Vai al contenuto


Foto
* * - - - 1 Voti

Africa


  • Please log in to reply
42 replies to this topic

#21 signora di una certa

signora di una certa

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18185 Messaggi:

Inviato 30 marzo 2017 - 14:07

http://www.corriere....037ca4143.shtml


  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#22 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12869 Messaggi:

Inviato 30 marzo 2017 - 15:26

Notato che ci sono voluti 5 anni per arrivare a pagina 2 stavo pensando a una qualche battuta... ma aperto il link mi e' passata la voglia di scherzare. Dio che posto di merda, il mondo.


  • 3

#23 Max Stirner

Max Stirner

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13763 Messaggi:
  • LocationAci Trezza(CT)

Inviato 30 marzo 2017 - 17:55

in congo han anche decapitato due esperti della commissione onu incaricati di indagare sulle violenze in corso nel Kasai, l’americano Michael Sharp e la svedese Zaida Catalan

zaida-catalan-michael-sharp.jpg?w=400

zaida era parlamentare dei verdi svedesi


  • 0
"Ho abituato i miei occhi al sangue." Georg Büchner


"Caedite eos! Novit enim Dominus qui sunt eius"

#24 Garpetta

Garpetta

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21223 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2017 - 13:24

22448083_10155317128032772_6831301091628


  • 2
"Correr, corre cualquiera, pero jugar al fútbol es más complicado."
(Juan Román Riquelme)

 


#25 Zpider

Zpider

    Procrastinatore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2564 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2017 - 22:57

Grandissimo

 


  • 1

#26 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4308 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 16 ottobre 2017 - 22:34

Dell'attentato di sabato scorso a Mogadiscio (270, dico 270, morti e 300 feriti) sui giornali si è parlato pochissimo. Non so nei tg perché non li vedo.

Colgo l'occasione per segnalare uno studio dettagliato dell'organizzazione Al Shabaab (autori quasi certi del suddetto attentato) pubblicato l'anno scorso in lingua inglese e realizzato da Stig Jarle Hansen, professore norvegese:
Al-Shabaab in Somalia - The history and ideology of a militant islamist group.
  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#27 Farzan

Farzan

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4811 Messaggi:
  • LocationPr

Inviato 17 ottobre 2017 - 11:34

Cosa vuoi che dicano, son negri non e´ un tema che tira


  • 0

#28 Abe

Abe

    Sharing Passions

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12138 Messaggi:
  • LocationKBH V, Danmark

Inviato 17 ottobre 2017 - 12:36

Cosa vuoi che dicano, son negri non e´ un tema che tira

 

 

#MeToo


  • 1

#29 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4308 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 18 ottobre 2017 - 10:28

Cosa vuoi che dicano, son negri non e´ un tema che tira

 

Sinceramente dei negri non me ne frega nulla. Così come dei bianchi. Mi dispiace genericamente per morti, feriti, familiari e il dolore inflitto, ma non è che passo la vita a straziarmi nel ricordo delle vittime degli attentati di terrorismo, in Europa, così come in Africa e altrove.

Non è questo il punto.

Sui giornali e sui tg il tema dovrebbe tirare eccome, perché è di tipo geopolitico. Noi italiani ci sentiamo europei e facciamo bene a sentirlo, ma dimentichiamo per ignoranza, pigrizia e comodità che siamo una piattaforma in pieno Mediterraneo e proiettata verso l'Africa. La Francia ad esempio non ignora la sua posizione (e non solo per il passato coloniale o interessi "atomici" in Niger), ma perché è abituata a pensare più in grande, oltre che a guardarsi l'ombelico.

Ogni instabilità lì minaccia qualcosa che dovrebbe riguardarci, innanzitutto perché le conseguenze si riversano poco dopo in Italia (vedi immigrazione). E secondo perché non dovremmo ignorare ciò che accade lì in generale. Quanti sanno che la Cina sta investendo colossali risorse nel continente africano? Quanti sanno perché e soprattutto quanti ne immaginano le conseguenze in Italia?

 

Basta aprire questo link per avere almeno un'idea, per quanto vaga:

 

https://www.amazon.c...hina and africa


  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#30 Farzan

Farzan

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4811 Messaggi:
  • LocationPr

Inviato 18 ottobre 2017 - 19:17

Grazie per la lezione, io non ti ho detto quello che penso io ma solo quello che secondo me è la ragione per cui queste notizie non vengono "pubblicizzate " più di tanto sui nostri quotidiani, ok?
  • 0

#31 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4308 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 18 ottobre 2017 - 20:22

Anch'io ritengo che quella sia la ragione per cui giornali e tg si disinteressano. Su questo siamo d'accordo.
Ma essendo un forum dove ci si può dilungare in tutta comodità, ho detto la mia sul perché la linea editoriale di tg e giornali italiani sia molto limitata, finendo per restringere anche la visione dei cittadini su problematiche che solo apparentemente sono lontane da noi.

Nessuna lezione (preferisco prenderle). È solo un'opinione.
  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#32 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9907 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 10 aprile 2018 - 03:41

https://www.iiss.org...eployments-ba64

 

italian-deployments-map-630px.jpg?h=526&

The personnel and financial implications of an increasing Italian presence in Africa is counterbalanced by a progressive reduction of its military personnel deployed to Afghanistan, Iraq and Kuwait. Italy’s contribution to NATO’s Resolute Support mission in Afghanistan is planned to reduce from 1,037 to 900 personnel, while Operation Prima Parthica will see the withdrawal of 700 troops and the reconfiguration of its air component.


  • 2

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#33 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 633 Messaggi:

Inviato 10 aprile 2018 - 14:02

i 160 militari in Lettonia danno un po' da pensare...


  • 0

#34 Cyclo

Cyclo

    In un profluvio di punti inerrogativi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6164 Messaggi:

Inviato 10 aprile 2018 - 14:42

 

Dopo me lo leggo perchè mi sembra importante/interessante; provo però un certo fastidio fisico per quell'Afghanistan evidenziato in marrone scuro nella cartina che invece tanto Afghanistan non è. 

 

EDIT: vedo ora che sul sito segnalato da Corrigan è stata pubblicata una cartina corretta ;)


  • 1

ma che te ne frega dei meno o dei più sei grande ormai, è ora di pensare a una moto di grossa cilindrata.

 

#35 Garpetta

Garpetta

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21223 Messaggi:

Inviato 27 giugno 2018 - 13:55

L’Algeria ha abbandonato migliaia di migranti nel deserto
 
A piedi nel Sahara. L'odissea dei 13mila respinti dall'Algeria e abbandonati a vagare nel deserto

  • 0
"Correr, corre cualquiera, pero jugar al fútbol es más complicado."
(Juan Román Riquelme)

 


#36 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4308 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 31 ottobre 2018 - 08:27

come se la povertà in Africa non avesse radici soprattutto nella colonizzazione occidentale.

spiegatemi come è andata, come se fosse la prima lezione di storia sull'Africa a un bambino delle elementari (in sintesi eh, bastano 3 righe secondo me)

grazie

Lascia perdere il fatterello e passa direttamente al succo della faccenda, visto che ti piacciono le storielle brevi.

C'è uno studio fatto da un economista (Nathan Nunn) di Harvard che ha studiato i modelli comportamentali che violenza e sfruttamento hanno prodotto in Africa.
Risultato: i territori da cui un tempo proveniva la maggioranza degli schiavi sono quelli più violenti e poveri del continente.
Tu dirai: ma come è possibile, visto che l'abolizione degli schiavi risale a ben duecento anni fa?! Quelli che si scannano oggi uno schiavo non l'hanno neanche visto, son troppo giovani.
Perché abbiamo dato il bell'esempio (appunto il modello comportamentale): commerciante [schiavista europeo] si presenta a venditore [sovrano africano] e compra merce [schiavo], pagando [in armi].
Risultato: con i fucili le guerre si diffondevano, i sovrani allora avevano bisogno di più armi e vendevano più "merce", con cui ricavano più armi e denaro, in una spirale disastrosa.

Colonialismo.
Con gli imperi coloniali il commerciante [l'europeo] decide di non comprare solo la merce [schiavi], ma di prendersi direttamente la fabbrica che produce i prodotti [l'Africa]. I profitti andavano in Europa e ai pochi sovrani africani complici [le élite locali]. Commerciante che fa affari [sfruttamento] con élite: di nuovo lo stesso modello, ma stavolta su scala enorme.
Questo è quello che hanno imparato ed è quello che ancora oggi fanno le élite locali per mantenere il potere. E i poveracci meno poveracci, quelli che hanno i soldi per scappare, scappano.
E Salvini racconta in campagna elettorale: vado io in Africa a convincere i capi di governo a riprenderseli, il PD è incapace.
Quanti ne ha convinti?

Però un'altra cosa va detta. Non c'è un unico colpevole perché ogni paese africano ha la sua storia. Stiamo sempre parlando di un'area enorme. Solo la parte subsahariana, quella più povera, è cinque volte la UE ed è più estesa di Usa, Cina e India messe assieme. E ci sono diverse storie interessanti e differenti paese per paese. Più tardi, per la tua gioia, ne racconto qualcuna.
  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#37 bosforo

bosforo

    无形

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17112 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2018 - 09:21

Il commerciante europeo ok. E quello arabo che ha trasformato l'Africa orientale in un'autostrada di traffico di schiavi neri qualche secolo prima?
Pezzi enormi di Storia sono sistematicamente ignorati perché farebbero crollare la narrativa dominante tra gli occidentali "progressisti" che vuole l'Europa colpevole di tutti i mali del Sud del mondo.

Andrebbe debunkata per sempre anche l'idea da terza media del colonialismo che intacca per sempre il tessuto economico e il profilo internazionale della colonia. Taiwan, Qatar, Singapore, Hong Kong, Bahrain, tutte ex colonie che hanno avuto un ruolo di subordinazione agli stessi mercanti Olandesi, Inglesi, Portoghesi che hanno colonizzato l'Africa. Eppure non si vedono più carestie, malaria, ecc e sì che sono climi caldi. Corea del Sud, colonia dei gentiluomini Giapponesi, ora tra le prime 15 economie nonostante il passato coloniale. La Cina dopo l'apertura dei porti alla fine delle guerre dell'oppio era un paese alla frutta, umiliato e calpestato da più di una potenza europea. Ora seconda economia mondiale.

Includendo gli stati fantoccio non si finisce più perché si potrebbero includere le ex repubbliche sovietiche ora potenze economiche. Come si spiega che la Spagna che ha avuto gli Arabi per interi secoli è ricca mentre il Sudan è povero? Non è che entrano in gioco fattori come geografia, clima, cultura e religione, ecc?
  • 6

#38 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4308 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 31 ottobre 2018 - 09:46

Il commerciante europeo ok. E quello arabo che ha trasformato l'Africa orientale in un'autostrada di traffico di schiavi neri qualche secolo prima?
Pezzi enormi di Storia sono sistematicamente ignorati perché farebbero crollare la narrativa dominante tra gli occidentali "progressisti" che vuole l'Europa colpevole di tutti i mali del Sud del mondo.

Giustissimo. La stessa tratta degli schiavi non l'hanno inventata gli europei (che ci sono arrivati "solo" nel 1460). Però ci insegnano che sono gli europei ad averla organizzata meglio di chiunque altro ad una scala superiore e per un periodo più lungo di quelli precedenti e successivi.
Lungi da me voler colpevolizzare solo uno, purché non ne venga fuori un discorso da "e allora il PD?". L'oggetto del suddetto studio riguarda il modello di sfruttamento più riuscito e le relative conseguenze.
Fai benissimo ad integrare.
Io stesso mi riprometto di aggiungere singole brevi storielle per qualche caso particolare che va ben oltre schiavismo e colonizzazione, ma riguarda i giorni nostri e coinvolgono un po' tutti.
  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#39 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21546 Messaggi:

Inviato 01 novembre 2018 - 08:59

Il commerciante europeo ok. E quello arabo che ha trasformato l'Africa orientale in un'autostrada di traffico di schiavi neri qualche secolo prima?
Pezzi enormi di Storia sono sistematicamente ignorati perché farebbero crollare la narrativa dominante tra gli occidentali "progressisti" che vuole l'Europa colpevole di tutti i mali del Sud del mondo.
Andrebbe debunkata per sempre anche l'idea da terza media del colonialismo che intacca per sempre il tessuto economico e il profilo internazionale della colonia. Taiwan, Qatar, Singapore, Hong Kong, Bahrain, tutte ex colonie che hanno avuto un ruolo di subordinazione agli stessi mercanti Olandesi, Inglesi, Portoghesi che hanno colonizzato l'Africa. Eppure non si vedono più carestie, malaria, ecc e sì che sono climi caldi. Corea del Sud, colonia dei gentiluomini Giapponesi, ora tra le prime 15 economie nonostante il passato coloniale. La Cina dopo l'apertura dei porti alla fine delle guerre dell'oppio era un paese alla frutta, umiliato e calpestato da più di una potenza europea. Ora seconda economia mondiale.
Includendo gli stati fantoccio non si finisce più perché si potrebbero includere le ex repubbliche sovietiche ora potenze economiche. Come si spiega che la Spagna che ha avuto gli Arabi per interi secoli è ricca mentre il Sudan è povero? Non è che entrano in gioco fattori come geografia, clima, cultura e religione, ecc?

Che paraculismo del cazzo.
Primo se parli di est asiatico e oriente non credo che sia grazie solo a noi che siano paesi evoluti. La storia la conosci non ti devo insegnare nulla, cerca solo di non esaltare il caucasico che c'è in te e nel mondo senza dare meriti e rispetto ad altre culture e scusate se la butto li, razze (ma da come la metti sembra proprio un discorso razzista il tuo).
Il parallelismo su Spagna e Sudan dimostra come nel ragionamento che fai, che inizia con senso storico, frani improvvisamente quando rientra in gioco certo orgoglio bianco tipico del progressista brillante, ma anche molto pieno di se.
Comunque la storia è inevitabile, ma non è inevitabile essere razzisti o presuntuosi da padroni/turisti del mondo.
Tanto caro Bosforo non leggerai mai stu post visto che mi hai in ignore.
  • 0
Caro signor Bernardus...

#40 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9907 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 01 novembre 2018 - 09:06

 

Il commerciante europeo ok. E quello arabo che ha trasformato l'Africa orientale in un'autostrada di traffico di schiavi neri qualche secolo prima?
Pezzi enormi di Storia sono sistematicamente ignorati perché farebbero crollare la narrativa dominante tra gli occidentali "progressisti" che vuole l'Europa colpevole di tutti i mali del Sud del mondo.
Andrebbe debunkata per sempre anche l'idea da terza media del colonialismo che intacca per sempre il tessuto economico e il profilo internazionale della colonia. Taiwan, Qatar, Singapore, Hong Kong, Bahrain, tutte ex colonie che hanno avuto un ruolo di subordinazione agli stessi mercanti Olandesi, Inglesi, Portoghesi che hanno colonizzato l'Africa. Eppure non si vedono più carestie, malaria, ecc e sì che sono climi caldi. Corea del Sud, colonia dei gentiluomini Giapponesi, ora tra le prime 15 economie nonostante il passato coloniale. La Cina dopo l'apertura dei porti alla fine delle guerre dell'oppio era un paese alla frutta, umiliato e calpestato da più di una potenza europea. Ora seconda economia mondiale.
 

Che paraculismo del cazzo.
Primo se parli di est asiatico e oriente non credo che sia grazie solo a noi che siano paesi evoluti. 

rileggi, vedi che dice esattamente il contrario di ciò di cui lo accusi.


  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq