Vai al contenuto


* * - - - 4 Voti

Israele/Palestina/Medio Oriente


  • Please log in to reply
3072 replies to this topic

#3021 Eugene's Axe

Eugene's Axe

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3997 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 06 gennaio 2020 - 10:02

Salvo situazioni imprevedibili, non dovremmo avere la scintilla facente partire un nuovo Vietnam. Trump sa che c'è un rischio atomico, anche un imbecille come lui può immaginare certe sgradevoli conseguenze di un'escalation. Ma anche a Teheran molti preferiscono la strada diplomatica, una guerra ora come ora sarebbe controproducente per l'Iran. Nel frattempo la Russia starà tessendo le sue trame post attentato, credere che se ne stia buona e zitta è da sprovveduti.
  • -1
HE'S NOT THE MESSIAH, HE'S A VERY NAUGHTY BOY!

#3022 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4827 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 06 gennaio 2020 - 10:17

Eugene, il Vietnam non è iniziato dalla mattina alla sera, ma con un'escalation progressiva prolungata su tre amministrazioni statunitensi.
Certi processi non puoi valutarli dall'oggi a domani mattina.
Con questo non dico che ci aspetta il Vietnam o un conflitto nucleare. Ma diciamo che mi sentirei più sicuro se il conflitto nello Yemen terminasse con una certa rapidità e con una soluzione che facesse contenti i sauditi, e se la prossima presidenza americana potesse rivitalizzare l'accordo sul nucleare con l'Iran.

Rimangono tre fatti preoccupanti (e per farmi preoccupare ne bastava anche uno solo):
Instabilità in Siria
Instabilità in Iraq
Quantità di armamenti acquistati in Medio Oriente

Unica miserrima consolazione: l'Europa è piuttosto dissociata dalla politica estera di questa amministrazione americana.
  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#3023 Eugene's Axe

Eugene's Axe

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3997 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 06 gennaio 2020 - 11:02

La vera causa dell'escalation americana in Vietnam (1955-1964, anno dell'incidente -falso?- del golfo di Tonchino) fu la totale incapacità del dittatore locale di cui non ricordo il nome, cattolico intransigente in una nazione buddhista, corrotto, con tutta la popolazione contro, che lasciava vincere ai vietcong battaglie semplici semplici non solo sulla carta, mentre i bonzi bruciavano. Fu la sua totale insipienza a obbligare Kennedy a mandare un sacco di istruttori nel Vietnam del Sud, quando con Eisenhower erano meno di mille. Poi lo screditato Lyndon Johnson ha alzato il tiro, a volte tenta anche a me l'idea che ci sia stato anche lui dietro l'omicidio di Kennedy, tanto era figlio di androcchia.

 

Nel nostro caso, yankee e alleati sono in quella zona da 17 anni, non hanno risolto un cazzo, anzi spesso peggiorato certe situazioni regionali, il rischio che salti la bolla creata con questo certosino lavoro lungo oltre tre lustri è molto concreto.


  • -1
HE'S NOT THE MESSIAH, HE'S A VERY NAUGHTY BOY!

#3024 Ganzfeld

Ganzfeld

    Scaricatore di porco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5064 Messaggi:

Inviato 06 gennaio 2020 - 12:14

81353505_1426422947532165_72653880883255

 

"Legal notice"

 

Pazzesco come sia ancora possibile rompere quotidianamente il limite dell'inverosimile.

Next to come:

 

download.png

Screenshot-20200106-102023-com-twitter-a
 


  • 0

Tuttavia nella mia vita non ho mai smesso di masturbarmi


#3025 Zimmerman

Zimmerman

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 68 Messaggi:

Inviato 06 gennaio 2020 - 14:25

Io son d´accordo con Prodi, non succederä nulla. O meglio, succederanno tante piccole cose, che avranno un effetto negli anni. 

 

 

La vedo così anch’io. A nessuno dei due conviene una guerra (soprattutto via terra). 

Quel popolo barbarico e incivile che risponde al nome di USA si è potuto permettere un gesto così impulsivo e uterino proprio perché conosce bene la razionalità iraniana. 
I persiani, a differenza degli yankee, sanno stare al mondo. 
La risposta quindi sarà lenta, ma costante. Un velenoso stillicidio che gli americani si meritano tutto.

Non mi sorprende (né preoccupa) “l’uscita” sul nucleare, anche perché tecnicamente non lo è. Anzi lo strappo su alcuni limiti dell’accordo sono previsti dallo stesso accordo nel momento in cui una delle parti (indoviniamo quale) viene meno. 
Al di là di una contrarietà generale e generica sul nucleare, non vedo perché solo quello iraniano debba farci venire il sangue agli occhi.
Ne comprendo tutta la centralità: garantire l’energia di cui il paese ha bisogno per vie alternative ai combustibili fossilì e padroneggiare la tecnologia come fanno tutti i paesi avanzati. Lo sviluppo scientifico e tecnologico rappresenta pur sempre un motivo di orgoglio nazionale per qualsiasi paese e quindi non vedo perché l’Iran non debba e non possa.
Certo, molti capoccioni iraniani ritengono che il possesso di potenzialità nucleari produrrebbe un tipo di deterrente nel campo della sicurezza.. e allora??? Se questo vale per gli israeliani (che sono pragmatici come i persiani, ma non egualmente razionali), perché non dovrebbe valere proprio per gli iraniani? 
Gli uni sono sotto minaccia e gli altri no? No? 
L’America non ama gli Stati indipendenti ma solo paese subordinati al suo dominio.
Tende perciò adadottare un atteggiamento repressivo con quei paesi come l’Iran (e il sogno di una Repubblica islamica che da Herat, in Afghanistan, arriva sino a Beirut in Libano via Baghdad e Damasco), che storicamente le hanno sempre rotto i coglioni perchè esulano dal suo modello di supremazia e pertanto operano in modo sistematicamente antietico rispetto alle sue politiche. 
Questi paesi sono dichiarati NEMICI e contro gli stessi viene impiegato ogni tipo di strumento atto a contenerli, indebolirli e - se possibile – rovesciarli. 
Se poi consideriamo l’area attorno (Russia compresa), direi che questo famigerato impero persiano, se esiste, è sorprendentemente solo. E in un mare di guai.
 
Ora io non so perchè quel deficiente newyorkese di stanza a Washington abbia deciso di far fuori Soleimani (con il quale ha collaborato fino a 5 minuti prima per combattere il Califfato e Stato islamico). Dubito sia stata una sua idea. Il Pentagono (per attribuirgli meriti e demeriti in vista di elezioni? per indebolire Iran e spingerlo a nuovo negoziato?) gli avrà offerto questa opzione e lui, grandissima testa di cazzo, ha detto sì. 
Ridimensionato Daesh, ritorna “l’emergenza Iran”,con la necessità di calmierarne potere e sfera di influenza. Anche se,chiaramente,non è questo il modo.

L’Europa non esiste, quindi inutile aspettarsi una voce o una politica europea. 
Inutile ammonire o fare dichiarazioni tanto per fare: in questi mesi gli emissari di Washington hanno fatto il giro delle capitali europee non per convincerci delle loro ragioni (tempo sprecato!) ma per ricordarci che non abbiamo voce in capitolo: «Non provate a mettervi di traverso!». 
L’unico paese che può influire sulla scelta americana di aggredire o meno l’Iran è Israele, il piccolo Diavolo.

Ma non (credo) lo farà (anche se Netanyahu è uterino e testa di cazzo quasi quanto l’americano). 
I più pericolosi, in questo contesto, restano sauditi ed emiratini che –animati dalla paranoia che da sempre li affligge - puntano a rovesciare il regime della Repubblica islamica con ogni mezzo.
È sempre stato un loro sogno mozzare la testa del serpente iraniano sciita tra i bagliori della scimitarra sunnita.


  • -2

#3026 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13727 Messaggi:

Inviato 06 gennaio 2020 - 16:39

*
POPOLARE

e722775cff0e61d169c57763e16b7fc4.jpg


  • 10

#3027 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4180 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 06 gennaio 2020 - 21:31

Intanto il primo risultato ottenuto da Trump sembra sia il ritiro degli americani dall'Iraq,per ora è stato annunciato un riposizzionamento per effettuare il ritiro in modo sicuro dopo il voto del parlamento iracheno.
Naturalmente Iran avrà vita facile nell'aumentare il dominio sull'Iraq ,che già era fortissimo ,per poi passare a spartirsi la Siria con la Turchia e la Russia.

PS

USA in confusione totale,dicono che la lettera che annunciava il ritiro è stato un errore,non un falso visto che c'era pure la conferma del generale americano ma un documento che doveva restare interno.

In più il pentagono smentisce Trump sul bombardamento dei siti archeologici , dice sarebbe un crimine di guerra.

Un disastro totale della potenza mondiale che dovrebbe guidare il mondo.


  • 1

#3028 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6974 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2020 - 14:18

 

Io son d´accordo con Prodi, non succederä nulla. O meglio, succederanno tante piccole cose, che avranno un effetto negli anni. 

 


perché conosce bene la razionalità iraniana. 
I persiani, a differenza degli yankee, sanno stare al mondo.

 

https://www.corriere...603799814.shtml

 

asd


  • 0

#3029 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6974 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2020 - 14:21

Fermo restando che penso tutto il male possibile dell'iintervento ammerigano di questi giorni e della loro politica estera in generale.


  • 1

#3030 Zimmerman

Zimmerman

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 68 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2020 - 17:05

 

 

Io son d´accordo con Prodi, non succederä nulla. O meglio, succederanno tante piccole cose, che avranno un effetto negli anni. 

 


perché conosce bene la razionalità iraniana. 
I persiani, a differenza degli yankee, sanno stare al mondo.

 

https://www.corriere...603799814.shtml

 

asd

 

Troppa (dis)umana scompostezza, dici?
Troppo fauvismo, con tutte quelle bandiere tra le fiamme?
Chissà che riso (amaro) t’avrebbe preso se avessero risposto “alla gringos”.
E cioè con una bella scarica di missili sul Segretario di Stato Mike Pompeo e sul Generale Mark A. Milley. 
O su Mark Esper, su Robert O’ Brian, sul direttore della Cia Gina Haspel, su Mick Mulvaney, su Eric Ueland.
Una bella scarica sulla Monument Valley (in quota 'siti culturali'...where else? Disneyland?)

Su Tel Aviv e sullo Shin Bet.
Su Riyad e Abu Dhabi.
Su Mohammad bin Salmàn.
Su Mohammad bin Zayd.
Niente. Manco ‘na scheggia partita di sfuggita e finita tra chiappe di Mr. John Frederick 'Gunman' Milius.
 


  • -2

#3031 dEST

dEST

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28013 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 07 gennaio 2020 - 17:22

non hai capito, ritenta


  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#3032 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10196 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 07 gennaio 2020 - 17:53

Ogni volta che accade un evento rilevante di politica internazionale (o la Juve viene eliminata in Champions ashd) si aprono le gabbie sul forum.
  • -1

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#3033 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17247 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 07 gennaio 2020 - 19:51

A me non sembra banale invece il fatto che sotto sotto per qualcuno non è stata poi una cattiva idea quella di Trump. Si, un po' vigorosa, ma sono errori di gioventù
  • 1

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#3034 Alessandro xp

Alessandro xp

    Supremo Alfiere della Mediocrità

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 467 Messaggi:
  • LocationAvigliana, Piedmont

Inviato 07 gennaio 2020 - 23:37

Eugene, il Vietnam non è iniziato dalla mattina alla sera, ma con un'escalation progressiva prolungata su tre amministrazioni statunitensi.

credo c'entri qualcosa anche ciò che c'è stato prima (colonialismo francese, occupazione giapponese, di nuovo i francesi etc).
giusto per ricordare che i francesi non sono meno merde degli americani


  • 0

#3035 Fox la testa parlante

Fox la testa parlante

    We would be ashes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2028 Messaggi:
  • LocationStrange Orchard

Inviato 07 gennaio 2020 - 23:58

AFAB
  • 1

Sometimes you think that I can be your friend

But then you know I can't go back again
And yes I'm sorry that I've come so far
But being caustic we forget we are

 


#3036 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4827 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 08 gennaio 2020 - 01:13

Eugene, il Vietnam non è iniziato dalla mattina alla sera, ma con un'escalation progressiva prolungata su tre amministrazioni statunitensi.

credo c'entri qualcosa anche ciò che c'è stato prima (colonialismo francese, occupazione giapponese, di nuovo i francesi etc).
giusto per ricordare che i francesi non sono meno merde degli americani

Mah. Non guardo ai processi storici in termini di merde/non merde. Valutare il colonialismo con gli occhi di una persona che vive nel XXI secolo è fuorviante. In secondo luogo, nemmeno le nazioni le concepisco in questo modo. Di più, distinguo anche i diversi governi che si sono succeduti in un singolo paese, anche quando perseguivano interessi geopolitici simili o subivano le stesse pressioni (interne ed esterne).
Tra l'altro menzionando il colonialismo, notoriamente ancora più forte in Medio Oriente, ci infiliamo in un ginepraio.

Parlare di merde a livello di popoli conduce a una scontatissima conclusione: ogni popolo, complessivamente considerato, è una merda. L'attuale organizzazione in Stati non sarebbe altro che l'ultimo ritrovato dei popoli-merde per perseguire i propri interessi.
C'era una volta l'ONU...
Da questo punto di vista la UE è un esperimento interessante, pur considerato che Mr. PESC si sfracella contro i soliti limiti nazionali.
  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#3037 tiresia

tiresia

    Sue Ellen

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4254 Messaggi:

Inviato 08 gennaio 2020 - 06:42

A Trump piace l’odore della guerra al mattino.
  • 3

#3038 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4180 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 08 gennaio 2020 - 07:59

Mi sembra che la reazione iraniana sia abbastanza moderata,attacchi a basi militari che hanno mezzi di autodifesa e forse sono stati anche preannunciati mi sembra quasi il minimo.

Un attacco alla flotta USA nel golfo Persico per esempio sarebbe stato molto più grave.

Per assurdo l'incidente all'aereo ucraino è il vero disastro della notte a Teheran.

Ora vediamo che fa Trump per ora abbastanza tranquillo su twitter .


  • 1

#3039 Alessandro xp

Alessandro xp

    Supremo Alfiere della Mediocrità

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 467 Messaggi:
  • LocationAvigliana, Piedmont

Inviato 08 gennaio 2020 - 12:38

 

Mah. Non guardo ai processi storici in termini di merde/non merde. Valutare il colonialismo con gli occhi di una persona che vive nel XXI secolo è fuorviante.

d'accordo, però a questo punto non valutiamo neanche l'olocausto o lo stupro, fenomeni congeniti alla natura umana ed alla condizione storico/socioeconomica.

specifichiamo che per francesi non si intende la totalità di un popolo ma l'operato di governi. in ogni caso la responsabilità per i massacri in vietnam è sostanzialmente americana (truman, eisenhower, kennedy e johnson in particolare)


  • 1

#3040 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4827 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 08 gennaio 2020 - 14:16

 

 

Mah. Non guardo ai processi storici in termini di merde/non merde. Valutare il colonialismo con gli occhi di una persona che vive nel XXI secolo è fuorviante.

d'accordo, però a questo punto non valutiamo neanche l'olocausto o lo stupro, fenomeni congeniti alla natura umana ed alla condizione storico/socioeconomica.

specifichiamo che per francesi non si intende la totalità di un popolo ma l'operato di governi. in ogni caso la responsabilità per i massacri in vietnam è sostanzialmente americana (truman, eisenhower, kennedy e johnson in particolare)

 

 

Non capisco.

1- Se ti ho detto che io preferisco distinguere tra un governo e l'altro, e nella tua replica ti dichiari d'accordo, allora che senso ha dire che così non si può valutare nemmeno l'olocausto? Si può valutare, eccome.

2- Mai detto che non si possa giudicare il colonialismo. Solo che è puerile approcciarlo con categorie (merde/non merde) ignote ad una valutazione storica anche solo semiseria.

3- Peggio ancora il riferimento che hai fatto alla natura umana. Mai detto che tutti gli esseri umani sono merde, per di più congenitamente.

 

Che confusione.


  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq