Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Come Ti Cambio L'Italia


  • Please log in to reply
72 replies to this topic

#41 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82033 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2013 - 20:59

(come anche la tua, o no...questo non lo capirò mai asd).


no, sul carcere nessuna provocazione, la penso come ho scritto
  • 0

#42 Cliff

Cliff

    utente con la pattumiera nel cuore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9837 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 25 aprile 2013 - 21:06


(come anche la tua, o no...questo non lo capirò mai asd).


no, sul carcere nessuna provocazione, la penso come ho scritto

E allora non sono d'accordo, finire sulla tua isola mi sembra quasi un premio, non è molto disincentivante
  • 0
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]

Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


#43 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21687 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2013 - 21:07

intervengo senza leggere cosa propone sto thread, ma rispondo leggendo il titolo: come ti cambio l'Italia? LSD
  • 0
Caro signor Bernardus...

#44 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82033 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2013 - 21:08


E allora non sono d'accordo, finire sulla tua isola mi sembra quasi un premio, non è molto disincentivante


perderebbero comunque la libertà
  • 0

#45 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20106 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 25 aprile 2013 - 21:44

vabbè, raghi, i carcerati o sono sfruttati per decorare borsette e spaccare pietre oppure sono OT rispetto alla discussione.
Otello, tu dici di disincentivare il fare i figli: ma non siamo già pochi e in fase di decrescita? Di questo passo avremo solo pensioni e cateteri ma nessuno che ha l'età per lavorare e poterseli permettere...
  • 0

#46 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82033 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2013 - 21:55

Otello, tu dici di disincentivare il fare i figli: ma non siamo già pochi e in fase di decrescita? Di questo passo avremo solo pensioni e cateteri ma nessuno che ha l'età per lavorare e poterseli permettere...


diciamo che quel discorso deve essere collegato con l'altro che ho fatto sulla scuola e sulle possibilità di lavoro

si fanno figli ma in maniera concreta soprattutto se non si hanno soldi

tenere milioni di disoccupati che bighellonano no; io inizierei anche a rivalutare alcuni lavori in ambito agricoltura e allevamento che consentono un automantenimento, favorire ad esempio l'imprenditoria dei giovani agricoltori

la favoletta che la Cina va bene perché sono tanti è una favoletta, va bene perché vivono di merda ma vedrai appena inizieranno a chiedere diritti e privilegi come gli italiani dove finiranno


aggiungo: secondo me in Italia i giovani hanno paura a fare dei lavori umili (che oggi fanno gli stranieri) perché oltre a non essere proprio lavori di grande soddisfazione sono poco tutelati e poco pagati

ridando una dignità a tutte le professioni si potrebbe tornare indietro
  • 0

#47 grivs

grivs

    ---o<-<

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7816 Messaggi:
  • Locationale, i'vorrei che tu e pierpinky e io

Inviato 25 aprile 2013 - 22:28

la favoletta che la Cina va bene perché sono tanti è una favoletta, va bene perché vivono di merda ma vedrai appena inizieranno a chiedere diritti e privilegi come gli italiani dove finiranno



http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=7Ubkhycyya4

per la battuta sui sindacati

(è roba vecchia eh, i 5s non c'erano ancora)
  • 1
[0:08] webnicola: allora facendo una media di 80 anni e cagando 300 gr al giorno (siamo italiani dai caghiamo di piu) cachiamo 8,7 tonnellate in una vita quindi [0:09] webnicola: possiamo teorizzare che nella propria vita fa un peso di merda [0:10] webnicola: circa 100 volte il proprio peso [0:10] webnicola: cmq sostanzialmente in un anno circa si caga il proprio peso quindi potresti farti un amico di merda e nel tiro alla fune si sarebbe pari

[webnicola]: io [mi aspettavo] che si dimettesse subito o che non si dimettesse. tipo "resisto è stata solo un colpo di testa dei miei uomini" e l'assalto alla camera sfasciata e qualche cranio rotto, gente che caga dentro la testa di cicchitto morto, cose così

oggi ho combattuto come un toro. ho il cuore sfiancato. sento che stanno crollando le mura DI QUESTA BABILONIA PRECRISTIANA! vinceremo! Cit. Ale

webnicola: non sto leggendo. mi state facendo venire la colite

gli butto lì un "rizoma" così mi si bagna


#48 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20106 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 25 aprile 2013 - 23:43

ridando una dignità a tutte le professioni si potrebbe tornare indietro

su questo c'è un piccolo sforzo, no? Da alcuni anni in italia sembra che si parli solo di enogastronomia, lo sai che ralf produce olio in umbria, voglio dire RALF, hai presente no? Certo, siamo ancora in un equivoco per cui produrre vino è una cosa che poi vai al salone del gusto a brindare con le troie e invece ti tocca alzarti alle 4 del mattino.
Però bisogna ammetterlo: una nazione ricca è quella che ha un piano industriale di un certo livello, agricoltura e servizi vengono dopo... e quindi: qual è il nostro piano industriale? Nostro intendo noi di OR, quelli che aprirono un 3d di discussione e salvarono il Paese. Proviamo a farlo?
  • 0

#49 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82033 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2013 - 23:50

Però bisogna ammetterlo: una nazione ricca è quella che ha un piano industriale di un certo livello, agricoltura e servizi vengono dopo...


non so, è sicuro?
ma poi che significa "ricca"?
io penserei a risolvere i problemi più che a diventare una "nazione ricca" che significa poco; tutte le formulette da libro di ec.pol. (meno tasse crescono le imprese e così via) valgono poco senza una valenza pratica, applicare dei principi ordinati invece potrebbe servire per avere una personalità che si riflette in tutto, per cambiare ecco

mi pare che quello che differenzi i vari stati sia il carattere che poi determina il resto, i piani lasciano il tempo che trovano in una nazione dove i principi di base sono negativi

aumentare le imprese quando agiscono in maniera incivile e fuori dalla legalità mi pare inutile, cerchiamo di dare uno sviluppo con un futuro, no?
lo Stato è un insieme di persone prima che di società
  • 0

#50 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20106 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 25 aprile 2013 - 23:55

beh, è un calcolo semplice semplice sull'incidenza dei tre settori nel PIL di una nazione. A rigore potremmo anche diventare un popolo di scrittori che coi diritti di miliardi di libri venduti in tutto il mondo avremmo il pil della cina. Solo che è difficile.

comunque mi piacerebbe anche leggere i pareri di chi ha scritto 800mila post sulle elezioni.
  • 0

#51 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82033 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2013 - 23:59

beh, è un calcolo semplice semplice sull'incidenza dei tre settori nel PIL di una nazione.

a me va benissimo anche quello che dici (sempre che sia vero, non ho le conoscenze per dirlo) ma se poi rimangono i problemi che io vedo non abbiamo risolto nulla


il pil della cina

ecco vedi, il mito della Cina mi manca per quello che vedo qua perché vivono di merda

magari a casa loro stanno bene ma quelli che sono qua non mi sembrano un grande esempio; e dubito che gli italiani potrebbero vivere in quel modo
  • 0

#52 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20106 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 26 aprile 2013 - 00:00

ragazzi vado a letto ma domani dobbiamo salvare l'Italia eh? Mi raccomando.
  • 0

#53 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20106 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 26 aprile 2013 - 00:02


beh, è un calcolo semplice semplice sull'incidenza dei tre settori nel PIL di una nazione.

a me va benissimo anche quello che dici (sempre che sia vero, non ho le conoscenze per dirlo) ma se poi rimangono i problemi che io vedo non abbiamo risolto nulla


il pil della cina

ecco vedi, il mito della Cina mi manca per quello che vedo qua perché vivono di merda

magari a casa loro stanno bene ma quelli che sono qua non mi sembrano un grande esempio; e dubito che gli italiani potrebbero vivere in quel modo

No, no, la cina voglio dire solo la cifra.
Ricominciamo dal piano industriale o bisogna inventarsi qualcosa con cui sostituirlo (servizi, turismo e agricoltura? Uhm, sono scettico). Comunque proviamo dài
  • 0

#54 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36398 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 26 aprile 2013 - 03:26

aggiungo il punto sui diritti e una cosa al 5

progetto "è finito il gelato"

dei principi generali

non ci sono diritti acquisiti, fino ad oggi abbiamo sbagliato e anche tanto e quindi bisogna tornare indietro su alcune cose, con buon senso ed equilibrio


1) Sistemazione delle situazioni più gravi, è giusto che ci siano delle differenze ma non che ci siano delle persone che non hanno da mangiare; in Italia i veri morti di fame non sono ancora tanti ma quelli che ci sono e lo sono non per propria colpa devono essere sistemati. E' sbagliatissimo pensare che ci sia un paese con dei superprivilegiati (tanti) e delle persone che non hanno di che vivere.

2) Riduzione delle nascite. Una politica che tenda a disincentivare le nascite soprattutto nelle famiglie dove i figli sono un problema economico. Siamo troppi, questo è evidente.

3) Educazione scolastica finalizzata al lavoro. Tanto per intenderci le università ospiteranno solo persone che poi trovano lavoro, certo non 20 milioni di iscritti ad Interior Design per poi sentirsi offesi dalla Fornero di turno che parla di choosy. Visto il periodo è bene anche indirizzarsi verso lavori che consentano un automantenimento interno: agricoltura, allevamento, ecc.

4) Lotta serrata alla mafia, per la prima volta in maniera violenta e seria. Dichiarazione di guerra praticamente. In questo ambito in particolare non si va per il sottile, chi fa parte delle organizzazioni perde ogni diritto.

5) Eliminazione del carcere. I detenuti staranno su un'isola con tutto ciò che si può dare loro in termini di accoglienza, puttane e divertimenti compresi. Per quelli più pericolosi la vita finisce lì nel senso che chi ha ucciso un bambino non sarà mai riammesso in società, non ci sono perizie comuniste che tengano visto che è troppo pericoloso per gli altri.

6) La chiesa non conta più nulla a livello politico.

7) Le imprese saranno stracontrollate e resteranno solo quelle che producono lavoro con modalità civili (no sfruttamento) e che servono davvero,

8) Politica tesa al riequilibrio tra le fasce d'età. Mi spiego: se in una banca ci sono 4 dirigenti di 60 anni che guadagnano un botto, saranno messi a lavorare part-time per fare entrare anche dei giovani al loro posto.

9) Città intese come posti che offrono qualcosa e non solo come dormitori. Sport, concerti, eventi e tutto quel cazzo che vi pare, distribuiti bene in tutto il paese.

10) Diritti in base alla concretezza e al non disturbo: i ricchioni sposandosi non danno fastidio a nessuno e quindi possono. Se volessero fare una sacrificio animale durante le nozze non potrebbero perché non si può uccidere una bestia così a gratis. Non vengono tutelate le insofferenze e le paure dei singoli, se a una persona danno fastidio i gay si tiene il fastidio, e così i negri e gli altri.

11) Ufficio collocamento per gli stranieri che entrano. Stanno qua solo quelli che possono in termini concreti.

procederò con altri punti


lassi,ho preparato il manifesto per il progetto

Immagine inserita
  • 1

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#55 tiresia

tiresia

    Sue Ellen

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4178 Messaggi:

Inviato 26 aprile 2013 - 07:41

Ho lavorato con un ente pubblico in tempi di vacche grasse, i soldi c’erano, era molto prima della crisi. In quei tempi preparai un piano per risparmiare su un settore, prima di tutto fa impressione quando vedi che le maglie sono “troppo” larghe e i rubinetti perdono, secondo se la morigeratezza la applico quando ancora ho risorse mi sembra meglio, mi sembrava eticamente sensato, mi sembrava una manovra sana. Non avrei mai immaginato la crisi di ora, ma con il senno di poi mi sento come una che ci aveva visto bene.
Ora mi trovo a lavorare con un altro ente pubblico in tempi di vacche magrissime. Questo ente è però ricco, credo di non aver mai visto un ufficio ragioneria che paga a 30, 60, 90 giorni a seconda di quanto disposto dai contratti, mai e dico mai in ritardo, galleggia in parecchio denaro, non c’è l’ombra di una circolare restrittiva, nulla. Eppure per legge nazionale anche questo ente deve risparmiare e quindi ora facendo un calcolo ho proposto un piano per risparmiare, ma non l’ho proposto perché ho visto una distorsione grave, solo perché sono costretta a farlo. Mi sembra di essere tornata indietro nel tempo, tipo rielezione di Napolitano. Eppure ora a me sembra sbagliato. Io non posso avere il quadro d’insieme, ovviamente, ma faccio una semplice conclusione: il mio fornitore A si troverà costretto entro 12 mesi a una decurtazione di commesse del 10/15%, la ditta A, ora come ora, non potrà che tagliare e se taglierà lo farà sul personale, licenzierà , ora, quando il mercato del lavoro è fermo, paralizzato. Non ha senso, se questo ente ricco non spende come la riavvio l’economia?
  • 0

#56 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82033 Messaggi:

Inviato 26 aprile 2013 - 08:46

famo sto giochino:

agevolazioni fiscali per imprese che creano occupazione stabile/in settori in crescita (decisi tramite piano industriale centralizzato)


questo ad esempio è un punto fondamentale

possibile che a Milano aprano ancora delle agenzie di viaggi?
possibile

poi però chiudono velocemente (e al bar la solita cagata "chiudono 10 imprese al giorno" mah) e la colpa non è delle tasse ma di chi fa un investimento così fuori da quello che chiede il mercato; è lo stesso discorso che ho fatto per le università inutili, senza cioè sbocchi

piuttosto che creare disoccupazione e imprese di merda che falliscono è meglio stare fermi e tenersi i soldi

c'è paura del nuovo, c'è paura di automatizzare i processi elementari (il casello autostradale) perchè crescerà la disoccupazione; come se il lavoro inutile e non produttivo servisse a qualcosa

in uno stato saturo di imprese tradizionali hanno senso solo investimenti in settori nuovi e con un futuro

in questo secondo me manca un'educazione, un indirizzo da parte dello stato; il popolo lasciato libero procede troppo lento e continua ad investire in settori morti perchè sono gli unici che conosce
  • 2

#57 joseph K.

joseph K.

    Tout est pardonné

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7476 Messaggi:

Inviato 26 aprile 2013 - 09:20

Così, cercando di fare esempi dalla vita concreta.

- Se uno non ti paga una fattura te non devi pagare l'Iva su una fattura che non ti è stata pagata.
- Se devi fare un'ingiunzione di pagamento o una causa sindacale non devi pagare alcuna tassa di registro. Il principio è che se ti stanno fregando almeno lo stato non deve aiutare il vessatore a vessare ma facilitare il vessato a non esserlo più/ridurre la vessazione.
- Se vai in un qualsiasi ufficio pubblico e te utente ne sai più del dipendente, da come si fa control-c/control-v fino a che cos'è la detrazione che puoi fare o non fare, fino a che tariffa si applica sul pacco tale, questo genere di dipendente deve poter essere cacciato e sostituito senza troppi problemi.
- Nella scuola siano i presidi ad assumere direttamente, niente concorsi, niente provveditorati. Se il preside assume sua zia e sua sorella e la scuola fa schifo, i genitori non ci manderanno più i figli in tempo 2 settimane e la scuola migliore/che funziona meglio avrà sempre più iscritti.
- E' totalmente assurdo che siano formate a spese di tutti competenze, parlo ad esempio di un medico specializzato, e questo dopo che arriva a 36 anni e sa condurre un intervento chirurgico anche di un certo livello sia poi abbandonato. Spendiamo soldi a formare e poi cacciamo i più "giovani", svegli e magari anche i più preparati a somministrare tachipirina nelle case di cura per tenerci strutturati che sono lì solo perché sono assunti, o in Cl o perché hanno dato/ricevuto in natura qualcosa.
  • 0

Ora l'inverno del nostro scontento è reso estate gloriosa da questo sole di York, e tutte le nuvole che incombevano minacciose sulla nostra casa sono sepolte nel petto profondo dell'oceano.


#58 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82033 Messaggi:

Inviato 26 aprile 2013 - 09:23


- Se vai in un qualsiasi ufficio pubblico e te utente ne sai più del dipendente, da come si fa control-c/control-v fino a che cos'è la detrazione che puoi fare o non fare, fino a che tariffa si applica sul pacco tale, questo genere di dipendente deve poter essere cacciato e sostituito senza troppi problemi.

josef se deve fare control-c/control-v è inutile tenerlo in generale; questa idea di occupare la gente per forza è assurda, meglio indirizzarli ad imparare un lavoro dove il cervello umano da una spinta















- Nella scuola siano i presidi ad assumere direttamente, niente concorsi, niente provveditorati. Se il preside assume sua zia e sua sorella e la scuola fa schifo, i genitori non ci manderanno più i figli in tempo 2 settimane e la scuola migliore/che funziona meglio avrà sempre più iscritti.

il preside non può assumere la zia, meglio
  • 0

#59 joseph K.

joseph K.

    Tout est pardonné

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7476 Messaggi:

Inviato 26 aprile 2013 - 09:32


- Se vai in un qualsiasi ufficio pubblico e te utente ne sai più del dipendente, da come si fa control-c/control-v fino a che cos'è la detrazione che puoi fare o non fare, fino a che tariffa si applica sul pacco tale, questo genere di dipendente deve poter essere cacciato e sostituito senza troppi problemi.

josef se deve fare control-c/control-v è inutile tenerlo in generale; questa idea di occupare la gente per forza è assurda, meglio indirizzarli ad imparare un lavoro dove il cervello umano da una spinta

Son d'accordo, era un esempio per dire "se non sa nemmeno l'alfabeto di quello che dovrebbe sapere"...
  • 0

Ora l'inverno del nostro scontento è reso estate gloriosa da questo sole di York, e tutte le nuvole che incombevano minacciose sulla nostra casa sono sepolte nel petto profondo dell'oceano.


#60 Franzz

Franzz

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 855 Messaggi:

Inviato 26 aprile 2013 - 11:10

Quando sarò primo ministro con il 67% del parlamento per le riforme costituzionali:

- completa revisione del fisco, seguendo questi principi di base: spostare la tassazione dai redditi verso i patrimoni, colpendo le posizioni di rendita. Poche e chiare tasse, IRPEF-IVA-imposta sui patrimoni (calcolata per nucleo familiare tenendo conto dell'irpef pagata, ovvero chi ha grossi patrimoni perchè guadagna molto dal proprio lavoro dovrà assolutamente pagare meno di chi ha lo stesso patrimonio ma non un reddito da lavoro equivalente). Semplificare il cervellotico sistema delle detrazioni-deduzioni. Compilazione della dichiarazione dei redditi on-line con un sistema semplice alla portata dell'uomo medio.

- Abbattere il debito con misure shock. Prima di entrare nel merito è bene aver presente che il vero dramma per lo stato italiano è il livello di indebitamento, paghiamo uno sproposito di interessi. Come abbattere il debito? Privatizzare mantenendo la quota di controllo (non assoluto ma solo relativo quindi anche solo il 30% del capitale) alcune aziende di stato: Bancoposta e poste italiane, Trenitalia, creare un società che ingloba il patrimonio immobiliare (caserme) in dismissione e vendere al mercato le quote azionarie, al fine di riqualificarle ai fini di lucro. Lo scopo di queste manovre è semplice: buona parte del debito italiano è in mano agli italiani. Dobbiamo trasferire questa ricchezza dal capitale di debito (BOT BTP) al capitale di rischio (azioni), gli italiani devono diventare padroni dell'Italia non solo finanziarla.

- Riforma nella sanità. Introdurre costi standard ma soprattutto pagamento delle prestazioni in base al reddito/patrimonio (ISEE). Se sei un vecchio ricco/benestante che si rompe una gamba non puoi usufruire del dayhospital e delle riabilitazioni pagando solo il ticket come l'altro vecchio che percepisce 500€ di pensione.

- Riforma del sistema pensionistico e dei sussidi. Taglio delle pensioni d'oro ovvero superiori ai 3000€ netti al mese. Taglio delle pensioni che hanno maturato i requisiti con il sistema retributivo/misto. Per tutti la pensione va ricalcolata con il sistema contributivo fissando un limite entrò cui questa norma opera (da chi percepisce pensioni superiori ai 1200€ in su). Eliminazione della cassa di integrazione introducendo un sussidio per chi non lavora. Quest'ultimo punto deve passare NECESSARIAMENTE dalla riforma del mercato del lavoro specie nell'istituzione di centri per l'impiego pubblici dove si deve formare l'incontro tra disoccupati e chi cerca lavoratori.

- Struttura dello Stato: sopprimere tutte le ambasciate/consolati Italiani all'estero facendo convogliare il tutto sotto l'ambasciata europea, già presente in tutti gli stati.
Ripensare completamente il sistema difesa, istituendo le forze armate europee. Accorpare le forze di polizia, in un unica forza di polizia nazionale più le polizie locali alle dipendenze dei sindaci. Eliminazioni province e altri enti intermedi (comunità montane ecc.) e accorpamento comuni inferiori 5000 abitanti.

- Spietata lotta all'evasione, con pesanti misure restrittive e sanzionatorie a livello patrimoniale, basando la lotta sulla tracciabilità delle transazioni e quindi meno contante. Reintroduzione del falso in bilancio e inasprimento e ripensamento norme anticorruzione.

- Eliminazione del bicameralismo perfetto, tagli parlamentari agganciando i costi della politica a standard europei.

- Piano di sviluppo nazionale incentrato sui chiare eccellenze italiane: turismo/agricoltura/enogastronomia/manifatturiero di lusso/energie alternative/riqualificazione territoriale ed edilizia.

Ho le idee chiare.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq