Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Sistemare La Musica Sul Proprio Computer


  • Please log in to reply
83 replies to this topic

#81 Stebroc

Stebroc

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1611 Messaggi:

Inviato 23 novembre 2020 - 22:38

Infatti hai voglia a fare i fighi con le cartelle "Classical" o "Modern Classical", tutti i criteri che si sono visti in questo desueto (perché archiviare file è una cosa da anni Zero) topic discendono dal fatto che qui dentro l'ascoltatore è principalmente di musica popular, e dunque classifica con un criterio sbilanciato sulla musica registrata e non sull'opera musicale, cosa che ovviamente crea un cortocircuito quando parliamo di repertori colti (e in particolar modo pre-fonografici), dove l'archiviazione continua a essere per registrazione (tautologicamente) ma indicando i compositori e non gli interpreti/esecutori.

No, a maggior ragione fino a quando molta musica non sarà disponibile sui servizi streaming. E ancora, certe rimasterizzazioni meglio suonanti non si trovano su Spotify &co.


  • 0

#82 unkle

unkle

    you fucking people make me sick

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2773 Messaggi:
  • Locationfrom the hill

Inviato 24 novembre 2020 - 11:36

Spotify & co. è per chi si accontenta


  • 0

#83 Stebroc

Stebroc

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1611 Messaggi:

Inviato 24 novembre 2020 - 11:41

Spotify & co. è per chi si accontenta

Beh, i servizi streaming sono di una comodità impressionante. in pratica hai un negozio di dischi in modo istantaneo. E se cerchi la qualità massima, con l'ingresso sul mercato di Amazon, ci sono vari servizi FLAC/hi res a prezzi ottimi.

Però non possono essere l'unica fonte per un appassionato. Magari ascolti musica anglofona, o banalmente, cerchi il Battisti bianco.
  • 0

#84 unkle

unkle

    you fucking people make me sick

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2773 Messaggi:
  • Locationfrom the hill

Inviato 24 novembre 2020 - 16:33

 

Spotify & co. è per chi si accontenta

Beh, i servizi streaming sono di una comodità impressionante. in pratica hai un negozio di dischi in modo istantaneo. E se cerchi la qualità massima, con l'ingresso sul mercato di Amazon, ci sono vari servizi FLAC/hi res a prezzi ottimi.

Però non possono essere l'unica fonte per un appassionato. Magari ascolti musica anglofona, o banalmente, cerchi il Battisti bianco.

 

In effetti il problema è l'offerta, estrememamente limitata in questi servizi di streaming per i miei gusti.

ecco perchè continuo a scaricare torrent su siti che ormai uso da anni o banalmente mi rivolgo a Bandcamp o siti simili per acquisti estemporanei

e una volta che ho i miei file su computer da li li posso trasferire su telefono, su lettore HD, in auto, ecc. ed ho la mia musica ovunque


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq