Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Vivaldi E Le "Putte" Del Pio Ospedale Della Pietà


  • Please log in to reply
47 replies to this topic

#21 acsot

acsot

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 92 Messaggi:
  • LocationToscana

Inviato 19 febbraio 2012 - 12:12

be' alcune cose della musica barocca sono un tantino ripetitive......le overture di handel ad esempio si somigliano tutte....bisogna pure essere obiettivi ogni tanto..

asd

Tiè, sparati questa Bartoli Cecilia DOC. La conosci?
Lei divide e, comunque, impera.
http://www.youtube.com/watch?v=s78feoulQMw&feature=fvsr
in opposizione la ben più meditata, e composta, "agitazione" di Donna Montserrat.
http://www.youtube.com/watch?v=FMncIFiJ-rA&feature=related
(adoro queste cose!)
  • 0

#22 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 19 febbraio 2012 - 12:21

con la bartoli ho quest'opera....dovresti conoscerla...mi piace come cantante ma anche come donna, la trovo molto "verace" ah ah, so comunque che molti non la digeriscono nel repertorio barocco, a mio avviso se la cava splendidamente..de gustibusImmagine inserita
  • 0

#23 acsot

acsot

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 92 Messaggi:
  • LocationToscana

Inviato 19 febbraio 2012 - 12:35

eh ...insomma: quella Cenerentola è una delle migliori!
La Bartoli mi piace "abbastanza", a volte è un po' eccessiva.
Conosci la Marilyn Horne? Ecco, lei mi fa impazzire! La trovo più pulita della Bartoli.
Tanto per stare in tema vivaldiano eccola in Nel profondo cieco mondo e in Sorge l'irato nembo, dall'Orlando furioso.
Spettacolo!!



  • 0

#24 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 19 febbraio 2012 - 12:42

Mi piacerebbe sapere quali sensazioni vi provoca l'ascolto della musica barocca. Personalmente la trovo "purificante", quasi come la musica di Mozart.
C'è chi, invece, la trova di un palloso mortale, e non sono pochi.
Certo che l'ascolto di Vivaldi, una volta che si è un pochino entrati nel suo meccanismo, è allettante, rilassante e descrittivo senza essere noioso.
Spesso visualizzo la musica che ascolto, quasi sempre la musica che mi intriga maggiormente è quella che, nella mia testa, assume forme geometriche o vere e proprie sequenze matematiche. Probabilmente ho "bisogno di ordine" e se rapporto un brano (o un compositore) all'ordine geometrico e matematico quello mi è di sicuro conforto.
Le forme geometriche per me più appaganti sono quelle spigolose: cubi, quadrati, rettangoli. Le sfere, i cerchi, le curve sinuose mi fanno meno bene: facilmente diventano spirali opprimenti.
Ecco: la musica barocca è rigorosa, angoli retti si ripetono senza fine, da un cubo nasce un parallelepipedo e via e via, come in un gioco di scatole cinesi.
Questa regolarità rigida -a cui non si concedono deroghe- mi tranquillizza e mi rigenera.
Se ascolto l'Allegro dall'Inverno delle Quattro Stagioni non visualizzo (come da copione) il ghiaccio che si rompe, il vento gelido che sferza ecc, ma una serie di immagini come se fossero aguzze frecce a zig zag. Logico che "sapendo" che si parla di ghiaccio gelido quello zig-zag mi fa venire in mente uno stagno ghiacciato con sopra, ma sempre con un andamento zigzagante e non sinuoso, i segni lasciati dai pattinatori.

Ehy, perdonate le fantasie e gli sproloqui domenicali: buona musica a tutti!



non sono affatto "sproloqui"!
in realtà poni l'attenzione su un aspetto molto affascinante legato all'ascolto della musica d'arte, quello appunto della "visualizzazione" e della "suggestione"; Baudelaire ci costruì sopra una carriera di critico che ancora oggi è invidiata.

la "visualizzazione" della musica serve, in realtà, anche a descriverla e far comprendere determinati aspetti che, con il solo ausilio delle parole, probabilmente si riuscirebbe a fare.

la musica barocca, come quella di Vivaldi, vive di "struttura"; all'epoca esistevano una serie di forme canoniche che venivano più o meno manipolate a seconda dei risultati che si volevano ottenere.
che la struttura fosse fondamentale lo si capisce anche solo dall'agogica (indicazioni di tempo) e dalla dinamica ("pianissimo", "piano", "forte", "fortissimo", ecc.); i segni grafici erano utilizzati in maniera molto netta e i segni di "diminuendo" e "aumentando" era rari.
graficamente la dinamica nella musica di Vivaldi può essere schematizzata come una "spezzata":

Immagine inserita

mentre quella della musica di Chopin, ad esempio:

Immagine inserita

anche l'alternanza dei tempi e delle tonalità all'interno di un concerto o di una suite barocca obbedivano a criteri molto rigidi (dettati dall'armonia) che solo con il romanticismo cominciarono ad essere man mano abbandonati.
  • 3
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#25 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 19 febbraio 2012 - 12:43

dunque il primo video non mi parte......conosco poco la horne, ma nel secondo video a tratti mi sembra sfiatata (specie nel primo "ritornello").
  • 0

#26 acsot

acsot

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 92 Messaggi:
  • LocationToscana

Inviato 19 febbraio 2012 - 13:19




[...]
in realtà poni l'attenzione su un aspetto molto affascinante legato all'ascolto della musica d'arte, quello appunto della "visualizzazione" e della "suggestione"; Baudelaire ci costruì sopra una carriera di critico che ancora oggi è invidiata.[...]


Questo è un argomento che mi interessa e mi intriga. Spero che sia possibile approfondirlo in merito ai singoli autori.
Grazie! (e vado a meditare, e a studiare, su quello che mi hai detto)
  • 0

#27 acsot

acsot

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 92 Messaggi:
  • LocationToscana

Inviato 19 febbraio 2012 - 13:29

dunque il primo video non mi parte......conosco poco la horne, ma nel secondo video a tratti mi sembra sfiatata (specie nel primo "ritornello").

hai anche ragione! Negli anni di quella produzione la Marilyn ( :ossequi: ) presentava già una certa usura vocale. Il termine sfiatato non è molto carino, ma capisco il modo in cui lo hai usato.
Siamo comunque di fronte a una grande interprete e con nomi come il suo a volte possiamo anche mettere da parte la forma fisica e concentrarci sull'interpretazione: discorso che abbiamo già fatto riguardo alla Norma della Callas.
Anzi, io credo che in presenza di interpreti di grande livello, e dotati di grande itelligenza artistica, se il momento dell'inevitabile calo fisico viene accettato e gestito con acume e umiltà, possiamo avere, proprio in quel momento, delle grandiose interpretazioni!
L'esempio che ti ho postato della Horne è abbastanza insignificante ai fini di questo mio discorso, nell'opera barocca contano di più la cotterrezza della linea melodica, gli eventuali abbellimenti e l'aderenza musicale al personaggio piuttosto che l'interpretazione.
(spero di essermi spiegata)
  • 0

#28 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 19 febbraio 2012 - 13:36

molto interessante il grafico di notker........acsot guarda che la parentesi è rimasta aperta..
  • 0

#29 acsot

acsot

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 92 Messaggi:
  • LocationToscana

Inviato 19 febbraio 2012 - 13:43

molto interessante il grafico di notker........acsot guarda che la parentesi è rimasta aperta..

mi era "partito" il messaggio incompleto e l'ho modifcato dopo.
  • 0

#30 Slowburn

Slowburn

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2049 Messaggi:

Inviato 19 febbraio 2012 - 15:12

Molto bello il tema sollevato da acsot, molto interessante il grafico! Riguardo Vivaldi concordo molto, la sua musica , dove il suo genio ha apportato molte novita', non e' noiosa, pur essendo descrittiva.
Riguardo l'ascolto della musica barocca, personalmente tendo sempre a distinguere compositore da compositore, perche' ognuno ha apportato novita', continuita', rivoluzioni, personalizzazioni e via dicendo. . .. . cioe' non mi soffermo mai su questo o quel "genere", orientando forzatamente il mio animo a seconda di cio' che rappresenta o ho studiato su quella determinata "corrente musicale" , ma tendo invece a concentrarmi, oltre che sulla musica, anche su una singola opera, cercando di assaporarne tutta l'essenza. (per quanto il mio animo possa arrivare, naturalmente).
  • 1

#31 beignet

beignet

    Been there, done that

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1790 Messaggi:
  • LocationTorino

Inviato 19 febbraio 2012 - 15:38

Non ho letto tuttissimo, quindi mi scuso se ripeto cose già dette, ma mi viene da fare una riflessione vedendo il confronto Bartoli-Horne. Taglio un po' con l'accetta, ma portate pazienza, ho più cose da fare che capelli in testa. La Bartoli a mio avviso rappresenta lo stereotipo del Barocco, quello che lo interpreta principalmente o esclusivamente in termini di abbellimenti, virtuosismi e fronzoli. Con la Horne si comprende invece, e chiaramente, che questi abbellimenti e virtuosismi non sono fronzoli, né puro veicolo divistico di esibizionismo, ma l'espressione di un codice attraverso il quale vengono veicolate emozioni sentimenti e moti dell'animo - ira, dolore, amore, trepidazione, riso, pianto ecc.- che poi l'evoluzione della musica porterà ad esprimere in altri modi.
  • 0
When you've read a hundred books, you write like a hundred books. When you've read a thousand books, you write like yourself
Questo cerca protezione, quello ha torto e vuol ragione, chi vorrebbe un impieguccio, chi una cattedra ed è un ciuccio...
When the legend becomes fact, print the legend

#32 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 19 febbraio 2012 - 15:47

preciso che le mie considerazioni sulla horne lasciano il tempo che trovano , che sia una grande interprete del barocco operistico è risaputo, ripeto a dire che la conosco pochissimo.........
  • 0

#33 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 24 febbraio 2012 - 16:04

probabilmente i concerti per mandolino più famosi della storia, quelli di vivaldi, restano capolavori ineguagliati del barocco italiano.


  • 3

#34 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2012 - 09:23

334 anni fa, il 4 marzo, nasceva il genio della laguna

[m]http://www.youtube.com/watch?v=ywKtobddrn4[/m]

:wub:
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#35 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 06 marzo 2012 - 10:01

il vivaldi cameristico ha un sapore davvero unico, incantevole questo concerto.


  • 2

#36 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 19 marzo 2012 - 13:10

un impeto di passione travolgente trascritto in musica, semplicemente divino...


  • 1

#37 Paz

Paz

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 869 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 27 aprile 2012 - 19:56

http://www.youtube.com/watch?v=7lJkKwleILE


:o

Ma tutto il Gloria è su questi livelli?
  • 0
« Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum » (F. Nietzsche, Götzen-Dämmerung, 1888, cap. I, af. 33).

#38 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 27 aprile 2012 - 20:43

sì paz... è una delle composizioni sacre più belle di Vivaldi e di tutto il periodo barocco.
Bach ne era debitore tantissimo; forse solo a Buxtehude deve di più.
  • 1
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#39 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7165 Messaggi:

Inviato 27 aprile 2012 - 21:05

Mi piacerebbe sapere quali sensazioni vi provoca l'ascolto della musica barocca. Personalmente la trovo "purificante", quasi come la musica di Mozart.
C'è chi, invece, la trova di un palloso mortale, e non sono pochi.


io l'ho utilizzata, per anni e anni e sistematicamente, per scopare asd
altroché purificante, io mangerei, berrei (molto) e ciulerei a nastro chiuso in casa con qualcosa di barocco a palla, mi vedo nudo con un bicchiere di vino in mano che rincorro donne nudissime
secondo me la musica barocca è la colonna sonora perfetta per il sesso, quindi vai con Vivaldi, Boccherini (ehm...), Telemann, Haendel, Monteverdi, Scarlatti, Corelli, ecc.
Bach però non andava bene, troppa disciplina.
  • 2

#40 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 28 aprile 2012 - 09:32

acsot ma che fine hai fatto, ti aspettiamo.

ed ecco una splendida overture.


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq