Vai al contenuto


- - - - -

COMMEDIA/DRAMMA ?!?


  • Please log in to reply
25 replies to this topic

#21 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22350 Messaggi:

Inviato 14 febbraio 2007 - 14:52

E davvero pensi sia ridicolo? Basta con te non ci gioco più..
  • 0

#22 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 14 febbraio 2007 - 14:55

E davvero pensi sia ridicolo? Basta con te non ci gioco più..



come preferisci; io però io miei punti di vista li spiego; la scena delle ceneri è ridicola, lo ripeto, e copiata da villaggio, lo ripeto; la scena onirica è forzatissima, gli danno un sonnifero, così, tanto per poter fare una scena onirica;

#23 Guest_pAggIoni_*

Guest_pAggIoni_*
  • Guests

Inviato 14 febbraio 2007 - 15:07


E davvero pensi sia ridicolo? Basta con te non ci gioco più..



come preferisci; io però io miei punti di vista li spiego; la scena delle ceneri è ridicola, lo ripeto, e copiata da villaggio, lo ripeto; la scena onirica è forzatissima, gli danno un sonnifero, così, tanto per poter fare una scena onirica;



cosaaaaa??????? naaahhhhhhhhhhhhhh...verdoux il bastian contrario!
Non credo davvero che i fratelli Coen abbiano copiato dal Volpone di villaggio e ferilli.Dai.

Comunque ciao a tutti, ribentrovati.

#24 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22350 Messaggi:

Inviato 14 febbraio 2007 - 15:11


E davvero pensi sia ridicolo? Basta con te non ci gioco più..



come preferisci; io però io miei punti di vista li spiego; la scena delle ceneri è ridicola, lo ripeto, e copiata da villaggio, lo ripeto; la scena onirica è forzatissima, gli danno un sonnifero, così, tanto per poter fare una scena onirica;


Non voglio uscire fuori contesto verdoux, ma aveva ragione dazed and confused...sei troppo legato al razionalismo di ogni singola scena...definire ridicolo un film che ha una tale ricchezza di piani di lettura, un tale impegno nel rivedere stereotipi di genere, di scrittura di sceneggiatura, di regia e pure di interpretazione vuol dire veramente andare al cinema sapendo sempre in anticipo cosa piacerà e cosa no, e ciò mi pare un peccato..
  • 0

#25 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 14 febbraio 2007 - 15:25

 
Non voglio uscire fuori contesto verdoux, ma aveva ragione dazed and confused...sei troppo legato al razionalismo di ogni singola scena...definire ridicolo un film che ha una tale ricchezza di piani di lettura,



può darsi, terrò presente; il fatto è che troppe volte Coen mi dà l'impressione di non sapere come andare avanti nel film; prendi il pompino (scusate la parola) di scarlett johnson nel finale dell'uomo che non c'era; tutti impazziscono per quella scena ed invece è un misero espediente per un film, buono fino al quel momento, che si sta impantanando;

si caro Paggioni, le ceneri controvento sono dal volpone di villaggio, con montesano, eleonora giorgi e, si, c'è anche la ferilli; un film carino tutto sommato,

#26 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22350 Messaggi:

Inviato 14 febbraio 2007 - 15:32

Tu dimentichi che il cinema dei Coen è un cinema para-reale...parla di una società americana concreta, plausibile, assolutamente quotidiana, ma al tempo stesso completamente irreale, astrusa dall'attualità, senza nemmeno un personaggio con tutte le rotelle a posto...la loro grandezza nel costruire le storie sta in questo, da una parte ci sono città, ambienti e riferimenti storici veri, dall'altra ci sono i protagonisti della vicenda che sembrano calati da un altro pianeta, tutto ciò che fanno lo fanno seriamente, ma sempre in modo grottesco...le inquadrature folli, acrobatiche che tanto piacciono a Joel sono il mezzo con il quale tale mondo parallelo prende vita...la fellatio della Johansson è seguita dalla voce fuori-campo di Ed che riflette sulla fragilità della vita e su una ripresa fissa, intanto, passa al rallentatore l'automobile in fase di capottamento...dio mio che film, quasi quasi appena c'ho tempo me lo rivedo..
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq