terrified degli Hair Police il manifesto del movimento

confermo la bontà dell'ultimo disco, sempre molti agili a cambiare coordinate senza perdere di personalità
  • 0

#26 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23315 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2016 - 13:16

Volevo solo aggiungere che è bellissimo si sia tornato a parlare dei Wolf Eyes da queste parti :3


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#27 Gonzo

Gonzo

    Twenty-Three Lubed Up Schizophrenics With Delusions of Grandeur

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1031 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2016 - 14:03

Constantly terrified degli Hair Police il manifesto del movimento

 

Non so di manifesti o movimenti ma anche per me gli Hair Police sono meglio. Diciamo che i Wolf Eyes sono più ragionati e magari anche più "unsettling", ma gli HP sono dei pestatori di prima categoria.

 

Anche se poi il mio dico preferito del noise post-2000 è Michigan Haters.

 


  • 0

the best ever death metal band out of Denton
never settled on a name.
but the top three contenders, after weeks of debate,
were Satan's Fingers, and the Killers, and the Hospital Bombers.


#28 starmelt

starmelt

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4565 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2016 - 20:35

Constantly Terrified Mattioli lo adora anche perché gli piacciono parecchio i suoni al confine col metal peggiore (bellissimo l'articolo sul weird metal che aveva scritto), rileggevo quanto ha scritto su Noisers ed è evidente che quelle atmosfere lo prendono bene. A me piace, è una colonna sonora di un film horror già pronta, ma meno di tante altre cose Wolf Eyes generici in primis. Degli Hair Police ho anche un ottimo ricordo di Prescribed Burning, più minimale e gracchiante ma sempre cattivissimo.

Ma era il live del 2008? Li ho visti anch'io all'Interzona, grande mazzata, anche se per me il meglio è stato al Nightmare Before Christmas del 2006, loro in piena trance agonistica e un paio di migliaia di persone ancora più convinte sotto il palco ad agitare pugni all'aria.

 

Grandissimo Gonzo, Michigan Haters non è il mio preferito di loro ma c'è I Feel Like a Porsche che è una delle canzoni più simbolo di tutta la scena. Devastantissima.


  • 1

#29 thom

thom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2438 Messaggi:

Inviato 11 luglio 2016 - 18:20

Ma era il live del 2008? Li ho visti anch'io all'Interzona, grande mazzata, anche se per me il meglio è stato al Nightmare Before Christmas del 2006, loro in piena trance agonistica e un paio di migliaia di persone ancora più convinte sotto il palco ad agitare pugni all'aria.

 

come cazzo fai a ricordarti dell'anno, per me è impossibile, diciamo che grosso modo le coordinate temporali mi paiono quelle

 

è musica che non ascolto più da secoli, comunque tra la scena providence/fort thunder e il mid-west, ho sempre preferito il mid-west, più malvagio e (forse) più autentico, quindi wolf-eyes, kevin drumm, hair police, ecc.

 

i sightings sono praticamente una delle band migliori al mondo quindi non fanno testo


  • 0

#30 starmelt

starmelt

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4565 Messaggi:

Inviato 11 febbraio 2018 - 08:59


 

5:56

a 32:10 altro che suonare la chitarra coi denti o dietro la testa


  • 5

#31 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11525 Messaggi:

Inviato 15 febbraio 2018 - 03:52

è una band che avevo scoperto grazie a una nota rivista italiana che sta diminuendo progressivamente il suo impatto culturale (avete me!) anche per il fatto che tutte le persone interessate a qualsiasi disco se non hanno voglia di scaricarlo lo squirtano su you tube e se non sei un esperto non ci capisci nulla, ma se sei un truce baldazzi capisci subito tutto e subito.

 

Wolf Eyes venivano considerati i nuovi profeti del crossover tra underground metal, noise non merzbowiano (l'eroe nipponico miscela strati di liquidi sintetici come un barman di primissima qualità) più cellule impazzite e prese a caso ma non campionate dai sublimi Incapacitants e una strizzatina con l'occhio guercio alla scena industrial dei bei tempi, SPK: ho detto tutto.

 

se la critica musicale non esistesse la situazione sarebbe quasi la seguente:

 

A) I Wolf Eyes sarebbero ri-conosciuti da qualche psicopatico alcolizzato con la passione per il mosh estremo in locali tre metri per tre e qualche hipster con il naso adunco e la pelle tesa, pronto per uccidere.

 

B) Se la critica musicale esistesse non dovrebbero ex abrupto abbandonare i loro cavalli di battaglia, e ricordo su Blow Up un Olindo Fortino talmente gasato che dopo aver ascoltato uno dei loro trentaquattro dischi aveva deciso, nonostante le ampie stempiature, di dire alla moglie che guardava Dallas comodamente seduta in soggiorno: "Susan, cazzo ho ascoltato l'ultimo di quella band che ti dicevo, ora sono gasato vado in bagno e mi raso a zero la testa.

 

I paragoni che Fortino e S.I.B. (Società Internazionale Bisessuale) hanno tirato fuori dalla loro emicrania non stanno in piedi: tirarono fuori persino i COIL (!) la band più tragicamente importante nella storia della musica assieme ai spesso citati Autechre (ridicolizzati ultimamente dalla bandieretta Zingales)... li considero solamente una dignitosa band industrial noise con attitutidini free... ma poco altro. Voglio dirvi una cosa: se Bernd Alois Zimmermann di punto in bianco non avesse deciso di prendere il volo da un sesto piano nel glaciale '70 quanti si ricorderebbero di lui? quanti punk correrebbero a Dresda ad ogni anniversario della sua morte con la maglia sporca di sostanze organiche difficilmente distinguibili e piangere davanti al suo sarcofago? pochini penso.

 

Sono un utente umile e anche abbastanza stupido, e nemmeno vanitoso: ma secondo me questo mio post andrebbe fissato in Memorabilia. 


  • 3

#32 starmelt

starmelt

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4565 Messaggi:

Inviato 15 febbraio 2018 - 06:55

(avete me!)


e ringraziamo ogni giorno
  • 1

#33 Alessandro xp

Alessandro xp

    Supremo Alfiere della Mediocrità

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 372 Messaggi:
  • LocationAvigliana, Piedmont

Inviato 17 febbraio 2018 - 17:27


 

5:56

a 32:10 altro che suonare la chitarra coi denti o dietro la testa

porcodio che roba


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq