Vai al contenuto


Foto
* * * * * 5 Voti

Spaghetti Western. Non Di Solo Leone Si Può Campar.


  • Please log in to reply
158 replies to this topic

#141 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7165 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2015 - 21:15

Un grandissimo e fierissimo regista di genere.

Autore con la maiuscola più per incontenibile intelligenza che per reale volontà di esserlo.

Ma da anni svanito dalla memoria, come quasi tutto quel cinema (il televideo Rai lo presenta "come padre di..." e cita i titoli del figlio e non un suo solo titolo). Mi assale l'assoluta inutilità di parlarne. 

 

 

Che poi, anche in ambito extra spaghetti ha diretto film figherrimi, tipo Città violenta con Charles Bronson, roba che si mangia a colazione tutta la filmografia del pur onesto figlio.


  • 1

#142 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14458 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2015 - 23:37

Scusa, ho cancellato il post: troppo lagnoso.

Ma vero.

 

Lui è stato davvero un grandissimo...

La resa dei conti degno di Leone senza esserne un'imitazione, più secco e politico

Faccia a faccia uno "spaghetti" unico e uno dei massimi capolavori del cinema di genere italiano

Corri uomo corri un grande esempio di come fare cinema politico e arrabbiato restando divertenti e appassionanti

Città violenta un noir personale e stilosissimo

Il diavolo nel cervello un ottimo thriller in cui non si appiattiva sui modelli argentiani

Revolver un quasi auto-remake poliziottesco di La resa dei conti ma in chiave pessimista e da anni di piombo

e poi ovviamente Sandokan (e l'analogo Il Corsaro Nero), oggi sminuito a mito naif e da nostalgia fabiofaziesca, ma che invece era "cinema" ancora autenticamente popolare, violento e ruspante, spettacolo per ragazzi senza nessun complesso nell'esserlo (oltre che molto politico, come sempre).


  • 2

#143 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2412 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2015 - 14:04

POssibile che non si riesca a trovare Corri uomo corri ne streaming ne torrent?
In streaming si trova in russo, il file torrent è invece incompleto :(
 


  • 0

#144 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 867 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2015 - 14:11

Confesso con vergogna che lo credevo morto già da parecchio. 

 

Comunque giù il cappello; era uno degli ultimi rimasti degli artigiani-maestri della gloriosa e irripetibile stagione dell’eurowestern, e la sua scomparsa segue di qualche giorno quella del meno noto Alberto De Martino (ormai mi sa che sono rimasti davvero in pochi).

 

A rivederli oggi i suoi tre 'spaghetti' (il migliore per me è Faccia a faccia, con la grandiosa coppia Milian-Volontè) hanno realmente una compattezza e uno spessore da grandi western classici; e pensare che all’epoca della loro uscita venivano considerati poco più di spazzatura (tanto che lo stesso Sollima appena ne ha avuto l’occasione è passato senza patemi a lavorare per la Rai, salvo venire riscoperto e rivalutato una volta anziano)...


  • 0

#145 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 867 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2017 - 10:49

spaghetti western invernali? tipo Il grande silenzio, un po' Oggi a me domani a te...

 
Condenados a vivir / Cut-Throats Nine (western spagnolo)
I 4 dell'apocalisse
Silenzio bianco (western amatoriale girato in Abruzzo)
Anche in Corri uomo, corri c'è una scena sulla neve...


  • 2

#146 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2412 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2020 - 09:27

Qualcuno conosce Comin at Ya di Ferdinando Baldi del 1981??

 

Scoperto casualmente su facebook, veniva citato perchè, tanto per cambiare, era stato di ovvia ispirazione per Tarantino.
Il film si apre, una volta terminati i titoli di testa, con una scena uguale a quella di Kill Bill, ossia un'esecuzione in piena regola dentro una chiesa durante un matrimonio.

Il film uscì all'epoca in 3D, i titoli di testa sono molto curati e divertenti e lasciano intuire che appunto fossero stati pensati per una visione 3D. Poi inizia il film, io ne ho visto 30 minuti e non ho idea di cosa stesse succedendo. Non so se per l'ora piuttosto tarda in cui iniziai a vederlo o se perchè il film è parecchio palloso di suo (come detto più volte mi capita spesso con i B-movie), fatto sta che non l'ho più finito.

È comunque un progeto curioso, uno spaghetti ampiamente fuori tempo massimo (1981), in 3D e girato in america da regista italiano, ad oggi completamente dimenticato nonostante la rivalutazione del genere in tempi recenti.
Il regista Baldi aveva girato un'altra stramberia nel 1971, Blindman, spaghetti western con protagonista cieco e Ringo Starr con un ruolo da protagonista, anche quello completamente o quasi dimenticato (su torrent c'è solo una copia incompleta in lingua inglese).

Li avete visti? 


  • 1

#147 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14458 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2020 - 09:50

http://filmwestern.b...i-attori-1.html


  • 3

#148 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7165 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2020 - 09:50

Blindman, col grande Tony Anthnony visto, copincollo due mie righe d'antan. Questo mi manca...

 

Il sospetto che si trattasse di una "cagata pazzesca" (cit.), considerato che siamo al cospetto di una storia basata sulle avventure di un pistolero cieco, prima della visione del film c'era ed era assolutamente legittimo. E invece, sarà per la follia squinternata e beffarda dell'attore/autore (di culto fra gli appassionati del western all'italiana) Tony Anthony (al secolo Roger Pettito), sarà per la regia più che diligente di Ferdinando Baldi, sarà per la presenza sorprendentemente efficace di Ringo Starr nei panni di Candy, fratello pazzoide e spietato del villain principale Domingo, sarà per l'abbondanza di pulzelle (per di più spesso e volentieri con le chiappe al vento: assolutamente memorabile la scena che vede Magda Konokpa legata nuda ad un palo nel mezzo della piazza), inusuale per il genere, fatto sta che la pellicola funziona.
Il film (che a conti fatti richiama il mito letterario giapponese di Zatoichi, il samurai cieco, riportato pochi anni fa sul grande schermo da Takeshi Kitano: non a caso, Blindman ebbe grande successo nelle terre del Sol Levante) è l'estremizzazione del personaggio già messo in scena da Tony Anthony nei suoi film precedenti (Un Dollaro tra i dentiUn uomo, un cavallo, una pistola e Lo straniero di silenzio, diretti da Luigi Vanzi), che a sua volta già rappresentava la mezza parodizzazione dello "straniero senza nome" di leoniana memoria, incarnato da Clint Eastwood nellaTrilogia del Dollaro.
Il Cieco è un personaggio amorale, cinico, violento, scorretto e interessato solo al denaro, che ammazza le donne e spara alle spalle ad un uomo ormai disarmato (nel duello finale, che mai come questa volta è stato meschino e privo di connotazioni epiche: la stessa componente catartica viene pesantemente compromessa dal modus operandi), ma anche vittima di pestaggi inusitati e "scherzi da prete", come quello del serpente nel piatto, dovuti per lo più alla sua condizione di non vedente, inusuale e grottesca per un pistolero.
Straniante e delirante (ma bellissima) la scena del funerale di Candy (Ringo Starr), con tutto il paese pittato a nero per volere del fratello Domingo e la messa in scena di una serie di riti che visamente sembrano essere un bizzarro connubio tra la cultura occidentale e quella nipponica, con tanto di tentata celebrazione di matrimonio... del defunto!


  • 2

#149 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7165 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2020 - 09:52

Di Baldi molto buona anche "Preparati la bara!" e discreto "Texas addio"


  • 0

#150 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2412 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2020 - 11:59

Magari provo con Blindman se riesco a scaricarlo tutto e se trovo perlomeno i sottotitoli in inglese.
Preparati la bara! so che per molti è un cult ma per me è un po' troppo povero, mi sembra parecchio invecchiato.
Ci sono diversi italo-western che mi piacciono, ma alla fine sono quelli più conosciuti, quando si inizia ad andare un po' più a fondo con nomi noti solo agli appassionati e con budget via via sempre più sgangherati di solito non riesco a finirli.
Ciò non toglie che leggendo il link di Tom mi sia incuriosito, poi magari mi fanno pure schifo ma se si trovano un'occhiata gliela do prima o poi


  • 0

#151 Eugene

Eugene

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4507 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 15 marzo 2020 - 17:06

Blindman manca anche a me. Non l'ho mai cercato per timore di incocciare in una boiata.
  • 0
Immaginate che abbia messo in firma qualcosa di interessante

#152 Matthew30

Matthew30

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3936 Messaggi:

Inviato 13 luglio 2020 - 11:19

Il grande silenzio
(Sergio Corbucci, 1968)

235.jpg
grande_silenzio.jpg

Film tra i più cupi del genere, dal finale agghiacciante e pregno di un pessimismo senza pari. Fortuna che Corbucci non ha utilizzato il finale alternativo che aveva girato (visibile tra gli extra del dvd), il quale avrebbe fatto crollare tutta l'impalcatura del film, con quella macro stonatura nella sceneggiatura - l'inverosimile ritorno dello sceriffo, in pieno stile "arrivano i nostri", che oltre tutto avrebbe cozzato non poco con la poetica dominate - e a causa di una chiusura fin troppo edulcorata e quasi ottimista, simboleggiata dal sorriso a 32 denti del plumbeo Silenzio.
Il candore della neve fa risaltare ancor di più il rosso del sangue, che scorre a fiumi, ma l'aspetto più interessante del film risiede nel ribaltamento della figura del bounty killer, che anche se costruita come sempre intorno ad un soggetto mosso da meri ed amorali interessi economici, ne esce ammantata di un'aura luciferina, a differenza di quanto avveniva negli altri spaghetti western, dove, tutto sommato, i cacciatori di taglie non erano proprio degli eroi e degli stinchi di santo, ma quanto meno dei personaggi con i quali si creava una certa empatia. A conti fatti, il finale è analogo a quello, ad esempio, di "Per qualche dollaro in più" (li cacciatore di taglie che ammucchia i cadaveri dei ricercati in attesa di riscuotere il compenso), con l'unica determinante differenza che la valenza quasi epica del gesto messa in scena nel film di Leone viene completamente ribaltata, e il messaggio che ne esce è, per contro, quello di una strage sanguinosa, cruenta ed ingiusta, disturbante quanto quella di "Soldato Blu", mutatis mutandis.

 

Questo film è un capolavoro del western all'italiana, senza dubbi.

 

Tra l'altro Tarantino ha preso a piene mani per il suo Hateful Eight (che non è il suo film più riuscito, va detto).


  • 0

#153 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11710 Messaggi:

Inviato 13 luglio 2020 - 11:38

Girato a Cortina.


  • 0

#154 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5937 Messaggi:

Inviato 13 luglio 2020 - 12:42

Un cinespaghettone quindi?


  • 2

#155 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2412 Messaggi:

Inviato 23 luglio 2020 - 16:03

 

10.000 dollari per un massacro
(Romolo Guerrieri, 1967)

garko1.png

Non riesco a mettere la foto di lui in manette  :unsure: , ma il più ceffo del film era appunto Claudio Volontè in arte Camaso. Come quella del padre e del fratello, biografia non banale ancorché breve. Un accenno

http://www.fascinazi...io-volonte.html

 

Non conosco la biografia di Volontè padre. Dalla biografia di GM Volontè (letta circa metà in un paio d'ore a scrocco alla Feltrinelli) si capiva che il fratello si era comunque allontanato dagli ambienti di estrema destra, che Gian Maria lo aveva aiutato con la carriera di attore proprio per toglierlo da certi ambienti.
Il ragazzo che ha ucciso Claudio Volontè era quello che appare in Anna di Grifi.

Credo di aver visto recitare Volontè/Camaso solo nel film di Bava, Reazione a catena


  • 1

#156 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2412 Messaggi:

Inviato 24 luglio 2020 - 13:05

Cosa sai della vita del padre?


  • 0

#157 didestra

didestra

    zamenis situla

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1035 Messaggi:
  • Locationtra le frasche

Inviato 24 luglio 2020 - 13:41

a spanne direi che se fai la marcia, ti arruoli nella milizia, finisci da volontario in africa e ti fanno comandante di una brigata nera ci devi abbastanza credere. Sarebbe interessante leggere le carte del processo in cui fu imputato e condannato, vedere che tipo di difesa adottò, testi a carico e a favore, eec. Vabbè, ai posteri
  • 0

#158 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14458 Messaggi:

Inviato 18 febbraio 2021 - 15:03

hurra-dc3e277350.jpg

 

In preparazione serie TV ispirata al Django originale di Corbucci con l'ottimo e perfetto Matthias Schoenaerts come protagonista.

 

hurra-dc3e277350.jpg

 

Regista di gran parte degli episodi sara'... Francesca Comencini.

 

homer-simpson-doh.jpg


  • 0

#159 gwoemul

gwoemul

    Economia Kanyesiana

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1065 Messaggi:

Inviato 18 febbraio 2021 - 15:46

Tutto il team di Gomorra meno Sollima - l'unico che doveva essere insostituibile - ma del resto lui ormai collabora con Taylor Sheridan... chi cazzo glie lo fa fare


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq