Vai al contenuto


Foto
* * * - - 30 Voti

Pensieri Liberi


  • Please log in to reply
29471 replies to this topic

#29401 good vibrations

good vibrations

    Il primo disco del White Album è davvero un disc one

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8134 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 27 novembre 2021 - 14:17

Ragazzi, se volete una bomboniera particolare ecco questa: le fa un mio amico artista

IMG-20211118-WA0015.jpg

 

Una bombaniera


  • 1
Immagine inserita

#29402 Ganzfeld

Ganzfeld

    In un certo senso

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5635 Messaggi:

Inviato 27 novembre 2021 - 14:18

Gli algoritmi di ibs mi propongono questo:

 

9788893195447_129048079_0_536_0_75.jpg

 

(anno di uscita: 2017)

D'altronde un bel limone in copertina fa a priori la sua porca figura.


  • 1

#29403 Greed

Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12700 Messaggi:

Inviato 27 novembre 2021 - 14:26

Lo abbinerei senz'altro alla radice di curcuma!


  • 0

#29404 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12016 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 02 dicembre 2021 - 00:58

visto che è così sarà così


  • 0

#29405 Mr. Atomic

Mr. Atomic

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3470 Messaggi:

Inviato 03 dicembre 2021 - 15:49

*
POPOLARE

Il karma si é abbattuto sul sottoscritto! 

 

Alcuni di voi si ricorderanno con quanta ironia descrivevo baldanzosamente la famiglia piccolo borghese che mi ha ospitato per 8 mesi almeno. L'eccesso di pulizia, l'obbligo di cenare assieme, la velocitá con cui occerreva lavar i piatti, la fissazione del bio e la non-tolleranza totale di qualsiasi cosa non giudicata sostenibile alla lunga mi han fatto impazzire, oltre che crepar di fame. Con quanta ironia andavo beffandomi di questa famigliuola di imbeccilli, piccoli borghesucci fissati con il trend, incapaci di approfondire quasiasi argomento d'interesse. Ed ecco cosa mi é successo: sono diventato adesso io il povero imbecille al quale tocca il compito di sgridacchiare i fratelli e cugine piccole, persone che altro non sono che la materializzazione collettiva del karma che ha colpito brutalmente il sottoscritto! 

 

Ebbene viviamo in 6 in una stanza piccolissima, tutti tra i 18-21 anni. Nulla si puó dire in sicurezza. Mutande mie indossate da fidanzati delle cugine, maglioni tra i migliori utilizzati per asciugare lo sperma dal pavimento quando non ci stanno piú fazzoletti a disposizione, permanente odore di erba mescolato con scorreggie, pigiami e lenzuoli macchiati di merda che adesso mi son messo a lavare io come una isterica/o quarantenne, spille assasine sul cuscino, materassi praticamente inutilizzabili, se lascio fuori un libro puó capitare che venga fatto a pezzi o utilizzati per altri fini, puzza incredibile che regna nel bagno e non riesco capire da dove possa derivare, etc.  :mattarello:


  • 17

#29406 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24250 Messaggi:

Inviato 03 dicembre 2021 - 18:36

Mutande mie indossate da fidanzati delle cugine, maglioni tra i migliori utilizzati per asciugare lo sperma dal pavimento quando non ci stanno piú fazzoletti a disposizione, permanente odore di erba mescolato con scorreggie, pigiami e lenzuoli macchiati di merda 

 

 

Cazz'è, il giudizio universale?

 

 

weltgerichts_mittelta.jpg


  • 7

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#29407 Reynard

Reynard

    No OGM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10196 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 03 dicembre 2021 - 18:57

Il karma si é abbattuto sul sottoscritto! 

 

Alcuni di voi si ricorderanno con quanta ironia descrivevo baldanzosamente la famiglia piccolo borghese che mi ha ospitato per 8 mesi almeno. L'eccesso di pulizia, l'obbligo di cenare assieme, la velocitá con cui occerreva lavar i piatti, la fissazione del bio e la non-tolleranza totale di qualsiasi cosa non giudicata sostenibile alla lunga mi han fatto impazzire, oltre che crepar di fame. Con quanta ironia andavo beffandomi di questa famigliuola di imbeccilli, piccoli borghesucci fissati con il trend, incapaci di approfondire quasiasi argomento d'interesse. Ed ecco cosa mi é successo: sono diventato adesso io il povero imbecille al quale tocca il compito di sgridacchiare i fratelli e cugine piccole, persone che altro non sono che la materializzazione collettiva del karma che ha colpito brutalmente il sottoscritto! 

 

Ebbene viviamo in 6 in una stanza piccolissima, tutti tra i 18-21 anni. Nulla si puó dire in sicurezza. Mutande mie indossate da fidanzati delle cugine, maglioni tra i migliori utilizzati per asciugare lo sperma dal pavimento quando non ci stanno piú fazzoletti a disposizione, permanente odore di erba mescolato con scorreggie, pigiami e lenzuoli macchiati di merda che adesso mi son messo a lavare io come una isterica/o quarantenne, spille assasine sul cuscino, materassi praticamente inutilizzabili, se lascio fuori un libro puó capitare che venga fatto a pezzi o utilizzati per altri fini, puzza incredibile che regna nel bagno e non riesco capire da dove possa derivare, etc.  :mattarello:

Ti trascineremo nel lato oscuro della borghesia

1990_FAMIGLIA_MULINO_BIANCO_AL_COMPLETO-


  • 1
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#29408 Folagra

Folagra

    young signorino di una certa età

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4478 Messaggi:

Inviato 03 dicembre 2021 - 19:05

 etc.  :mattarello:

continua ti prego


  • 5

When the seagulls follow the trawler, it is because they think that sardines will be thrown into the sea


#29409 mongodrone

mongodrone

    post-feudatario

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10650 Messaggi:

Inviato 03 dicembre 2021 - 19:13

quindi il chad di ondarock in famiglia diventa un virgin

 

chissà come cucinano ashd


  • 0

#29410 bosforo

bosforo

    ¬`¬`

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19348 Messaggi:

Inviato 03 dicembre 2021 - 19:25

Epilogo meritatissimo per la tua mancata gratitudine al netto di mesi di scrocco.
  • 3

#29411 Greed

Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12700 Messaggi:

Inviato 04 dicembre 2021 - 09:36

 

Alcuni di voi si ricorderanno con quanta ironia descrivevo baldanzosamente la famiglia piccolo borghese che mi ha ospitato per 8 mesi almeno. L'eccesso di pulizia, l'obbligo di cenare assieme, la velocitá con cui occerreva lavar i piatti, la fissazione del bio e la non-tolleranza totale di qualsiasi cosa non giudicata sostenibile alla lunga mi han fatto impazzire, oltre che crepar di fame. Con quanta ironia andavo beffandomi di questa famigliuola di imbeccilli, piccoli borghesucci fissati con il trend, incapaci di approfondire quasiasi argomento d'interesse. Ed ecco cosa mi é successo: sono diventato adesso io il povero imbecille al quale tocca il compito di sgridacchiare i fratelli e cugine piccole, persone che altro non sono che la materializzazione collettiva del karma che ha colpito brutalmente il sottoscritto! 

 

Il giovane Atomic


  • 0

#29412 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 37249 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 04 dicembre 2021 - 17:57

Il karma si é abbattuto sul sottoscritto!

Alcuni di voi si ricorderanno con quanta ironia descrivevo baldanzosamente la famiglia piccolo borghese che mi ha ospitato per 8 mesi almeno. L'eccesso di pulizia, l'obbligo di cenare assieme, la velocitá con cui occerreva lavar i piatti, la fissazione del bio e la non-tolleranza totale di qualsiasi cosa non giudicata sostenibile alla lunga mi han fatto impazzire, oltre che crepar di fame. Con quanta ironia andavo beffandomi di questa famigliuola di imbeccilli, piccoli borghesucci fissati con il trend, incapaci di approfondire quasiasi argomento d'interesse. Ed ecco cosa mi é successo: sono diventato adesso io il povero imbecille al quale tocca il compito di sgridacchiare i fratelli e cugine piccole, persone che altro non sono che la materializzazione collettiva del karma che ha colpito brutalmente il sottoscritto!

Ebbene viviamo in 6 in una stanza piccolissima, tutti tra i 18-21 anni. Nulla si puó dire in sicurezza. Mutande mie indossate da fidanzati delle cugine, maglioni tra i migliori utilizzati per asciugare lo sperma dal pavimento quando non ci stanno piú fazzoletti a disposizione, permanente odore di erba mescolato con scorreggie, pigiami e lenzuoli macchiati di merda che adesso mi son messo a lavare io come una isterica/o quarantenne, spille assasine sul cuscino, materassi praticamente inutilizzabili, se lascio fuori un libro puó capitare che venga fatto a pezzi o utilizzati per altri fini, puzza incredibile che regna nel bagno e non riesco capire da dove possa derivare, etc. :mattarello:


quasi alla fine ho dovuto controllare se ero nel topic dei serial killer ashd
  • 2

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#29413 Greed

Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12700 Messaggi:

Inviato 04 dicembre 2021 - 20:41

Ogni mattina vedo un liceale che prende il treno vestito con pantaloncini e maglietta sportiva. Immancabilmente lui parla della sua resistenza che lo contrappone al mondo delle persone normali, quelle che quando fuori c'è il ghiaccio si mettono almeno un giubbottino.

Mi chiedevo scientificamente come fosse possibile: se è una questione fisica, di resistenza pagliaccesca, o magari assuefazione.


  • 0

#29414 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12822 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2021 - 00:49

Sono innamorato di una ricercatrice di Antropologia Filosofica che si occupa in modo assolutamente divino di PLESSNER (!).

 

Maria è identica a:

 

SNcSHE.jpg

 

D.S con cui ho avuto una fugace folgorazione sentimentale su Facebook lacerata, spezzata, distrutta dal suo fidanzato nell'estate del 2015. (Sei sempre nella mia anima comunque, la tua fragilità angelica mi emoziona sempre).

 

Questa ricercatrice-genio mi ha domandato con estrema gentilezza per quale motivo sto scaricando tutte le sue tesi, la mia risposta:

 

"Gentile Maria,
 
mi occupo di filosofia in modo assolutamente eclettico: dalla fenomenologia ovviamente dei grandi Maestri, all'ermeneutica e sto cercando di teorizzare una ermeneutica debole (in riferimento a GADAMER) legando il pensiero del primo Foucault con LA LOGICA DELLA SENSAZIONE di DELEUZE, passando appunto alla centralità dell'instabilità non naturale dei ritratti, dell'opera di VELAZQUEZ. Allo stesso tempo sto cercando di capire se ha ancora un senso il linguaggio e la teologia in generale e la possibilità di decostruirla alla DERRIDA.. sto studiando anche filosofia analitica e sono interessato alla filosofia della mente, soprattutto ai coniugi CHURCHLAND. LIBRO PREFERITO: MILLE PIANI di GILLES DELEUZE, una bibbia laica per affrontare e studiare in tutti gli interstizi il mondo della vita e cercare anche delle correlazioni con DEWEY-MEAD.
Saluti."
 
Se tutto va bene, le consegnerò l'anello di fidanzamento a fine gennaio del prossimo anno. 
 
 
PS: D.S tu sei un arcangelo necessario e non offrirò mai la tua dolcissima fragilità al Culone Sportivo.

  • 3

„Non si può che confermarsi 'stranieri nella propria lingua'. Il plurilinguismo (crogiuolo di idioletti, arcaismi, neologismi di che trabocca il poema) è il contrario d'una accademia di scuola interpreti. È 'Nomadismo': divagazione, digressione, chiosa, plurivalenza, ecc. Il testo intentato è (deve essere) smentito, travolto dall'atto, cioè de-pensato.“

CARMELO BENE
 

 

 


#29415 Ganzfeld

Ganzfeld

    In un certo senso

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5635 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2021 - 12:13

Ogni mattina vedo un liceale che prende il treno vestito con pantaloncini e maglietta sportiva. Immancabilmente lui parla della sua resistenza che lo contrappone al mondo delle persone normali, quelle che quando fuori c'è il ghiaccio si mettono almeno un giubbottino.

Mi chiedevo scientificamente come fosse possibile: se è una questione fisica, di resistenza pagliaccesca, o magari assuefazione.

Il tipo che hai descritto mi ricorda mio fratello che anche in pieno inverno gira in casa in t-shirt e pantaloncini corti mentre noi altri siamo tutti coperti (e abbiamo lo stesso freddo asd). Lo prenderei a sassate.

 

Comunque per me è una questione di tutti e tre i fattori che hai citato: c'è sicuramente un aspetto genetico o quantomeno corporeo, però c'entra anche l'abitudine: un'educatrice mi aveva raccontato che era andata in montagna per un certo periodo e all'inizio aveva un freddo cane mentre altra gente del posto andava in giro in maniche corte. Tempo qualche giorno e si abitua anche lei al freddo, adeguandosi di conseguenza anche a livello di abbigliamento. Sarebbe interessante fare un mini esperimento mettendosi in condizioni di avere freddo in maniera sempre leggermente superiore rispetto a quanto siamo abituati ad avere normalmente e continuare questo training per capire fino a quanto ci si possa abituare. Sarebbe, perché poi è una cosa che io non farei manco morto. Poi per me c'è anche un aspetto machista (aka resistenza pagliaccesca), per cui se non hai freddo sei più fico rispetto agli altri masculi. Che poi non ho mai capito perché sentire più caldo rispetto alla norma sia considerato qualcosa da duri, mentre avere più freddo sia considerato da mollicci quando sono le due facce della stessa medaglia. Immagino che ci siano motivi evoluzionistici per cui i nostri avi crepavano di più per il freddo che per il caldo, ma boh.


  • 0

#29416 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5347 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 05 dicembre 2021 - 12:34

Penso che il ruolo della genetica sia preponderante,va bene fare il macho ma se ti ammali e soffri non credo vai avanti tanto a fare il ganassa.
Personalmente il freddo non è mai stato un problema, certo non vado in giro in maglietta in inverno ma se mi copro troppo sudo come un maiale e allora si mi viene freddo.
Purtroppo subisco il calore ,con temperature sopra i 30 sono quasi uno zombi di quelli marci.
  • 1

#29417 Ganzfeld

Ganzfeld

    In un certo senso

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5635 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2021 - 12:40

se mi copro troppo sudo come un maiale e allora si mi viene freddo.

Io mi ricordo che quando ero all'università in certi periodi uscivo che c'era un freddo spaventoso (con tanto di bora) anche se ero decisamente bardato. Dopo un minuto che avevo fatto la salita ultra pendente che portava verso l'università cominciavo a sudare pure io come un maiale e ad avere caldo. In pratica passavo istantaneamente dall'essere bardatissimo al togliermi il giubotto, la sciarpa e a rimboccarmi le maniche. Madonna, che brutte cose.


  • 0

#29418 Rinnegato Pulcio

Rinnegato Pulcio

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24913 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2021 - 18:15

Beh Ganz, tuo fratello mi pare normale. In casa con maglietta e pantaloncini se avete acceso i caloriferi ci sta.
Sarebbe meglio invece vestire in casa pesanti e avere spento il riscaldamento e usarlo solo se le temperature esterne sono davvero rigide, sotto i 5 gradi più o meno.

Io soffro il freddo quando è molto intenso, ma normalmente a casa mia ancora oggi ho il riscaldamento spento e la mattina apro le finestre preparandomi x uscire.
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#29419 Marguati

Marguati

    opinion maker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3588 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2021 - 19:19

Ogni mattina vedo un liceale che prende il treno vestito con pantaloncini e maglietta sportiva. Immancabilmente lui parla della sua resistenza che lo contrappone al mondo delle persone normali, quelle che quando fuori c'è il ghiaccio si mettono almeno un giubbottino.

Mi chiedevo scientificamente come fosse possibile: se è una questione fisica, di resistenza pagliaccesca, o magari assuefazione.

 

 

 

Ogni mattina vedo un liceale che prende il treno vestito con pantaloncini e maglietta sportiva. Immancabilmente lui parla della sua resistenza che lo contrappone al mondo delle persone normali, quelle che quando fuori c'è il ghiaccio si mettono almeno un giubbottino.

Mi chiedevo scientificamente come fosse possibile: se è una questione fisica, di resistenza pagliaccesca, o magari assuefazione.

Il tipo che hai descritto mi ricorda mio fratello che anche in pieno inverno gira in casa in t-shirt e pantaloncini corti mentre noi altri siamo tutti coperti (e abbiamo lo stesso freddo asd). Lo prenderei a sassate.

 

Comunque per me è una questione di tutti e tre i fattori che hai citato: c'è sicuramente un aspetto genetico o quantomeno corporeo, però c'entra anche l'abitudine: un'educatrice mi aveva raccontato che era andata in montagna per un certo periodo e all'inizio aveva un freddo cane mentre altra gente del posto andava in giro in maniche corte. Tempo qualche giorno e si abitua anche lei al freddo, adeguandosi di conseguenza anche a livello di abbigliamento. Sarebbe interessante fare un mini esperimento mettendosi in condizioni di avere freddo in maniera sempre leggermente superiore rispetto a quanto siamo abituati ad avere normalmente e continuare questo training per capire fino a quanto ci si possa abituare. Sarebbe, perché poi è una cosa che io non farei manco morto. Poi per me c'è anche un aspetto machista (aka resistenza pagliaccesca), per cui se non hai freddo sei più fico rispetto agli altri masculi. Che poi non ho mai capito perché sentire più caldo rispetto alla norma sia considerato qualcosa da duri, mentre avere più freddo sia considerato da mollicci quando sono le due facce della stessa medaglia. Immagino che ci siano motivi evoluzionistici per cui i nostri avi crepavano di più per il freddo che per il caldo, ma boh.

 

 

 

Penso che il ruolo della genetica sia preponderante,va bene fare il macho ma se ti ammali e soffri non credo vai avanti tanto a fare il ganassa.
Personalmente il freddo non è mai stato un problema, certo non vado in giro in maglietta in inverno ma se mi copro troppo sudo come un maiale e allora si mi viene freddo.
Purtroppo subisco il calore ,con temperature sopra i 30 sono quasi uno zombi di quelli marci.

 

 

 

se mi copro troppo sudo come un maiale e allora si mi viene freddo.

Io mi ricordo che quando ero all'università in certi periodi uscivo che c'era un freddo spaventoso (con tanto di bora) anche se ero decisamente bardato. Dopo un minuto che avevo fatto la salita ultra pendente che portava verso l'università cominciavo a sudare pure io come un maiale e ad avere caldo. In pratica passavo istantaneamente dall'essere bardatissimo al togliermi il giubotto, la sciarpa e a rimboccarmi le maniche. Madonna, che brutte cose.

 

 

Presente: ci sono 6°C fuori, oggi non ho ancora acceso i termosifoni e sono in t-shirt come ogni altro giorno dell'anno. Quando esco metto una giacchetta sopra la t-shirt, ma se cammino veloce la devo aprire per traspirare. La verita' e' che ci si puo' benissimo abituare al freddo, perche' io non sono sempre stato cosi', ma una volta mi sono rotto i coglioni di soffrire e dover gestire strati multipli ovunque vada (e il cappotto perche' fa freddo fuori, e la sciarpa perche' c'e' vento, e sotto metti il maglione se c'e' tanto freddo, ma poi sotto a quello anche una t-shirt perche' se vai al chiuso e c'e' il riscaldamento acceso poi sudi, e se la temperatura fuori non e' quella che ti aspettavi devi riarrangiare gli strati... sparatemi piuttosto).

A meno che tu non sia sottopeso, il tuo corpo e' perfettamente in grado di mantenere una temperatura interna costante alle condizioni di temperatura che puoi incontrare in Europa la gran parte dell'anno - fatte salve parti della Scandinavia magari. Quando si e' abituati a coprirsi al minimo sbalzo di temperatura si e' miserabili tutto il tempo - prima perche' si ha freddo, e poi perche' si ha caldo per sovracompensazione. Negli italiani e' particolarmente evidente, perche' un fatto insignificante come la temperatura e' uno degli argomenti di conversazione dominanti (spoiler: non e' mai quella ideale). Se invece si accetta che la sensazione spiacevole di freddo non e' che una sensazione come qualsiasi altra e si resiste alla tentazione di seppellirsi immediatamente sotto svariati strati di lana, ci si accorge che in qualche minuto il corpo si adegua e la sensazione sparisce (alla lunga non la si prova neanche piu'). Alla fine si vive molto meglio lasciando fare al corpo, senza dover avere tutto il tempo questo tarlo in testa che ti ricorda di regolare la temperatura interna manualmente minuto per minuto.


  • 1

#29420 Nuovo World Elite

Nuovo World Elite

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 367 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2021 - 19:23

Esporsi cronicamente al freddo converte tessuto adiposo bianco in tessuto adiposo bruno, che genera calore
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq