Vai al contenuto


- - - - -

Marie Antoinette di Sofia Coppola


  • Please log in to reply
255 replies to this topic

#21 Guest_Lukas_*

Guest_Lukas_*
  • Guests

Inviato 19 novembre 2006 - 01:06

ho apprezzato molto le vergini suicide
lost in translation è 1 grande cagata, ma terrificante. E' uno di quei film che ti lascia con più punti interrogativi (sul film, non sulla vita) che con risposte.
marie antoniette (a parte la locandina davvero punk) lo vedrò in dvd...come tutti i film della coppola.

#22 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 19 novembre 2006 - 02:20


marie antoniette (a parte la locandina davvero punk) lo vedrò in dvd...come tutti i film della coppola.


oh yeah....


ma che vuol dire?

#23 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 19 novembre 2006 - 09:58

La rivoluzione francese vista allo specchio della casa regnante e della sua corte; una società annoiata e senza più alcuna missione da compiere, che non ha più nulla da dire, prigioniera delle convenzioni, degli opportunismi e della etichetta, che aspetta solo qualcuno che la liberi; il giorno della sua decapitazione deve essere stato il più bel giorno della vita di Marie Antoniette; nelle nozze di figaro i servi prendono il posto dei padroni, dice divertita ed inconsapevole una sprovveduta dama di compagnia; i poveri allora pagavano te tasse per mantenere e far divertire i ricchi; oggi invece ? c??è poco da riderci sopra! E se il popolo non ha più pane da mangiare che si fa ?? si l??ha detta di sicuro, è chiarissimo, ma la Coppola ha avuto compassione di lei. Un bel film che riesce a stare in equilibrio tra i vari generi che attraversa, senza diventare un film di genere e conservando un carattere personale ed intimistico; belli i costumi, buona la regia, buona la sceneggiatura; le musica moderne che vorrebbero decontestualizzare il film non servono, anzi irritano; basta la Coppola con la sua manina per farci intendere il significato del suo messaggio. (a proposito  quale è?)

#24 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21563 Messaggi:

Inviato 19 novembre 2006 - 11:20

Deve esserci per forza un messaggio? Non possiamo limitarci a vederlo come un ritratto spassionato e divertito di uno stereotipo in sè?
Una giovane ragazza catapultata in un mondo lontano...e mentre fuori succede il finimondo lei continua a non capire come mai si trova lì e perchè mai non può continuare a vivere come amerebbe fare...la Maria Antonietta della Coppola non ha nulla di storico e storicizzato, è solo un personaggio che secondo il gusto della regista risponde ai canoni del "tipo" di cui voleva raccontare...avrebbe potuto, con lo stesso fine, fare un film ai giorni nostri e chiamarlo "Sofia Coppola" e anzichè parlare di una ragazza che per vie matrimoniali si ritrova a fare la regine di Francia si poteva parlare di una ragazza che per vie filiali si ritrova a fare l'attrice e subire tutta la ferocità delle critiche..
  • 0

#25 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 19 novembre 2006 - 11:37

Deve esserci per forza un messaggio? Non possiamo limitarci a vederlo come un ritratto spassionato e divertito di uno stereotipo in sè?
Una giovane ragazza catapultata in un mondo lontano...e mentre fuori succede il finimondo lei continua a non capire come mai si trova lì e perchè mai non può continuare a vivere come amerebbe fare...la Maria Antonietta della Coppola non ha nulla di storico e storicizzato, è solo un personaggio che secondo il gusto della regista risponde ai canoni del "tipo" di cui voleva raccontare...avrebbe potuto, con lo stesso fine, fare un film ai giorni nostri e chiamarlo "Sofia Coppola" e anzichè parlare di una ragazza che per vie matrimoniali si ritrova a fare la regine di Francia si poteva parlare di una ragazza che per vie filiali si ritrova a fare l'attrice e subire tutta la ferocità delle critiche..


Per una volta sono totalmente con te.

#26 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 19 novembre 2006 - 11:45


Deve esserci per forza un messaggio? Non possiamo limitarci a vederlo come un ritratto spassionato e divertito di uno stereotipo in sè?
Una giovane ragazza catapultata in un mondo lontano...e mentre fuori succede il finimondo lei continua a non capire come mai si trova lì e perchè mai non può continuare a vivere come amerebbe fare...la Maria Antonietta della Coppola non ha nulla di storico e storicizzato, è solo un personaggio che secondo il gusto della regista risponde ai canoni del "tipo" di cui voleva raccontare...avrebbe potuto, con lo stesso fine, fare un film ai giorni nostri e chiamarlo "Sofia Coppola" e anzichè parlare di una ragazza che per vie matrimoniali si ritrova a fare la regine di Francia si poteva parlare di una ragazza che per vie filiali si ritrova a fare l'attrice e subire tutta la ferocità delle critiche..


Per una volta sono totalmente con te.



anche io, come sempre, o quasi; scusa ma, la mia ultima frase era ironica ed era intesa ad affermare proprio quello che sostieni tu con tanta veemenza;

#27 Guest_Antonella_*

Guest_Antonella_*
  • Guests

Inviato 19 novembre 2006 - 15:38

Aspetto questo film da tanti tanti mesi.. ma qui in Norvegia esce il 1 dicembre, che palle.. davvero..  :(

Sofia Coppola e' bravissima.. amo LIT, e VS..

#28 La Fata

La Fata

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2181 Messaggi:

Inviato 19 novembre 2006 - 19:35

La rivoluzione francese vista ...

scusa, ma la rivoluzione francese dove l'hai vista? quale film sei andato a vedere? forse hai sbagliato sala.
dove sono le riunioni del terzo stato? le minacce? le uccisioni dei nobili da parte del popolo?

... nelle nozze di figaro i servi prendono il posto dei padroni, dice divertita ed inconsapevole una sprovveduta dama di compagnia; ...

la tua "sprovveduta dama di compagnia" è la polignac. non mi fa affatto piacere notare che la coppola non è riuscita a dare un minimo di spessore ad un personaggio, che, nella realtà storica, è riuscita a rovinare Maria Antonietta rendendola dedita al gioco, alle compere sfrenate, all'alcol e a far diventare ministri tutti i suoi parenti e amanti.

un film irritante nella sua superficialità.
  • 0

Io non ho sentimenti... solo situazioni...

Tumblr. - Twitter


#29 stalker

stalker

    93

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3351 Messaggi:

Inviato 19 novembre 2006 - 20:12

lost in translation è 1 grande cagata, ma terrificante. E' uno di quei film che ti lascia con più punti interrogativi (sul film, non sulla vita) che con risposte.


che bestemmia terrificante
  • 0

#30 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 19 novembre 2006 - 21:33

La rivoluzione francese vista ...

scusa, ma la rivoluzione francese dove l'hai vista? quale film sei andato a vedere? forse hai sbagliato sala.
dove sono le riunioni del terzo stato? le minacce? le uccisioni dei nobili da parte del popolo?

... nelle nozze di figaro i servi prendono il posto dei padroni, dice divertita ed inconsapevole una sprovveduta dama di compagnia; ...

la tua "sprovveduta dama di compagnia" è la polignac. non mi fa affatto piacere notare che la coppola non è riuscita a dare un minimo di spessore ad un personaggio, che, nella realtà storica, è riuscita a rovinare Maria Antonietta rendendola dedita al gioco, alle compere sfrenate, all'alcol e a far diventare ministri tutti i suoi parenti e amanti.

un film irritante nella sua superficialità.


che vi dicevo...?

Chi attaccherà il film si appellerà alle incongruenze storiche, come se le intenzioni della Coppola fossero state quelle di dirigere un documentario sulla rivoluzione francese.

#31 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 19 novembre 2006 - 23:02


La rivoluzione francese vista ...

scusa, ma la rivoluzione francese dove l'hai vista? quale film sei andato a vedere? forse hai sbagliato sala.
dove sono le riunioni del terzo stato? le minacce? le uccisioni dei nobili da parte del popolo?

... nelle nozze di figaro i servi prendono il posto dei padroni, dice divertita ed inconsapevole una sprovveduta dama di compagnia; ...

la tua "sprovveduta dama di compagnia" è la polignac. non mi fa affatto piacere notare che la coppola non è riuscita a dare un minimo di spessore ad un personaggio, che, nella realtà storica, è riuscita a rovinare Maria Antonietta rendendola dedita al gioco, alle compere sfrenate, all'alcol e a far diventare ministri tutti i suoi parenti e amanti.

un film irritante nella sua superficialità.


che vi dicevo...?

Chi attaccherà il film si appellerà alle incongruenze storiche, come se le intenzioni della Coppola fossero state quelle di dirigere un documentario sulla rivoluzione francese.


non neccessariamente.
io non ho visto il film ma come detto da altri su queasta discussione si può prevedere che il film sia in continuità con l'estetica (senza etica) fighetta e modaiola della coppola. per quanto mi riguarda è più che sufficiente come critica

#32 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 19 novembre 2006 - 23:30

il film sia in continuità con l'estetica (senza etica) fighetta e modaiola della coppola.


scusa, potresti cortesemente dirmi cos'avevano di "fighetto e modaiolo" i due precedenti film della regista?

#33 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 19 novembre 2006 - 23:59


il film sia in continuità con l'estetica (senza etica) fighetta e modaiola della coppola.


scusa, potresti cortesemente dirmi cos'avevano di "fighetto e modaiolo" i due precedenti film della regista?


beh secondo me praticamente tutto. musica, fotografia, personaggi ambientazioni
forse l'ho già detto ma secondo me soltanto il fatto che  i due protagonisti non scopano alla fine (lost in translation) non fa il film d'autore


#34 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 20 novembre 2006 - 00:06



il film sia in continuità con l'estetica (senza etica) fighetta e modaiola della coppola.


scusa, potresti cortesemente dirmi cos'avevano di "fighetto e modaiolo" i due precedenti film della regista?


beh secondo me praticamente tutto. musica, fotografia, personaggi ambientazioni



cioè la musica è fighetta e modaiola perchè c'erano i My Bloody Valentine e gli Air?

la fotografia è modaiola? Come...e perchè? Puoi farmi esempi di fotorafia "fighetta e modaiola"?

Ambientazione alla moda? Nel senso che Tokyo, Versailles e la sperduta provincia USA sono ambientazioni da fighetti?

Personaggi fighetti e modaioli? Cinque sorelle suicide, un attore fallito e la regina di Francia sono personaggi fighetti e modaioli?

ps: se i protagonisti scopavano il senso intero del film sarebbe andato perduto....e poi io ho sempre pensato che tra i due si fosse creata un'intimità profonda più vicina all'amicizia che all'amore, comunque....

#35 stalker

stalker

    93

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3351 Messaggi:

Inviato 20 novembre 2006 - 00:24



il film sia in continuità con l'estetica (senza etica) fighetta e modaiola della coppola.


scusa, potresti cortesemente dirmi cos'avevano di "fighetto e modaiolo" i due precedenti film della regista?


beh secondo me praticamente tutto. musica, fotografia, personaggi ambientazioni
forse l'ho già detto ma secondo me soltanto il fatto che  i due protagonisti non scopano alla fine (lost in translation) non fa il film d'autore


ma che cazzo vuol dire?
  • 0

#36 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 20 novembre 2006 - 00:25

quello che voglio dire è che la grazia ostentata e lo stile delicato sono frutto di un uso sapiente e furbo di decor  fotografia e soundtrack che creano una patina in controluce calcolata e vuota. 
al di là di tutto questo non vedo molto altro nei graziosi "sensuali" film della coppola costruiti con un certo cinismo e molta ruffianeria
i personaggi di lost dovrebbero essere afflitti da profonde crisi esistenziali (ma quali sono in definitiva queste crisi?) che non vengono aprofondite e con la scusa di voler lasciare tale aprofondimento nel nondetto e nel sospeso, la coppola si libera di parecchio lavoro.
forse queste crisi son olegate ad una certa classe alto locata, ma il contesto  mai analizzato in questo senso, nè criticato (non chiedo una critica marxista godardiana straussiana).
la coppola mi sembra la bambina viziata infelice perchè il papi non gli ha regalato un pony al suo tredicesimo compleanno (citazione aprossimativa da Batman retourns,  de vito alla pfeiffer)

l'insieme mi sembra compiaciuto e calcolato

l'attore non mi sembra affatto fallito.
la colonna sonora (che tra l'altro mi piace) non è fighetta e modaiola di per se, ma usata in modo tale. 

#37 stalker

stalker

    93

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3351 Messaggi:

Inviato 20 novembre 2006 - 00:43

non capisco perchè debba essere così necessario spiegare per filo e per segno vita morte e miracoli dei personaggi anche perche si caratterizzano da soli. il loro distacco e straniamento nasce sia dalla situazione spersonalizzante in cui si trovano sia dalle loro vite private (e questo si capisce chiaramente). bill murray è eccezionale proprio nella sua assenza e chissenefrega se non è divertente. anzi in un certo senso lo è. basta guardarlo quello sguardo un misto di malinconia e alienazione nasconde una nota di sarcasmo ed ironia.
poi dire film fighetto e modaiolo di uno che è stato registrato in 2 settimane
  • 0

#38 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 20 novembre 2006 - 00:53


poi dire film fighetto e modaiolo di uno che è stato registrato in 2 settimane


non ho capito

#39 stalker

stalker

    93

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3351 Messaggi:

Inviato 20 novembre 2006 - 01:00

avevi detto che fotografia decorazioni ambientazioni personaggi etc erano frutto di un uso sapiente e furbo etc etc. visto che è stato girato in 2 settimane non credo che sia stato studiato alla perfezione tutto ciò. almeno che tu non veda in questo la "moda" che insegue la coppola
  • 0

#40 mr.paradise

mr.paradise

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 808 Messaggi:

Inviato 20 novembre 2006 - 10:19

visto ieri ed atteso una dozzina di ore per capire bene se mi sia piaciuto o meno.
non mi è piaciuto. innanzitutto mi permetto di muovere una critica alla critica, ovvero a quelli che sostenevano come la storia si evolvesse dal punto di vista della giovane regina. ebbene, dove? forse in qualche frammento iniziale, ma mi sembra davvero poco per poter solo accennare ad una visione personale da parte della protagonista.
secondariamente non mi ha convinto la storia in sè, così inconcludente e scialba, colma di silenzi e di musica rock e anche la relazione fra lei e il capitano svedese, tanto banale da riassumersi in un paio di salti e via. mah.
ho gradito la colonna sonora, questo sì e mi piacerebbe sapere a chi appartiene la canzone che fa da sottofondo all'arrivo della delfina in francia, quando lei appoggia la testa sul vetro della carrozza. qualcuno la conosce?
aggiungo di aver rivalutato la protagonista e di aver scovato in lei un sex appeal mai notato prima (nè in monnalisa smile nè in spiderman): alla fine mi aveva quasi arrapato.
lo stile della coppola di norma mi piace, tant'è che anch'io appartengo a quella schiera affezionata in modo particolare a lost in translation, tuttavia questa volta le mie aspettative sono state tradite da un film lento, falsamente barocco e alla lunga noioso.

voto personale: 6
  • 0
soldato witt: lei non si sente mai solo?
sergente welsh: solo in mezzo alla gente

mi sono innamorato di un'attrice hard

Non morite come me




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq