Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Scommesse sul presente e sul futuro


  • Please log in to reply
39 replies to this topic

#21 dazed and confused

dazed and confused

    festina lente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6082 Messaggi:

Inviato 27 novembre 2006 - 10:59

L'amore molesto

Recuperato la scorsa estate ad una rassegna milanese di film "cult" italiani di qualche anno fa (progetto felicissimo che spero ripeteranno): bellissimo. La sequenza della sauna vale, tranquillamente, metà dei film usciti quell'anno. Pazzesca Anna Bonaiuto: una delle migliori attrici teatrali della sua generazione prestate al cinema.

La scena del vestito rosso, sulle scale,è clamorosa.
L'ho sentita mia, dato che vengo da una realtà molto vicina a quella napoletana.Le donne del sud, della generazione di mia madre, hanno vissuto con molte difficoltà l'emancipazione, rispetto alle donne del nord.
Un padre che dice alla propria figlia, vestita di rosso, togliti quel vestito che fai schifo, in dialetto napoletano, è una scena davvero toccante.
La Bonaiuto è, insieme a Toni Servillo, un'attrice da oscar.

  • 0

#22 Guest_runciter_*

Guest_runciter_*
  • Guests

Inviato 27 novembre 2006 - 11:01

Michel Gondry ha già girato un capolavoro, Se mi lasci ti cancello, e ha delle potenzialità enormi.

ps. Ora sicuramente salterà fuori qualcuno a dire che il titolo italiano fa schifo.


o che non è un capolavoro, ma solo un filmino piuttosto interessante.

#23 dazed and confused

dazed and confused

    festina lente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6082 Messaggi:

Inviato 27 novembre 2006 - 11:05


Michel Gondry ha già girato un capolavoro, Se mi lasci ti cancello, e ha delle potenzialità enormi.

ps. Ora sicuramente salterà fuori qualcuno a dire che il titolo italiano fa schifo.


o che non è un capolavoro, ma solo un filmino piuttosto interessante.

Filmino no, dai.
Certo nemmeno io grido al capolavoro come fanno in tanti.Per me rimane un film pasticciato, comunque le basi del film sono buone.
  • 0

#24 Guest_runciter_*

Guest_runciter_*
  • Guests

Inviato 27 novembre 2006 - 11:33

Filmino no, dai.
Certo nemmeno io grido al capolavoro come fanno in tanti.Per me rimane un film pasticciato, comunque le basi del film sono buone.


mi viene da chiamarlo così, pur riconoscendogli un'indubbia originalità e una certa genialità nel "come", perché il "cosa" è in fin dei conti un drammino borghese, e mi mette un po' di tristezza vedere la creatività visiva di un gondry impiegata in questo modo, al servizio di una storia sì arguta, ma anche (così l'ho percepita io) furbacchiotta e compiacente.

#25 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 27 novembre 2006 - 11:36

macchè filmino..."Eternal Sunshine..." è uno dei più bei film degli ultimi 5 anni. E non capisco proprio come lo si possa accusare d'essere "compiacente". Anzi, è davvero pessimista e sconsolante.

Sono curioso di vedere "The Science Of Sleep" di Gondry, il trailer promette bene.

Certo che il suo esordio al cinema "Human Nature", lasciava molto a desiderare...

#26 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22350 Messaggi:

Inviato 27 novembre 2006 - 11:58

Un regista italiano che mi piace molto e che andrebbe rivalutato è Mario Martone.
Il suo Morte di un matematico napoletano e ancora di più L'amore molesto sono dei film veramente notevoli.
Napoli non è mai stata più lontana dai soliti stereotipi di pizza e mandolino o morti e 'ndrangheta.
Una Napoli molto vicina alla realtà scaturisce dai suoi film.Una Napoli inquieta, inquietante, ruffiana, calda, ma anche distaccata.Una Napoli femmina.Forse perchè Martone è napoletano.Forse perchè Martone ama visceralmente Napoli.


Completamente d'accordo con te tranne che sul fatto che Martone sia da rivalutare...cioè, credo non sia mai stato sottovalutato, al pari di Garrone e Sorrentino penso di poter dire che il nuovo cinema partenopeo gode sia di ottima salute che di ottima credibilità...

Ps: comunque non ho visto molti interventi propositivi, pensavo ci sarebbero state più proposte in un thread del genere...con tutti i cinefili che bazzicano su ondarock abbiamo detto la nostra solo io, scirocco, satyajit, verdoux e dazed...eppure avevo posto non uno ma ben 3 quesiti! nonostante questo non mi stancherò mai di invitare tutti quelli che si dicono amanti del cinema ad aprirsi a orrizonti sempre nuovi e diversi da quelli cui siamo più comodamente abituati.
  • 0

#27 dazed and confused

dazed and confused

    festina lente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6082 Messaggi:

Inviato 27 novembre 2006 - 13:52

[quote author=Jules link=topic=2063.msg68425#msg68425 date=1164627206]
[quote author=dazed and confused link=topic=2063.msg68259#msg68259 date=1164576507]
Completamente d'accordo con te tranne che sul fatto che Martone sia da rivalutare...cioè, credo non sia mai stato sottovalutato, al pari di Garrone e Sorrentino penso di poter dire che il nuovo cinema partenopeo gode sia di ottima salute che di ottima credibilità...
[/quote]
Vedi, per me sottovalutato ha anche questa valenza:perchè Sorrentino e Garrone sono molto più conosciuti di Martone.
Concordo che le nuove, vere, valide fucìne del cinema italiano vengono da Napoli.
Anche perchè Napoli ha alle spalle una solidissima, celeberrima e mitica  tradizione teatrale e quasi tutti gli autori, i registi e gli attori sono partiti da questa.
  • 0

#28 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 27 novembre 2006 - 13:55

Jules, per rispondere alla tua domanda su quelli che reputiamo essere dei registi che in futuro diventeranno dei "giganti" posso dirti che mi aspetto molto da Zach Braff, il cui esordio "Garden State" mi è sembrato tra le opere più convincenti dell'anno scorso.

Per quanto riguarda il panorama horror dico solo Rob Zombie e Neil Marshall.

Guillermo Del Toro è un regista che adoro dai tempi del bistrattato "Blade II" (con questo rispondo ad un altra delle tue domande forse), e mi fa solo piacere che con i suoi ultimi film abbia raggiunto pure quel successo di "critica" che agli esordi gli era stato negato.

Cinema orientale: non è cha arrivi poi molto dalle mie parti, ma credo che di Park Chan Wook sentiremo parlare ancora.

Eterne promesse? Mia accodo a te nel dire Linklater, e aggiungo Cameron Crowe e Gus Van Sant, anche se temo che a livello "artistico" abbiano già dato il massimo tutti e tre.



#29 dazed and confused

dazed and confused

    festina lente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6082 Messaggi:

Inviato 27 novembre 2006 - 13:59

Un talento sottovalutato è quello di Tarsem Singh.Autore di The Cell, con Jennifer Lopez.
Un film preso sottogamba dalla critica come troppo pretenzioso, troppo zeppo di citazioni, troppo kitsch, in realtà è un film onirico, visionario, pieno di idee geniali.
Ricordo che Tarsem ha girato anche il video Loosing my religion dei R.E.M., a mio avviso un capolavoro e una bellissima pubblicità del Mulino Bianco.

http://www.youtube.c...h?v=qGR9MRKGTAg

http://www.youtube.c...h?v=y8vc-V98vhI
  • 0

#30 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 27 novembre 2006 - 14:30

credo che si sia già abbastanza affermato in patria, ma comunque lo segnalo perché poco conosciuto in Italia: Kore'eda Hirokazu, di cui ho visto i bellissimi after life e nobody knows

#31 dazed and confused

dazed and confused

    festina lente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6082 Messaggi:

Inviato 27 novembre 2006 - 14:33

Per rimanere in tema cinema orientale, ma quanto è stato dimenticato il maestro Kon Ichikawa?
Non so se vado off topic, ma devo segnalare questo immenso regista perchè non ne parla mai nessuno.
Autore dell'immane capolavoro L'arpa birmana e Fuochi nella pianura, è uno dei pilastri del cinema orientale, se non mondiale.

  • 0

#32 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 27 novembre 2006 - 14:55

 
Per rimanere in tema cinema orientale, ma quanto è stato dimenticato il maestro Kon Ichikawa?


veramente io avevo aperto un 3D su Kon Ichiwawa ....

#33 dazed and confused

dazed and confused

    festina lente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6082 Messaggi:

Inviato 27 novembre 2006 - 14:56

 
Per rimanere in tema cinema orientale, ma quanto è stato dimenticato il maestro Kon Ichikawa?


veramente io avevo aperto un 3D su Kon Ichiwawa ....


Dove?Non l'ho letto, sorry! :-[
  • 0

#34 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7087 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 27 novembre 2006 - 15:08

visto che si parla di oriente, mi butterei nel consigliare Kiyoshi Kurosawa, autore di film visionari e fuori dal tempo, completamente immersi in un'atmosfera sognante e rarefatta.
Barren Illusion mi ha lasciato a bocca aperta con il suo silenzio e le sue immagine delicate.
  • 0

#35 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 27 novembre 2006 - 15:23


 
Per rimanere in tema cinema orientale, ma quanto è stato dimenticato il maestro Kon Ichikawa?


veramente io avevo aperto un 3D su Kon Ichiwawa ....


Dove?Non l'ho letto, sorry! :-[



trovato! cmq ha 90 anni ed è un regista affermato:


http://www.ondarock....php?topic=867.0

#36 satyajit

satyajit

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6747 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 28 novembre 2006 - 17:54

Lo metto assieme ad altre tre perle campane a formare un ipotetico quartetto delle meraviglie: "Luna rossa" di Capuano, "Giro di lune tra terra e mare" di Gaudino e "Appassionate" di De Bernardi.


Mi sono piaciuti molto i primi due del quartetto, ma non gli altri. Io inserirei piuttosto un altro film di Martone, Teatro di guerra.
  • 0

#37 scirocco

scirocco

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2016 Messaggi:

Inviato 28 novembre 2006 - 20:58

Teatro di guerra

Anche! Periodo fecondo, quello... E pensare che si parlava già di "crisi irreversibile"... Averne di annate così, oggi!
  • 0

#38 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22350 Messaggi:

Inviato 28 novembre 2006 - 21:38

Non so se tra i sottovalutati, le mie personali scoperte o i giganti del futuro, ma bisogna che si faccia assolutamente il nome di Johnny To...per chi non lo conosce dico solo che non ha nulla da invidiare al John Wo del periodo orientale..
  • 0

#39 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 28 novembre 2006 - 22:31

Non so se tra i sottovalutati, le mie personali scoperte o i giganti del futuro, ma bisogna che si faccia assolutamente il nome di Johnny To...per chi non lo conosce dico solo che non ha nulla da invidiare al John Wo del periodo orientale..


è vero. Peccato che in Italia si sia visto poco di suo...credo solo "The Mission" e poco altro.

#40 Guest_Lukas_*

Guest_Lukas_*
  • Guests

Inviato 28 novembre 2006 - 23:05

Allora, rispondo uno alla volta che ora non mi viene in mente molto.

Per i registi, Michel Gondry, lo seguo dal 1997, dal video di Joga di Bjork ed è il mio regista preferito da prima che filmasse Human Nature. Se Tim Burton è 1 visionario lui è un genio. Sa usare molto bene tutti i trucchi della camera e gli effetti speciali, sempre in 1 contesto "domestico".




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq