Vai al contenuto


- - - - -

Marie Antoinette di Sofia Coppola


  • Please log in to reply
255 replies to this topic

#241 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2008 - 14:41

che cacata di film
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#242 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33792 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 10 gennaio 2008 - 14:48

che cacata di film


E' il genere di commenti che ci aiuta a crescere. Come forum, ovviamente.
  • 0

#243 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2008 - 14:53


che cacata di film


E' il genere di commenti che ci aiuta a crescere. Come forum, ovviamente.


te ne accorgi solo ora?

ecco una rara immagine della Coppola alla prima del suo film
Immagine inserita

a Clà... e fatte 'na risata ogni tanto, no?
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#244 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6783 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 10 gennaio 2008 - 14:57

il problema notker è che le tue battute non fanno ridere.
  • 0

#245 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33792 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 10 gennaio 2008 - 14:57



che cacata di film


E' il genere di commenti che ci aiuta a crescere. Come forum, ovviamente.


a Clà... e fatte 'na risata ogni tanto, no?


Il problema è che non me fai ride...

Edit: vedo che siamo già in due, ma a giudicare da altri commenti letti altrove, credo che siamo anche di più.
  • 0

#246 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2008 - 14:59




che cacata di film


E' il genere di commenti che ci aiuta a crescere. Come forum, ovviamente.


a Clà... e fatte 'na risata ogni tanto, no?


Il problema è che non me fai ride...


nessuno è perfetto...
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#247 lippa

lippa

    Little Miss Sunshine

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4121 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 10 gennaio 2008 - 17:23

che cacata di film

Mah...a me personalmente questo tipo di affermazione invece di destarmi un non riso mi desta più che altro la curiosità di domandarti perchè trovi che sia una cacata di film...la risata poi è molto soggettiva..a volte scusate ( e non ce l'ho con te Claudio ci mancherebbe, capisco benissimo il carattere del tuo intervento) ho l'impressione che ci siano persone sempre pronte al primo banco, con penna e quaderno degli appunti alla mano.. ad alzare il braccio per dire soltanto: anche io la so!e/o si è come la penso anche io!  :)
  • 0
Alla fine tutte le cose devono rimanere così come sono e sono sempre state: quelle grandi riservate ai grandi, gli abissi ai profondi, le finezze e i brividi ai raffinati e tutte le cose rare, agli esseri rari.
F. W. Nietzsche, Al di là del bene e del male



Però, domenica prossima cerchiamo semplicemente di divertirci. Cioè, per una volta, se possibile, vediamo di non analizzare tutto fino alla pazzia.
J. D. Salinger, Franny e Zooey

#248 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 11 gennaio 2008 - 10:13


che cacata di film

Mah...a me personalmente questo tipo di affermazione invece di destarmi un non riso mi desta più che altro la curiosità di domandarti perchè trovi che sia una cacata di film...la risata poi è molto soggettiva..a volte scusate ( e non ce l'ho con te Claudio ci mancherebbe, capisco benissimo il carattere del tuo intervento) ho l'impressione che ci siano persone sempre pronte al primo banco, con penna e quaderno degli appunti alla mano.. ad alzare il braccio per dire soltanto: anche io la so!e/o si è come la penso anche io!  :)


potrei richiamarmi alla ben nota affermazione fantozziana, ormai divenuta vero e proprio vessillo intellettuale, ma siccome non mi ritengo degno di avvicinarmi al mitico Villaggio cercherò di motivare la mia "scandalosa" affermazione in altro modo.

mi rendo conto che etichettare in modo così diretto e volgare l'opera di un'autrice che s'è fatta apprezzare in tutto il mondo con quel simpatico film che è Lost in traslation può non far piacere; ma non sta scritto da nessuna parte che, poichè un regista ha fatto un ottimo film, debba necessariamente ripetere la performance all'infinito.
tanto per fare un esempio noto, io sono affezionatissimo alla Campion che mi impressionò con Lezioni di piano ma è pur vero che la stessa Campion mai più s'è ripetuta a quei livelli, anzi con l'ultimo In the cut ha toccato davvero il fondo dal quale, forse, non si riprenderà più (di questo film scrissi qualcosa proprio sul forum).
Nello specifico dell'oggetto, c'è da dire che le intenzioni della Coppola non erano del tutto malvagie. proporre un ritratto eclettico di una ragazzina che fu catapultata nella Storia (quella con la S maiuscola) poteva avere un senso; in fondo il film tenta di "giocare" continuamente con il personaggio storico, proponendocelo in varie salse, con uno sfoggio di colori, costumi e musiche abbagliante ma incoerente, che stupisce ma anche infastidisce.
e ciò non perché bisogni essere seriosi a tutti i costi quando si affronta la Storia (sempre con la S maiuscola) ma perché il personaggio ne esce trasfigurato e la trasfigurazione proposta dalla Coppola non aiuta una beneamata mazza a capire chi fosse Maria Antonietta e perché meritasse la ghigliottina.
in fin dei conti non passa molta differenza tra questa Marie Antoinette e una qualunque ragazzina figlia di papà di Beverly Hills, circondata com'è (sin dalle prime inquadrature) da cameriere che infilano scarpe e stringono corpetti, da dolcetti rosa shockin', da pizzi e voilé da capogiro... le tinte tragiche di un David (che ritrasse la sfortunata regina sul patibolo) sono lontane anni luce.
a me che Maria Antonietta venga ritratta come una teenager sculettante, affogata in shopping, feste, amiche, amanti e giochi senza che trapeli nulla della tragicità del personaggio mi fa schifo... appunto, mi fa cacare.
la Coppola, nel commentare gli inevitabili fischi francesi, disse: "So di essermi presa molte libertà , ma non era la grande storia che mi interessava: per quella ci sono gli storici, c'è Antonia Fraser alla cui biografia mi sono ispirata. Io ho voluto raccontare l'umanità  di una donna che non era né innocente né crudele, né stupida né intelligente, il cui destino l'ha portata nel posto sbagliato al momento sbagliato".
infatti, che non le interessasse la Storia s'era capito e la ragazzina che si vede nel film non è nè crudele nè stupida nè intelligente... nè niente... appunto, credo che la Maria antonietta di Coppola sia da annoverare tra i personaggi più vuoti che si siano visti al cinema.
guarda caso, è proprio l'unica scena tragica che rimane impressa ovvero quella sul finire del film quando, nella notte illuminata dalle torce minacciose del popolo in rivoluzione, la regina apre la finestra sulla folla davanti a cui si inchina, ormai conscia del suo destino: poi sale sulla carrozza fatale con l'ultimo sguardo d'addio al castello e alla vita. E' uno dei momenti belli del film, che riluce dell'oro inimitabile del vero appartamento di Maria Antonietta, della cappella, del salone degli specchi di Versailles e del teatrino dei petit Trianon.
Questo a farci capire che Maria Antonietta potrà essere stata pure una svampita teenager da Beverly Hills ma che la Storia ha tratteggiato per lei profili assolutamente tragici, gli unici veri e degni di essere raccontati.
di un film che parla di scemenze da minorenne viziata e inconcludente non so che cazzo farmene.

spero che come giustificazione alla scandalosa affermazione possa andar bene...
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#249 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 11 gennaio 2008 - 10:55

"So di essermi presa molte libertà , ma non era la grande storia che mi interessava: per quella ci sono gli storici, c'è Antonia Fraser alla cui biografia mi sono ispirata. Io ho voluto raccontare l'umanità  di una donna che non era né innocente né crudele, né stupida né intelligente, il cui destino l'ha portata nel posto sbagliato al momento sbagliato".

sembra la descrizione di veltroni, questa asd

#250 lippa

lippa

    Little Miss Sunshine

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4121 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 11 gennaio 2008 - 18:32

spero che come giustificazione alla scandalosa affermazione possa andar bene...

altrochè..come volevasi dimostrare appunto dietro la tua affermazione,per nulla scandalosa,si celava un ricco punto di vista...potevi rendercene partecipi prima ti saresti risparmiato le alzate di mano!  asd


  • 0
Alla fine tutte le cose devono rimanere così come sono e sono sempre state: quelle grandi riservate ai grandi, gli abissi ai profondi, le finezze e i brividi ai raffinati e tutte le cose rare, agli esseri rari.
F. W. Nietzsche, Al di là del bene e del male



Però, domenica prossima cerchiamo semplicemente di divertirci. Cioè, per una volta, se possibile, vediamo di non analizzare tutto fino alla pazzia.
J. D. Salinger, Franny e Zooey

#251 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 11 gennaio 2008 - 19:26

...potevi rendercene partecipi prima ti saresti risparmiato le alzate di mano!  asd



e che gusto c'è, scusa eh...  ;)
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#252 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 12 gennaio 2008 - 09:15

perché il personaggio ne esce trasfigurato e la trasfigurazione proposta dalla Coppola non aiuta una beneamata mazza a capire chi fosse Maria Antonietta e perché meritasse la ghigliottina.
in fin dei conti non passa molta differenza tra questa Marie Antoinette e una qualunque ragazzina figlia di papà di Beverly Hills, circondata com'è (sin dalle prime inquadrature) da cameriere che infilano scarpe e stringono corpetti, da dolcetti rosa shockin', da pizzi e voilé da capogiro...



Non credo la Coppola volesse spiegarci perchè Maria Antonietta si meritasse la ghigliottina, proprio perchè lei dalla Storia ha solo preso il personaggio. In ogni caso, non si può non tenere conto di quanto dici: che tra lei e una qualsiasi ragazzina viziata di Beverly Hills c'è poca differenza. Forse, però, è anche vero che la Coppola voleva che il suo discorso, già passato attraverso delle adolescenti americane ne Il giardino delle vergini suicide, trovasse un'ulteriore esempio in un personaggio lontanto nel tempo e (apparentemente) diverso da uno già trattato.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#253 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15051 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 12 gennaio 2008 - 10:48


che cacata di film

Mah...a me personalmente questo tipo di affermazione invece di destarmi un non riso mi desta più che altro la curiosità di domandarti perchè trovi che sia una cacata di film...la risata poi è molto soggettiva..a volte scusate ( e non ce l'ho con te Claudio ci mancherebbe, capisco benissimo il carattere del tuo intervento) ho l'impressione che ci siano persone sempre pronte al primo banco, con penna e quaderno degli appunti alla mano.. ad alzare il braccio per dire soltanto: anche io la so!e/o si è come la penso anche io!  :)



C.B. diceva solo un artista può giudicare un altro artista. Ecco, quindi io può!
E dico che effettivamente trattasi di cacata. Non perchè non sia fedele alla storia..
anche qui, ci sono le cronache, che me ne frega della veridicità..magari a Parigi l'hanno fischiato per quello, vuol dire che sono dei cretini. Non servono a niente i film "resoconto". Che esci dalla sala e dici "beh, si..è andata cosi come avevo letto".
Molto artistico. Invece penso che il film sia malriuscito per altre ragioni.
C'è molta cura..dei dettagli, delle musiche soprattutto. Dell'incastro che si crea..
da Cur-iano, non mi è sfuggito lo splendido attacco di Plainsong durante il matrimonio, nè la sul finale, il modo in cui sfuma verso All Cats Are Grey, quello è un colpo di genio..
tutto il finale lo è, il modo in cui sfugge al tragico..e poi piazza un pezzo di musica
che ti porta dritto "in un letto in mezzo alle rocce"..per il resto a parte
gli incastri musicali il film è una processione di eventi insignificanti, nel senso..
non capisco che cosa me li racconti a fare. Perchè dovrebbe interessarmi di questa tipa
che va alle feste, che mangia gelatine colorate..insomma immagino sia glamour.
Ma che cazzo me ne frega? Nel complesso ripeto, è carina l'idea come traspare poi dall'intervista della regista..di contrapporre la superficialità della vita di corte e la storia di una ragazzina che capita al posto sbagliato..però se durava 20 minuti.
Il problema di questo film, per me, è che non sapevo come passare il tempo.
Alla fine ho risolto con il x2, x4, su cui si basa la mia recensione.
Ma se lo avessi visto a velocità normale mi sarei suicidato.

  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#254 MissWisteria

MissWisteria

    fottuta di malinconia

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1235 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 13 gennaio 2008 - 08:20

[
C.B. diceva solo un artista può giudicare un altro artista. Ecco, quindi io può!


e, di grazia, chi giudica che l'artista sia un artista?  :-\
  • 0
People I see just remind me of mooing like a cow on the grass,and that’s not to say that there’s anything wrong with being a cow anyway, but people are people with the added advantage of the spoken word. We’re getting on fine but I feel more of a man when I get with the herd.

#255 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15051 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 13 gennaio 2008 - 18:36


[
C.B. diceva solo un artista può giudicare un altro artista. Ecco, quindi io può!


e, di grazia, chi giudica che l'artista sia un artista?  :-\


l'artista.

  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#256 MissWisteria

MissWisteria

    fottuta di malinconia

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1235 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 13 gennaio 2008 - 20:30

pensavo C.B. via seduta spiritica.

non vedevo l'ora di iniziare una discussione del tipo "la tragedia dell'ascolto"  :D


  • 0
People I see just remind me of mooing like a cow on the grass,and that’s not to say that there’s anything wrong with being a cow anyway, but people are people with the added advantage of the spoken word. We’re getting on fine but I feel more of a man when I get with the herd.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq