Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Nicolas Winding Refn


  • Please log in to reply
60 replies to this topic

#1 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15412 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2012 - 12:41

Immagine inserita

Quello di Nicolas Winding Refn, autore istintivo e regista autodidatta, è uno degli sguardi più freschi e inventivi della generazione di registi che sta andando affermandosi nel nuovo millennio. Nato a Copenaghen nel settembre del 1970 da padre regista e madre fotografa si trasferisce sin da bambino a New York dove frequenta, tra alterne vicende e turbolente difficoltà di inserimento, l'American Academy of Dramatic Arts per far poi presto ritorno nella natia Danimarca. Ammesso alla scuola di cinema di Copenaghen decide di rinunciarvi per seguire l'ambizioso progetto di adattare e portare sul grande schermo un cortometraggio girato per una piccola emittente televisiva. Il film che verrà alla luce sarà "Pusher", primo capitolo di una tanto fortunata quanto interessante trilogia, prima traccia di celluloide di un talentuosissimo regista sicuro di sé: "Non sono il miglior regista del mondo, sono solo il migliore nel fare il tipo di film che faccio".


http://www.ondacinem...nding_refn.html
  • 2
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#2 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12067 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2012 - 12:43

"Non sono il miglior regista del mondo, sono solo il migliore nel fare il tipo di film che faccio".


Ma anche no, eh.
  • 3

#3 angiolina

angiolina

    Sardangel Of Death

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 571 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2012 - 12:57

Dio,ma qual'è il margine tra viso e collo?Non ha un mento quest'uomo! :oPerò ha talento eh|
  • 0

#4 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 81076 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2012 - 13:01

un topic dedicato?
basta ormai è troppo mainstream per uno snob come me
  • 0

#5 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15412 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2012 - 13:34

un topic dedicato?


e pure la monografia!
  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#6 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23050 Messaggi:

Inviato 11 febbraio 2012 - 12:21

Non c'è più religione, davvero.
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#7 marz

marz

    in un romanticismo hegeliano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6844 Messaggi:

Inviato 11 febbraio 2012 - 12:29

Refn è un bullo e ci piace così.
  • 0
Everybody needs a bosom for a pillow

#8 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 11 febbraio 2012 - 13:50

sopravvalutato, m'ha già rotto
  • 0

#9 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 81076 Messaggi:

Inviato 11 febbraio 2012 - 14:19

vabbeh dai, io devo ancora vedere quello nuovo almeno per potere decretare una sentenza da snob
  • 0

#10 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33922 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 11 febbraio 2012 - 15:39

vabbeh dai, io devo ancora vedere quello nuovo almeno per potere decretare una sentenza da snob

Guardalo, guardalo... tra l'altro ha una colonna sonora synth-pop da sballo che molto probabilmente ti piacerà.
  • 0

#11 nicholas_angel

nicholas_angel

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1621 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2012 - 13:59

Qui la lista dei 10 titoli Criterion preferiti di Refn. Che poi alla fine sarebbe la lista dei migliori film 'tout court'
Alcuni autori come Suzuki non sono tanto sorprendenti, fa' piacere vedere gente come Cocteau e McKendrick

http://www.criterion...g-refn-s-top-10
  • 1
Immagine inserita

#12 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10631 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 06 marzo 2012 - 09:21

ieri ho visto il primo Pusher, che mi ha molto deluso. il "classico" realismo nordico dove tutto è gretto e disperato. non sono neanche tanto convinto che sia veramente realismo, a parte per lo stile documentaristico. dialoghi veramente pessimi, ma ho il dubbio che sia stata una pubblicazione in dvd frettolosa (la trama sul retro parla di un altro film, credo il secondo della saga).
  • 0

Immagine inserita


#13 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 06 marzo 2012 - 10:41

è un dato curioso, che quelli che vedendo "Drive" come se gli fosse apparsa la madonna, poi disprezzino i precedenti film di questo regista.

Lo dico per esperienza personale. Molti amici e persone che conosco, dopo aver visto il film con Gosling hanno recuperato "Bronson" e "Valhalla Rising" e li hanno trovati pessimi...non credevano che dietro ci fosse la stessa mano.
  • 0

#14 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10631 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 06 marzo 2012 - 10:56

beh sono d'accordo. valhalla rising si sposta su una storia vagamente iconografica (protagonista una specie di gesù violento), sembra interessante all'inizio ma è un'ora e mezza che si regge su un paio di intuizioni visive e basta. poca roba.

drive è diverso ma adesso non ho tempo di spiegare perchè, nè sono abbastanza lucido
  • -1

Immagine inserita


#15 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 06 marzo 2012 - 11:12

bè "Drive" è più film "di genere", rispetta canonicamente alcuni topoi, però io tra i due film non ci vedo tutte queste differenze ad essere sincero
  • 0

#16 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12710 Messaggi:

Inviato 06 marzo 2012 - 11:13

è un dato curioso, che quelli che vedendo "Drive" come se gli fosse apparsa la madonna, poi disprezzino i precedenti film di questo regista.

Lo dico per esperienza personale. Molti amici e persone che conosco, dopo aver visto il film con Gosling hanno recuperato "Bronson" e "Valhalla Rising" e li hanno trovati pessimi...non credevano che dietro ci fosse la stessa mano.


L'ho notata anch'io questa cosa. Probabilmente "Drive" (che non ho ancora visto) attira per la sua aria algida alla Mann, di cui - per quel che ho visto - non c'è traccia nella sua filmografia precedente.

non sono neanche tanto convinto che sia veramente realismo, a parte per lo stile documentaristico.


Questo sarebbe un discorso molto interessante. Quello del presunto realismo di molto cinema europeo, che in realtà è spesso un iperrealismo perfettamente codificato e prevedibile, basato su tutta una serie di convenzioni e luoghi comuni complementari a quelli del cinema hollywoodiano (o commerciale in generale).
  • 1

#17 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10631 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 06 marzo 2012 - 11:16


non sono neanche tanto convinto che sia veramente realismo, a parte per lo stile documentaristico.

Questo sarebbe un discorso molto interessante. Quello del presunto realismo di molto cinema europeo, che in realtà è spesso un iperrealismo perfettamente codificato e prevedibile, basato su tutta una serie di convenzioni e luoghi comuni complementari a quelli del cinema hollywoodiano (o commerciale in generale).



bravissimo, proprio quello che intendevo. per me questo Pusher non ha proprio niente di reale, è solo un altro modo, apparentemente più crudo e "veritiero", di stereotipare le cose.
  • 0

Immagine inserita


#18 sokurov

sokurov

    Bambino Adattato +

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9188 Messaggi:

Inviato 06 marzo 2012 - 13:45

Fra i tre della saga, direi che è un buon film solo il terzo. "Bleeder" comincia a farti cascare le braccia con quelle introduzioni sui personaggi in stile "Pusher mentre "Fear X" mi ha deluso e anche tanto. "Valhalla Rising" e "Bronson" sono macchiette affascinanti anche se fini a se stesse, entrambi i film infatti non sono niente di che (ma almeno si respira un aria diversa, quella che per intenderci sfocia nel suo ultimo film). Il manniano "Drive" è un bel film invece, e meno male che sia l'ultimo perchè Refn dovrebbe ripartire proprio da qua.

Insomma, a farla breve, io tutto sto gran genio non ce lo vedo. Un regista dalle indiscusse qualità si, ma il migliore nel suo genere proprio ma proprio no.
  • 1
All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy

#19 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20003 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 06 marzo 2012 - 16:38

siete pessimi
  • 0

#20 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20003 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 08 marzo 2012 - 08:39

"Valhalla Rising". 5,5
Dalle montagne impervie a un'isola misteriosa stile Lost attraverso un viaggio in barca preso di forza a Dogville, che annulla il movimento e dà la netta impressione che non si siano mai mossi da lì e siano approdati non in un territorio ma in uno "stato mentale" dove la fanno da padroni degli indiani (?).
Il film dà anche l'impressione di un frullato parodistico della filmografia di Mel Gibson: i clan contrapposti di Braveheart, i luoghi infernali di Apocalypto in cui spunta pure il Cristo della "Passione" in convalescenza e un po' fuori sensi dalle frustate che aveva preso.
Pasticciaccio ben fotografato e musicato ma sempre pasticciaccio resta e infatti nella sua filmografia resta anche anomalo perché non basta partire dal presupposto che corpo e anima fanno parte della persona, se l'anima ti è ignota fanne a meno di parlarne e bon, squarta e travasa intestini tranquillamente, non giustificarti.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq