Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Antonella Ruggiero e Matia Bazar


  • Please log in to reply
38 replies to this topic

#1 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10772 Messaggi:

Inviato 29 ottobre 2012 - 16:39

Immagine inserita


http://www.ondarock....llaruggiero.htm



Vedo che non lo fa nessuno, per cui apro io la discussione a riguardo. Che ne dite della carriera solista della Signora? Non conosco tutta la sua produzione, ma possiedo sia "Sospesa" che "Big Band", dua album agli antipodi - elettronico, sperimentale e freddo il primo, elegantissime cover jazz/swing sul secondo - che ne dimostrano appieno la versatilita'. Inoltre ho sempre trovato lodevole la sua coerenza stilistica; una cantante proveniente da un'esperienza decisamente bella e importante (e pure di gran succe$$o, non va negato) con un gruppo come i Matia Bazar, ma che invece di riciclarsi poi nel calderone della canzonetta italiana facile - dove avrebbe pure successo con la voce che si ritrova - ha continuato per la sua strada andando a sperimentare con le forme piu' disparate. E anche quando si presenta a Sanremo, le sue "canzonette" si mangiano comunque a morsi il resto della concorrenza e tutto il pubblico dell'Ariston. C'e' un punto della monografia col quale mi trovo particolarmente in accordo:

Il suo destino pare quello di essere circondata da grande rispetto reverenziale da parte del pubblico e della critica in qualità di “grande voce”, ma sostanzialmente oggetto di scarsa attenzione per quanto riguarda la produzione artistica successiva ai Matia Bazar.

A voi.
  • 7
OR

#2 Camouflage

Camouflage

    Alessandro Liccardo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3236 Messaggi:
  • LocationPadova

Inviato 29 ottobre 2012 - 20:28

La leggerò con calma... Complimenti a Guido Gherardi, già autore di una scheda sugli a-ha fatta molto bene, per averla scritta.
  • 0

#3 Moontesquieu

Moontesquieu

    webmaster

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4472 Messaggi:
  • LocationLondra

Inviato 30 ottobre 2012 - 00:07

Mi sa che questa monografia ci ha colto tutti impreparati. Dateci il tempo di documentarci! Io lo farò di certo, non conosco praticamente niente della sua carriera solista, per ora ho ascoltato una volta Pomodoro Genetico ed ho capito che ho fatto malissimo a non curarmene, livelli di sperimentazione alti, influenze che sembrano provenire da ogni dove, avreste dovuto dirmelo prima che si era data all' avant.
  • 0

#4 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15386 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2012 - 08:40

La stavo riscoprendo proprio in queste ultime settimane..quindi la monografia capita proprio a fagiuolo!
  • 0

#5 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33696 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 30 ottobre 2012 - 09:07

Io posso testimoniare, avendola vista dal vivo quest'estate al Cerveteri Eco Festival, che a 60 anni suonati ha ancora una grande voce, che si adatta bene a un repertorio di "chanson" internazionali come quello che sta portando avanti negli ultimi anni.
E' anche l'idola incontrastata di mia figlia (10 anni). E sono stato costretto a un'attesa interminabile post-concerto affinché le scrivesse "Antonella Ruggiero" su un biglietto che ora conserva gelosamente come una reliquia ;D
  • 2

#6 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6897 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2012 - 11:12

amore lontanissimo e' una delle mie canzoni sanremesi preferite.. registrazioni moderne era una rivisitazione divertente dei vecchi successi coi matia bazar.


  • 0

#7 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10772 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2012 - 12:34

registrazioni moderne era una rivisitazione divertente dei vecchi successi coi matia bazar


E, se mi permettete, la versione di "Vacanze Romane" con i Rapsodija Trio e' forse piu' bella dell'originale

http://www.youtube.c...h?v=lIm4GhOWgFg



E' anche l'idola incontrastata di mia figlia (10 anni). E sono stato costretto a un'attesa interminabile post-concerto affinché le scrivesse "Antonella Ruggiero" su un biglietto che ora conserva gelosamente come una reliquia ;D


Direi che sta crescendo molto bene allora asd Sapessi cosa ascoltavo io a 10 anni....
  • 0
OR

#8 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15267 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2012 - 12:52

Ma la figlia di Claudio non era la fan numero uno di Gianna Nannini?

Quanto alla Ruggiero... credo che come mi sta sulle balle lei, proprio a pelle, siano in poche a riuscirci... però sì è brava e ha un'ottima voce ma in effetti non sono molte le sue canzoni post-Matia Bazar che ricordo con lo stesso piacere (giusto Controvento e Amore Lontanissimo), non mi ha mai meravigliato che il suo successo discografico più grande fosse l'album di riletture (e Per Un'Ora D'amore coi Subsonica era mille volte meglio dell'originale). Però in effetti in quel periodo (Registrazioni Moderne e Sospesa) era sulla bocca di tutti e perennemente in radio, era nuovamente un'artista giovane insomma.
Poi con le sperimentazioni classiche e religiose è invecchiata nuovamente di colpo ed è praticamente scomparsa dal radar dei media, di questo Pomodoro Genetico di cui si parla benissimo nella bella monografia non sapevo nemmeno l'esistenza!
Comunque dalla lettura della mono si evince che Libera, il suo debutto, sia il migliore di tutti... di quel disco ricordo vagamente il singolo Danza, ai tempi aveva fatto un po' di promozione tv ma non se l'era filata nessuno, i Matia Bazar con la Valente l'avevano eclissata.
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#9 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33696 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 30 ottobre 2012 - 13:42

Ma la figlia di Claudio non era la fan numero uno di Gianna Nannini?


Già, lo era, ma adesso ha cambiato idola, folgorata dai Matia Bazar, su istigazione del sottoscritto ;D
Le sue canzoni preferite sono "Cavallo bianco", "C'è tutto un mondo intorno", "Elettrochoc", "Ti sento" e "Angelina".
Alcune tenta anche di riprodurle, lanciandosi in acuti prolungati che madre e fratello reggono a stento asd (io sono più tollerante, essendone in parte responsabile...).
  • 1

#10 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15386 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2012 - 15:19


registrazioni moderne era una rivisitazione divertente dei vecchi successi coi matia bazar


E, se mi permettete, la versione di "Vacanze Romane" con i Rapsodija Trio e' forse piu' bella dell'originale

http://www.youtube.c...h?v=lIm4GhOWgFg


Booooommm
  • 0

#11 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10772 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2012 - 15:55

Ho lanciato l'anatema dici? :blink:
  • 0
OR

#12 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15386 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2012 - 15:57

Giusto un filino.. :P
  • 0

#13 Guest_Alakaj_*

Guest_Alakaj_*
  • Guests

Inviato 30 ottobre 2012 - 19:16

Io posso testimoniare, avendola vista dal vivo quest'estate al Cerveteri Eco Festival, che a 60 anni suonati ha ancora una grande voce, che si adatta bene a un repertorio di "chanson" internazionali come quello che sta portando avanti negli ultimi anni.
E' anche l'idola incontrastata di mia figlia (10 anni). E sono stato costretto a un'attesa interminabile post-concerto affinché le scrivesse "Antonella Ruggiero" su un biglietto che ora conserva gelosamente come una reliquia ;D


OTma non troppo: il sindaco di Cerveteri tiene due palle così, ha fatto una stagione di concerti estiva allucinante per un paese così piccolo...

#14 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33696 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 30 ottobre 2012 - 23:12


Io posso testimoniare, avendola vista dal vivo quest'estate al Cerveteri Eco Festival, che a 60 anni suonati ha ancora una grande voce, che si adatta bene a un repertorio di "chanson" internazionali come quello che sta portando avanti negli ultimi anni.
E' anche l'idola incontrastata di mia figlia (10 anni). E sono stato costretto a un'attesa interminabile post-concerto affinché le scrivesse "Antonella Ruggiero" su un biglietto che ora conserva gelosamente come una reliquia ;D


OTma non troppo: il sindaco di Cerveteri tiene due palle così, ha fatto una stagione di concerti estiva allucinante per un paese così piccolo...


Vero, e spendendo pure pochissimo, secondo quanto dice.
  • 0

#15 Slowburn

Slowburn

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2049 Messaggi:

Inviato 19 novembre 2012 - 12:00

L'adoro con i Matia Bazar! :wub: L'ho vista qualche anno fa dal vivo ed e' bravissima, fantastica, unica, la sua particolarita' e' che incanta anche quando canta piano, cioe' la voce e' cosi bella che pure se non spinge emana quel fascino che vorresti non finisse mai.

Sfido chiunque a cantare un pezzo cosi, al quale lei da personalita', pare quasi prender forma, senza cadere nella trappola inevitabile - per le altre non per lei - del cantato stucchevole e antipatico.

[m]http://youtu.be/hKlmBTL3Oes[/m]
  • 2

#16 Moontesquieu

Moontesquieu

    webmaster

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4472 Messaggi:
  • LocationLondra

Inviato 20 novembre 2012 - 22:33

Ragazzi io sto ascoltando molto Pomodoro genetico e mi sto quasi quasi convincendo che sia un capolavoro. In parole povere il disco che ai Sigur Ròs dopo ( ) non è più riuscito.
Detto che l' influenza islandese per me si sente mi sembra un disco addirittura più aperto da una parte a inserzioni elettroniche e dall' altra a percorsi orientali non meglio identificati. La parola si dissolve, si mette da parte il testo per usare lo strumento vocale in tutta la sua pienezza. Certo Antonella ci aveva abituato alla sua voce-strumento ma solo ora (nel 2008!) si abbandona del tutto ad esso. Già qualcuno aveva percorso questa strada, mi viene da pensare alle sperimentazioni di Demetrio Stratos fuori dagli Area ma anche in tempi più recenti a John De Leo (ex cantante dei Quintorigo) che nel suo bel disco solista cominciava a prendere questa strada a dirla tutta percorsa fino in fondo nelle sue esibizioni dal vivo. Ma con questo disco della Ruggiero siamo oltre, c' è un lavoro ancora più ricercato musicalmente, che strizza l' occhio a certe atmosfere ambient senza incespicare nel drone, che si muove in bilico tra tradizione ed avanguardia, tra forma canzone e la sua dissoluzione.
Ascoltatelo questo disco!
  • 0

#17 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10772 Messaggi:

Inviato 20 novembre 2012 - 23:18

Sei gia' saltato li'? Io mi sto ancora procurando "Libera" asd
  • 0
OR

#18 Moontesquieu

Moontesquieu

    webmaster

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4472 Messaggi:
  • LocationLondra

Inviato 20 novembre 2012 - 23:32

Si si, ho letto nella scheda un riferimento ai Portishead e mi ci sono catapultato subito ;D
  • 0

#19 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33696 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 06 dicembre 2012 - 13:56

Visto che colpevolmente non è stata mai aperta una scheda sul miglior gruppo pop italiano di sempre (i Matia Bazar), ho pensato di allargare questa a cominciare dal titolo.

Quello che mi stupisce sempre nei Matia Bazar, e me li fa considerare anche musicisti validissimi, oltre che "la band di Antonella Ruggiero", è la versatilità di influenze e stili che hanno sempre riversato nelle loro canzoni. Anche ad esempio nel primo periodo - che io continuo a considerare gravemente sottovalutato dalla critica - pur concentrandosi su una canzone piuttosto "easy", riuscivano a piazzare sprazzi curiosi da generi apparentemente distanti, dal prog ("Cavallo Bianco", "C'è tutto un mondo intorno" etc.) al folk-pop fino alla disco-music di "Ma perché". E qui ho scoperto persino un attacco letteralmente "scippato" al Neil Young di "Harvest"! :o
  • 0

#20 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 80569 Messaggi:

Inviato 06 dicembre 2012 - 14:00

. Anche ad esempio nel primo periodo - che io continuo a considerare gravemente sottovalutato dalla critica


beh perchè dalla critica sono stati sdoganati come roba synth80 (nel revivalone) quando ci sono pezzi precedenti come Cavallo Bianco che secondo me, proprio per la voce incredibile della Rugg(manca la "i", vado a scriverlo nel topic delle cose ovvie che ho appena realizzato)ero, sono oltre qualunque periodo; Vacanze Romane e quello che è venuto dopo hanno solo cambiato la base, il talento c'era già

e poi secondo me quella concezione di prog è contro quello che vogliono i puristi del prog, troppo canzone per loro
  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq