Vai al contenuto


Foto
* * * - - 2 Voti

Bryan Scary - Daffy'S Elixir


  • Please log in to reply
85 replies to this topic

#81 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6934 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2012 - 11:29

In cosa sarebbero inconsistenti? Non ti chiedo cosa intendi per frivoli perché mi sembra un giudizio tuo personale sul quale ho poca voglia e titolo di indagare, mentre l'incosistenza cui fai riferimento, e che riesco difficilmente ad inquadrare, è un fatto tutto tecnico.
M.


Può essere discusso sia come fattore tecnico che come variabile psicoacustica (come praticamente ogni componente del suono e della musica), quindi soggettiva. Inconsistente è un brano che cominci con un approccio ritmico e finisci con un altro senza aver dato significato all'interno dello spartito in questo cambio, come ad esempio succede nel pessimo finale di Diamonds!, che riesce a rovinare un pezzo potenzialmente tra i migliori del lotto, tra l'altro con una trasposizione disco di dozzinale fattura (come tutti i frangenti in cui il gruppo tenta di uscire dall'unico genere che sa fare).
Inconsistente è un brano in cui cominci con un giro melodico squassandolo poi con un cambio armonico inappropriato che cambia totalmente la chiave armonica del brano, prima che l'ascoltatore sia anche solo riuscito a capire cosa voleva dire la parte precedente.
Insomma, potrei fare miliardi di esempi, fondamentalmente inconsistenza vuol dire un edificio senza una forma intellegibile, un brano musicalmente incoerente che cambia pattern quando non c'è nessun motivo per cambiarlo visto che i precedenti devono ancora essere messi a punto e perfezionati.
E' la caratteristica classica che ha la musica che deve seguire una storia scenica o qualcosa di visivo, non avendo significato proprio cambia movimenti a seconda del racconto o delle scene di un film.
Infatti questo disco sarebbe magari anche figo se sottofondo di una qualche commedia teatrale, dal punto di vista musicale mi suona come una farsa.
  • 3

Statisticamente parlando, non lo so.


#82 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2191 Messaggi:

Inviato 29 ottobre 2019 - 22:36

Tra 3 giorni, e a 7 anni da Daffy's Elixir esce finalmente "Birds", il nuovo album di Bryan Scary.

Una ventata di freschezza per svecchiare finalmente il panorama musicale stantìo del 2019.


  • 2

#83 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2191 Messaggi:

Inviato 29 ottobre 2019 - 22:40

Due anticipazioni:

 

https://bryanscary.b...s-the-mayflower

 

https://bryanscary.b...rack/royal-soil


  • 0

#84 xtc

xtc

    Gianfranco Marmoro

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11269 Messaggi:

Inviato 29 ottobre 2019 - 23:29

Tra 3 giorni, e a 7 anni da Daffy's Elixir esce finalmente "Birds", il nuovo album di Bryan Scary.

Una ventata di freschezza per svecchiare finalmente il panorama musicale stantìo del 2019.

in ascolto da giorni :)


  • 0

#85 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6934 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2019 - 07:24

Daffy's Elixir lo ripesco ogni tanto per ascoltare giusto qualche spezzone, in particolare il brano di apertura The Wicked Frontier che rimane un capolavoro:

 


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#86 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2191 Messaggi:

Inviato 02 novembre 2019 - 17:49

A un primo ascolto questo Birds mi sembra inferiore non solo a Daffy's Elixir ma anche al disco del 2009: troppo sobrio e lineare/acustico, troppi effetti beachboysiani sulla voce.

Di fatto manca il dramma e la rabbia melodica sfrenata (la componente glam è di molto ridimensionata), è invece un disco molto pop psichedelico con qualche ritmica più moderna.

Mancano gli improvvisi cambi di tempo, le genialate dei cambi melodici e le sfuriate degli strumenti. Resta un buon disco ma dopo 7 anni mi aspettavo di più.


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq