Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Disappears Prima E Ora Pure I Facs (Negative Houses Del 2018 Un Mezzo Capo)


  • Please log in to reply
45 replies to this topic

#21 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11683 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2012 - 13:15

Risentito ieri Lux, è come il Dash, non farei mai a cambio con gli altri due.

Poi mi fa alzare il gomito che è una meraviglia asd
  • 0
A chemistry of commotion and style

#22 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7165 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2012 - 20:17

Risentito ieri Lux, è come il Dash, non farei mai a cambio con gli altri due.

Poi mi fa alzare il gomito che è una meraviglia asd


I agree, il primo è bello sparato e rozzo, ha molta più energia, mi piace assai
  • 0

#23 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11683 Messaggi:

Inviato 26 luglio 2013 - 09:27

E' uscito il nuovo. Prima però dovrei dare un'ulteriore chance agli altri due che rispetto a Lux non mi avevano proprio fatto impazzire uguale.

Era, Disappears fourth album in as many years’, was birthed during the bleakness of the Chicago winter 2013 at Electrical Audio by now regular foil John Congleton. Insular and dark, Era sees the band refining their love of dub, minimalism and repetition into their most original and stark set yet. Decision and consequence weigh heavy on the album – both lyrically and through the bands decision to let the studio direct the final forms of the songs. Era is Disappears at their most abrasive, contemplative, and paranoid – it’s the sound of the void looking back.

Immagine inserita

It's the sound of the void looking back è intrigante come definizione.
  • 1
A chemistry of commotion and style

#24 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2015 - 12:38

https://www.youtube....h?v=6oH2xn4r-E0

 

il nuovo album si chiama Irreal, poi vedremo se aprire un topic dedicato o meno; è scaricabile

 

il pezzo postato è bellissimo, ricorda una versione narcotica e monocorde dei Sonic Youth di Daydream Nation; il finale (circa un minuto) si sposta in territori rumorosi visti da un'angolazione Krankanambient

 

la rivista di noi veri indie, Pitchfork, è bassina, un 7

http://pitchfork.com...s/20065-irreal/

 

homepage_large.f5bca408.jpg


  • 0

#25 Giubbo

Giubbo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3946 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2015 - 14:32

 

 

 

la rivista di noi veri indie, Pitchfork, è bassina, un 7

http://pitchfork.com...s/20065-irreal/

 

homepage_large.f5bca408.jpg

 

ahi ahi, 7 è troppo via di mezzo... ma quindi ora sto disco dobbiamo amarlo o odiarlo? sono confuso.


  • 0

#26 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2015 - 14:33

su blowUP è disco del mese (SIB però sempre disco del mese)


  • 0

#27 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2015 - 14:34

certo che quelle copertine minimal hanno rotto il cazzo, le so fare pure io con Paint

 

le cover rock sono queste dai

 

Plasmatics_Front.jpg


  • 2

#28 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11487 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2015 - 20:23

certo che quelle copertine minimal hanno rotto il cazzo

 

 

Così, volevo solo quotare questa frase.

 

Scusate l'intrusione, per espiare sto addirittura ascoltando stu Disappears, poi in questo thread siete persone di mondo e non vi offendete per gli OT.


  • 0

#29 Giubbo

Giubbo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3946 Messaggi:

Inviato 22 gennaio 2015 - 08:21

per me la vera copertina rock è questa:

 

Daredevil_Fu_Manchu.jpg

 

ha un concentrato di figaggine ed ironia che mi fa uscire di testa.


  • 0

#30 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11683 Messaggi:

Inviato 22 gennaio 2015 - 10:13

A me la copertina piace, fa molto Wire (mica la rivista).

 

Mentre dei Disappears mi piace tanto il primo disco (Lux), meno gli altri.


  • 0
A chemistry of commotion and style

#31 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 22 gennaio 2015 - 10:30

A me la copertina piace, fa molto Wire (mica la rivista).

 

Mentre dei Disappears mi piace tanto il primo disco (Lux), meno gli altri.

 

sì, fa Wire ma è 40 anni che tutti vogliono fare Wire, ormai sembrano 3 righe e un cerchio a caso tirati con Paint

 

a me questo nuovo sembra bello, è un continuo di riferimenti ma c'è comunque una personalizzazione degli stessi; d'altra parte sono per lo più riferimenti a gruppi a cui i Disappears sono legati a livello fisico nel senso che hanno militato in quelle band (90 Day Men e SY anche se non mi è chiaro se ci sia ancora Shelley o meno)


  • 0

#32 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 15 febbraio 2016 - 21:35

 

 

https://www.discogs....o/master/920057

altro tributo a Bowie, dei Disappears, secondo me bravissimi, ne abbiamo parlato in alcuni topic; nello specifico pare faccia cagare (e non mi interessa sentirlo) e cmq è pre-morte nel senso che nel 2015 portavano in giro un live che rifaceva LOW (di recente sono venuti a MI con un altro live, c'erano anche Meda e gabry)

 

ecco un video

https://www.youtube....h?v=izXfV2C-0w0

 

 


  • 0

#33 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11683 Messaggi:

Inviato 11 aprile 2018 - 13:23

Dalle ceneri (pare) dei defunti Disappears (RIP, nel caso) Brian Case risorge col nuovo progetto FACS, sempre su Kranky. Mi sta piacendo molto, niente di nuovissimo (manco i Disappears lo erano) ma un bel post-punk ora epico con rimandi alla Factory (il bassone!) + Trance Californiana, ora più scuro e dilatato (la parte migliore per me).

I due video sul tubo:




Qui Bandcamp: https://wearefacs.ba...negative-houses

0012761865_10.jpg
  • 2
A chemistry of commotion and style

#34 Giubbo

Giubbo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3946 Messaggi:

Inviato 11 aprile 2018 - 14:11

che notizia!!! grandissimo Not, pensavo a loro ultimanennte (e agli Zs), e a quanto mi mancassero. mi sento orfano di capolavori come Irreal (e Xe degli Zs).

 

ora quindi mi fiondo su questo, che vedo è già uscito ufficialmente tra l'altro.


  • 0

#35 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 11 aprile 2018 - 19:46

 FACS, sempre su Kranky.  

 

 

io leggo Trouble In Mind Records

 

L-173103-1415112144-6891.jpeg.jpg


  • 0

#36 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11683 Messaggi:

Inviato 11 aprile 2018 - 20:03

Hai ragione te
  • 1
A chemistry of commotion and style

#37 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 30 aprile 2018 - 11:52

io li trovo molto disappearsiani, e vabbeh ovviamente forse 

(su BlowUP prende 8)


  • 0

#38 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11683 Messaggi:

Inviato 30 aprile 2018 - 12:22

Beh sì, il cordone ombelicale non l'hanno reciso, c'è continuità. Però rispetto ad un Pre-Language i FACS mi suonano meno squadrati, c'è un'effettistica dubbosa-MartinHannett (il disco inizia quasi come una Atrocity Exhibition!) che sbuca da ogni dove, riempie gli spazi e fa godere, soprattutto nella parte centrale del disco, dove i 3 scavano dentro al suono, lo plasmano rallentandolo (mentre gli estremi - primi e ultimi due pezzi - sono di più classica discendenza post-punk a cavallo tra UK e US). Anche nel complesso mi pare che facciano incontrare Factory-sound da una parte e boh, marzialità vocali tra Swans e Ike Yard dall'altra, così a naso. Noto anche una maggiore propensione psichedelica, benché abbastanza cupa. Molto vincente la scelta di tenere la sezione ritmica così in primo piano nel mix. Comunque bravissimi ancora una volta, lo sto ascoltando a manetta questo disco.
  • 1
A chemistry of commotion and style

#39 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 03 maggio 2018 - 19:23

io li trovo molto disappearsiani, e vabbeh ovviamente forse 

(su BlowUP prende 8)

 

 e anche 90daymeniani, e pure qui un altro "vabbeh ovviamente"

 

pazzesco il sassofono del grande Nick Mazzarella (??????ma chi è???), un free-jazzer, nel finale di Houses Breathing, sarà lo strumento ma la definirei una chiusura post-tuxedomooniana

 

assieme all'omonimo degli Skull Defekts è già "disco rock del 2018", insomma bene tra i classici in senso allargato, i suonati (non di testa)


  • 0

#40 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11683 Messaggi:

Inviato 03 maggio 2018 - 21:28

All Futures chiude in modo epico e clamoroso
https://wearefacs.ba...ack/all-futures

Diciamo che come FACS abbandonano del tutto la componente kraut-motorik sempre presente nei Disappears. Qui ribadisco che il santino è quello di Martin Hannett.
  • 0
A chemistry of commotion and style




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq