Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Wolf Eyes ‎– No Answer-Lower Floors: È L'Ora Del Disco Pulitino, Sempre Più Wave


  • Please log in to reply
32 replies to this topic

#1 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82263 Messaggi:

Inviato 05 maggio 2013 - 22:35

così a occhio sono sempre più sull'asse Factrix-Cabaret Voltaire, San Francisco-Sheffield, più puliti e con un video mainstream; il noise ha lasciato spazio alle bordate electro-wave, autismo e dilatazione



ci sarà la rivolta dei fan della prima ora, di quelli della seconda e l'evviva dei nuovi

a me continuano a sembrare molto bravi

http://www.youtube.com/watch?v=qbgI-DEk4U4

http://www.youtube.com/watch?v=BsMwj2vLegY

Immagine inserita

Immagine inserita
  • 1

#2 v.

v.

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1325 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 07:56

ci sarà la rivolta dei fan della prima ora, di quelli della seconda e l'evviva dei nuovi



Perché dici così? I primi Wolf Eyes (tipo quelli dell'album su Bulb) erano già molto wave/cabaret voltaire, a me sembra un disco in linea con le loro atmosfere, aggiornate più che altro alle ultime cose soliste di Nate Young. Comunque è un gran bel disco anche per me, accidenti.

Certo è curioso l'hype su di loro nel 2013: endorsement di Pitchfork, copertina su The Wire (la seconda per loro: non so quanti precedenti ci siano, a memoria non me ne viene nessuno), speciali radiofonici ecc ecc. Anche perché ora come ora sono un gruppo totalmente anti-moda (lo sono sempre stati, ok; però una volta il noise "tirava", poi stavano su sub pop ecc ecc). Mi piace questa cosa che il disco è stato trattato come "il ritorno del più grande gruppo underground degli ultimi quindici anni". A parte che se lo meritano, diciamo che condivido, ecco.
  • 0

#3 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7405 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 08:02

ma infatti non vedo alcuna rivolta in arrivo, son tornati al suono di "Dread", più o meno, con sempre più vuoti (il che, per inciso, non è un sinonimo di "svendita commerciale"). A me è piaciuto, anche se in effetti mi stupisco come v. dell'accoglienza calorosissima che gli è stata tributata ovunque (a parte nei siti italiani, se non vado errato). La mia spiegazione l'ho data, banalmente c'è voglia di noise, e quest'anno sono rispuntati parecchi vecchi leoni (hair police, black pus, pete swanson e altra roba non proprio di genere ma certamente rumorosa) a oscurare le nuove tendenze dell'underground, sempre più leggerine ed evanescenti.
  • 0

#4 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23322 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 08:02

A me infatti non è piaciuto. :'(
Mentre l'altra sera mi son sentito l'ultimo Hair Police, che mi pare sia passato inosservato, ed è piuttosto fico, conciso e parecchio cattivo.
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#5 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7405 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 08:05

sono più "stoned" rispetto alla fase "Burned MInd" (che è quella che a me piace meno), del resto l'ultima vlta che vennero in Italia erano fattissimi e molto "rilassati", diciamo così.

EDIT: ottimo infatti anche il ritorno degli hair police, ma di loro si è sempre parlato meno.
  • 0

#6 v.

v.

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1325 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 08:12

La mia spiegazione l'ho data, banalmente c'è voglia di noise, e quest'anno sono rispuntati parecchi vecchi leoni (hair police, black pus, pete swanson e altra roba non proprio di genere ma certamente rumorosa) a oscurare le nuove tendenze dell'underground, sempre più leggerine ed evanescenti.


Io spero veramente che sia così. Nel senso che sì, lo sputtanamento ormai totale del vecchio e glorioso underground anni 2000 richiederebbe a questo punto una reazione "fisiologica": non so se noise o meno, io banalmente direi che quello che manca da un po' di tempo a questa parte è musica scomposta, scoppiata e - perdono! - "sperimentale". Però nel caso dei Wolf Eyes ho notato pure - come dire - la certificazione del ruolo storico che ha avuto il gruppo nell'ultimo decennio. Sono veramente tra i Grandi, e il mondo a questo punto reca omaggio - mettiamola così, facciamo i retorici, dai.

p.s. paloz, l'ultimo hair police è piaciuto tantissimo anche a me.
  • 0

#7 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7405 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 09:03

ah, giusto, li avete sentiti gli Stare Case? Sono il progetto """blues""" di Young e Olson, la mossa che di fatto prelude a questo disco nuovo.
  • 0

#8 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82263 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 12:10

ma infatti non vedo alcuna rivolta in arrivo, son tornati al suono di "Dread", più o meno, con sempre più vuoti


mah, non so eh

a livello di suoni questo è l'unico album che si può definire davvero wave, e tra l'altro in maniera molto più più raffinata rispetto ai Cabaret Voltaire o ai Factrix; quello che in realtà li accomuna ad alcune cose di questi gruppi è la mancanza di uno scheletro di percussioni continue che tenga insieme il resto, i pezzi sembrano fluire senza ritmo ordinato

nel periodo di Dread i vuoti erano davvero vuoti mentre qua c'è il bordone electro che fa da collante e base

edit: v. e slot a Milano blowUP non arriva eh, ditelo! ho fatto 5 edicole attorno a casa e Maggio manca
  • 0

#9 v.

v.

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1325 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 12:55

Prova a risentirti il disco su Bulb del 2000 (purtroppo su youtube l'unico brano che sono riuscito a trovare è questo:
http://www.youtube.c...h?v=TcdMv52pDvQ)

Io mi ricordo benissimo di quando uscì e pensavo che questi wolf eyes erano sostanzialmente un altro gruppo del revival wave (perché già allora c'era il revival wave) solo che molto più fichi, perché almeno riprendevano la wave "cattiva". Però è pure vero che quel disco non lo ascolto da tipo sei anni. Ma non so, ascoltando il nuovo mi è subito rivenuto in mente quel periodo lì (più che Dread, che è un po' posteriore e suonava già più slabbrato).
  • 0

#10 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7405 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 13:02

a me pare infatti slabbrato il nuovo disco, ha un sacco di vuoti, poi forse non ci capiamo sul termine. Il disco Bulb lo ricordo, ma ricordo pure che mi piaceva poco.
  • 0

#11 v.

v.

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1325 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 13:09

Sì però forse Dread è un po' più free-form rispetto all'ultimo (no so come spiegarmi, facciamo che ci siamo capiti dai). Non che quest'ultimo sia canzonettaro eh, però parlando di riferimenti wave - che era quello su cui si soffermava lassigue - mi è tornato in mente il disco del 2000. Comunque il parallelo tra ultimo e Dread ci sta tutto anche per me eh.
  • 0

#12 starmelt

starmelt

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4565 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 13:19

Immagine inserita


Chi è quello a destra? Non ci credo che è Connelly.

Ho sentito solo quella del video (fighissima ovviamente) e mi è sembrata abbastanza in linea con il precedente Always Wrong che già lavorava almeno un po' per riduzione (tipo la spettacolare Droll/Cut The Dog).


Non seguo molto quello che accade sui giornali che contano ma se c'è hype per i Wolf Eyes non posso che essere contento.


PS quello degli Hair Police in verità non mi è piaciuto granché va anche detto che loro non sono mai stati tra i miei preferitissimi. Quello dei Sightings invece mi è sembrato sui soliti standard Sightings e quindi super.
  • 0

#13 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7405 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 13:49

Il terzo è James Bajo (mi pare si chiami così), nuovissimo e discretamente sconosciuto. Connelly è fuori. Anche io cmq sento qualche vaga somiglianza con l'ottimo Always Wrong, che però era massiccio, cattivo e densissimo. Hanno però in comune un certo spirito "garage" da scantinato che è tipico di tutti i Wolf Eyes (un po' come le divolerie wave e industrial) ma questi ultimi dischi in particolare secondo me.

Comunque mi lasciate intendere di non aver ascoltato gli Stare Case. Rimediate,cani!
  • 0

#14 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82263 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 17:15

Non seguo molto quello che accade sui giornali che contano ma se c'è hype per i Wolf Eyes non posso che essere contento.


c'era già per Always Wrong mi pare

diciamo che questo e Always Wrong rendono più dirette molte loro intuizioni, in questo senso c'è hype forse

quelli che han sempre pensato "ah sì bravi ma cazzo sono troppo dispersivi e sporchi" ora magari sono un filino più contenti

che poi vabbeh è così per ogni band che ha una produzione iniziale molto lo-fi, ad alcuni piace il disco compiuto e ad altri quello di merda; a me non frega nulla perchè non mi sembrano manco opere paragonabili, non la vedo come una evoluzione o una involuzione nel senso che sono cose diverse e basta, poi posso dare le mie preferenze ma non sono manco sicuro che saranno immutabili nel tempo

forse questo mi acchiapperebbe dal vivo dove lo spettacolo che ho visto nel finale è stato invece troppo rumoroso senza un movente; visto che li avete citati per me dal vivo il gruppo più figo del nuovo noise sono i Sightings (3 volte li ho visti, l'ultima sono andato da solo DIO!) che in studio non mi dicono però come i Wolf E. :facepalm: non mi capisco più manco io vado a fare una passeggiata
  • 0

#15 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7165 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 17:36

http://www.youtube.com/watch?v=BsMwj2vLegY



sembra un pezzo degli Excepter senza la ritmica
  • 0

#16 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82263 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2013 - 19:47

senza la ritmica


esatto, qua lo scheletro è la mancanza di scheletro
  • 0

#17 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7165 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2013 - 08:25

non conosco gli altri dischi ma in questo di noise praticamente non ne sento, invece si sente benissimo che prendono a piene mani da quello di cui parlava lassi, ad esempio gli ultimi due pezzi sembrano roba anche di Coil o Current 93 o TG
se quelli prima sono più noise/free/lo-fi capisco perché non li seguo, devo averci provato in passato ma senza risultato
  • 0

#18 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23322 Messaggi:

Inviato 31 maggio 2013 - 13:42

Ho cambiato idea, la sufficienza se la becca, anche solo per "Confessions of the informer".
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#19 starmelt

starmelt

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4565 Messaggi:

Inviato 26 giugno 2016 - 15:00

I Am a Problem: Mind in Pieces dell'anno scorso è un album pazzesco.
Non si può neanche definire più noise, o almeno non noise come facevano prima. Qui i tre spingono sempre di più nella scrittura di scheletriche canzoni sostenute solo da brandelli elettronici, pulsazioni ritmiche e poco altro e dove la voce di Young è sempre più protagonista.
L'unica eccezione è Enemy Ladder che potrebbe essere un pezzo wave-post punk vero e proprio.
  • 1

#20 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7405 Messaggi:

Inviato 27 giugno 2016 - 09:57

Era più o meno così anche il disco precedente con Baljo e il progetto Stare Case (Olson e Young) aveva già le caratteristiche che dici, uno strano misto di folk-blues fumigante e industrial wave da sottoscala. I Wolf Eyes dimostrano di sapere stare al passo, rinnovandosi nel solco della loro visione e confermano oggi, isolatamente, quanto la loro leadership sulla scena di ieri fosse meritata.


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq