Vai al contenuto


Foto
* * * - - 18 Voti

Movimento 5 Stelle


  • Please log in to reply
11838 replies to this topic

#11821 Trickster017

Trickster017

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 255 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 10 November 2017 - 15:40 PM

 

 

 

Il secondo dato secondo me è persino errato. Il M5S ha accalappiato quella fascia a suon di vaffanculo e non a suon di proposte sensate. Il jobs act può piacere o no, ma finora è l'unico provvedimento concreto che toglie diritti a tutti (soprattutto i meno giovani visto che i giovani il lavoro proprio non ce l'hanno o hanno forme di contratto senza tutele) per indurre ad assumere i più giovani.

 

Tutto il resto è fuffa.

 

Ah ok, il Jobs Act rappresenterebbe un intervento strutturale che avrebbe risolto il problema della disoccupazione nel meridione, infatti si è visto che aumento di consensi da parte della fascia di popolazione che dovrebbe beneficiarne.

 

 

Leggi cose che io non scrivo e nemmeno penso. Sul funzionamento reale del jobs act neanche l'Istat può illuminarci con precisione, figuriamoci se posso farlo io. Però è la legge che scopiazza quella introdotta da Schroeder agli inizi del 2000 in Germania per spostare l'attenzione sui nuovi ingressi piuttosto che sul mantenimento dei diritti (c'è chi li chiama privilegi) dei più anziani.

Quanto al Mezzogiorno, ha problemi strutturali talmente gravi che il jobs act da solo non serve a nulla, è completamente inutile. Lavoro nero, criminalità organizzata, collusione mafia-politica, distrazione di fondi pubblici nazionali ed europei, clientele, voto di scambio, assenza storica di una mentalità imprenditoriale e di un ambiente favorevole alla nascita dell'impresa, emigrazione cronica, impoverimento del tessuto sociale conseguente, inadeguatezza della classe dirigente locale: questi i problemi più evidenti del mezzogiorno.

Ma la domanda è: il M5S ti dà l'impressione di essersi attrezzato, dalla sua nascita ad oggi, per affrontare tali problemi?

Dimmelo tu.

Perché se la risposta fosse "no", allora penso che avremmo un grosso problema.

 

Poi ti faccio un'altra domanda: davvero pensi che Di Maio sia il meglio che il Movimento (Grillo) potesse esprimere per individuare un candidato alla Presidenza del Consiglio? Non pensi che sia lì non perché assommi evidenti qualità di leadership e competenza ma in quanto è il meno scarso dei suoi compagni dal punto di vista mediatico ed è il più disposto a prendere ordini, qualunque essi siano, da Grillo?

Ti senti in grado di dire che lui più di altri possa risolvere i problemi del nostro Paese? E sulla base di cosa?


  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#11822 Filippo

Filippo

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2202 Messaggi:

Inviato 10 November 2017 - 16:16 PM

Stai spostando il tema della discussione in ambiti nei quali non vedo dove avrei sostenuto le tesi che contesti. Ho sempre espresso perplessità sulla scelta di Di Maio candidato premier e non sono affatto sicuro che un governo monocolore pentastellato possa risolvere in breve tempo il catastrofico e atavico scenario che hai illustrato, stavo battendo cassa sul fatto, sempre più supportato dai dati demografici, che una parte di elettorato legato o legabile alla sinistra si sta muovendo verso il M5S. Come il Movimento sarà capace di veicolare la chiara insoddisfazione di questa fascia sociale, notevolmente delusa dai governi che si sono avvicendati negli ultimi sei anni, lo si verificherà soltanto durante la campagna elettorale, ma non ho la sfera di cristallo (anche se ho una forte percezione che sarà la coalizione di centrodestra a governare, e tutti questi discorsi potrebbero risultare inutili).

 

P.S. E tanto per mettere le cose in chiaro, sono abbastanza sicuro che la stagnazione dei consensi ai 5S nei sondaggi, che oscillano di un punto in più o in meno da una settimana all'altra senza ottenere il balzo decisivo sperato e ipotizzabile, è ascrivibile proprio a Di Maio: il suo nucleo di sostenitori è quello e lui non sembra capace di guadagnarne altri. Ho sempre detto che è probabilmente la figura grillina più divisiva in assoluto dal punto di vista dell'appeal elettorale.


  • 2

#11823 Mr Repetto

Mr Repetto

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3836 Messaggi:

Inviato 13 November 2017 - 09:01 AM

 stavo battendo cassa sul fatto, sempre più supportato dai dati demografici, che una parte di elettorato legato o legabile alla sinistra si sta muovendo verso il M5S. 

 

Ok, ci state rubando gli elettori, ma soldi non ve ne diamo.


  • 0

#11824 ucca

ucca

    Luca Palazzi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12225 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 13 November 2017 - 14:36 PM

http://www.repubblic...72050/?ref=fbpr

 

Di Maio in giro per il mondo ad incontrare i suoi alter ego. 


  • 0
www.lucapalazzi.com

The Art is Power, The Power is Art
https://www.youtube....h?v=5q3xiKqIigc

#11825 Trickster017

Trickster017

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 255 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 13 November 2017 - 19:13 PM

http://www.repubblic...72050/?ref=fbpr

Di Maio in giro per il mondo ad incontrare i suoi alter ego.

tu pensi, come suggerisce il sottotitolo, che ne stia facendo una strategia? Io penso che sia semplicemente un colossale sprovveduto, ma che tanto alla gente non gliene frega niente, tanto è il programma che conta. E tanto neanche la grande maggioranza della gente sa cosa vuol dire alter ego, quindi...
  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#11826 ucca

ucca

    Luca Palazzi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12225 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 14 November 2017 - 08:40 AM

Io penso che sia profondamente ignorante e abbastanza stupido. Adesso non ha un ruolo che lo espone più di tanto, ma vedrai come crescerà in futuro.


  • 1
www.lucapalazzi.com

The Art is Power, The Power is Art
https://www.youtube....h?v=5q3xiKqIigc

#11827 Max Stirner

Max Stirner

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12740 Messaggi:
  • LocationAci Trezza(CT)

Inviato 14 November 2017 - 09:46 AM

Sicilia, accusato di estorsione dai dipendenti arrestato candidato M5s Fabrizio La Gaipa

 

http://palermo.repub...0-C8-P2-S1.8-T1


  • 0
"Ho abituato i miei occhi al sangue." Georg Büchner


"Caedite eos! Novit enim Dominus qui sunt eius"

#11828 Serena

Serena

    Respirando più forte

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1653 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 14 November 2017 - 12:05 PM

 

 

 tanto è il programma che conta. 

 

il programma 5s? ah già! 

 

https://www.nextquot...-legge-fornero/


  • 1

ma onda su onda, noi arriveremo a Roma


#11829 pasquale

pasquale

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2315 Messaggi:

Inviato 15 November 2017 - 20:30 PM

http://www.repubblic...72050/?ref=fbpr

Di Maio in giro per il mondo ad incontrare i suoi alter ego.


 

23559675_345181222559487_356613558364164

 

(grazie Panfilo.....)


  • 0
Concerto di Bruce Springsteen a Roma, Ippodromo Capannelle - 11.07.2013, in audio e video, il link alla playlist apposita è questo

http://www.youtube.c...feature=mh_lolz

#11830 razzledazzle

razzledazzle

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2179 Messaggi:

Inviato 16 November 2017 - 12:05 PM

Oggi facciamo l’analisi critica di un articolo scritto da Manlio Di Stefano, responsabile Esteri del Movimento 5 stelle. Di Stefano si cimenta con la crisi aperta dall’Arabia Saudita, “un regime che è stato ricoperto d’armi” dall’Italia sotto la guida di Renzi e Gentiloni. Nessuna menzione dell’accordo da tre miliardi di dollari per l’acquisto di armi appena firmato a ottobre con la Russia di Vladimir Putin oppure a quello da dieci miliardi di dollari fatto con l’America di Donald Trump a maggio, perché si sa, Putin e Trump sono “statisti forti”, come dice Beppe Grillo. In particolare, Di Stefano si occupa dell’operazione saudita che sabato 4 novembre “ha travolto oltre un migliaio di personaggi della cricchia di palazzo”. Abbiamo cercato “cricchia” sul vocabolario, non l’abbiamo trovata, c’è però una citazione nel dizionario di Nicolò Tommaseo (anno 1874), immaginiamo la perplessità di un traduttore che un giorno dovesse tradurre il responsabile Esteri grillino. Dev’essere una specie di cricca, ma più infida ancora. Subito dopo Di Stefano scrive: “Poco pubblicizzato è stato anche l’incidente in elicottero che ha ucciso esponenti importanti del clan Mohamed, in particolare il figlio dell’ex candidato al trono, Moukrine”.

Quel principe Muqrin scritto alla francese, Moukrine (i francesi lo fanno per ragioni fonetiche, vedi per esempio Putin che diventa Poutine) ci ha messo la pulce nell’orecchio e abbiamo cercato su Google l’intera frase, che è infatti è stata presa di peso da un sito molto vicino ai Cinque stelle, l’Antidiplomatico e da un’intervista fatta da Alessandro Bianchi. Ma è molto probabile che Bianchi non protesterà per questo plagio, considerato che è pagato come consulente per l’Ufficio legislativo dei grillini alla Camera, stipendio compreso fra i 2.500 e i cinquemila euro netti al mese. E’ tutta un po’ una cricchia. Ma questo prelievo è nulla, per dire, rispetto a quando Di Stefano cita il primo ministro libanese dimissionario, Saad Hariri, che lui scrive così: Saʿd Ḥarīrī con la trascrizione fonetica presa direttamente da Wikipedia. Tutti i nomi arabi hanno ovviamente una trascrizione fonetica, ma non è il caso di usarli se non si è linguisti. Altrimenti al posto di “Washington” ci toccherebbe scrivere “u̯òšintën”. Wikipedia scrive così per aiutarci, non per farci fare la figura di quelli che hanno bisogno di guardare su Wikipedia mentre scrivono un vibrante pezzo di politica estera. Dopo i prestiti risorgimentali, francesi e fonologici , Di Stefano arriva al dunque: “Siamo di fronte a scenari che richiedono un’immediata presa di posizione dell’Italia”. Credevamo che la posizione grillina, dal Venezuela alla Russia, fosse sempre “non interferire”, come loro hanno spesso spiegato. Ma davanti alla “ossessione saudita contro l’Iran”, l’Italia “non può stare a guardare”. “Oltre alle parole, però, servono azioni concrete”.

Quali azioni concrete, Di Stefano non lo spiega, però ellappeppa se le ha cantate chiare anche questa volta. Sentite questo passaggio: “Servono azioni concrete, perché la crisi si avvia verso una fase molto delicata, con i sauditi che dopo aver finanziato, supportato e armato i terroristi che hanno devastato Iraq e Siria, si preparano a colpire anche l’Iran direttamente o indirettamente attraverso il Libano”. Ora, è noto che Riad ha appoggiato gruppi ribelli in Siria, ma il riferimento ai terroristi “che hanno devastato l’Iraq” può voler dire soltanto una cosa: Di Stefano accusa l’Arabia Saudita di avere finanziato, supportato e armato lo Stato islamico. Si tratta di una visione convenzionale e terra terra delle cose, detta anche “da bar”. In realtà il governo saudita non appoggia lo Stato islamico, come mille esperti potrebbero spiegare, anche perché lo Stato islamico vorrebbe decapitare tutti i regnanti sauditi che considera una cricca, pardon una cricchia, corrotta e infedele. Ma queste, nel mondo distefaniano, sono sfumature.

 

http://www.ilfoglio....del-m5s-163495/


  • 1

#11831 ucca

ucca

    Luca Palazzi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12225 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 16 November 2017 - 17:09 PM

Mah, boh. Mi ha lasciato più perplesso la svolta filo americana, sono davvero dei ragazzi imprevedibili


  • 0
www.lucapalazzi.com

The Art is Power, The Power is Art
https://www.youtube....h?v=5q3xiKqIigc

#11832 Trickster017

Trickster017

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 255 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 16 November 2017 - 17:15 PM

Mah, boh. Mi ha lasciato più perplesso la svolta filo americana, sono davvero dei ragazzi imprevedibili

 

filotrumpiana vorrai dire.


  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#11833 ElleFanTin

ElleFanTin

    バセンジー物語 ألف الكلاب

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5979 Messaggi:
  • LocationMilano - Pantalica

Inviato 16 November 2017 - 17:23 PM

Mah, boh. Mi ha lasciato più perplesso la svolta filo americana, sono davvero dei ragazzi imprevedibili

 
filotrumpiana vorrai dire.

Ahia
  • 1

per entrare nell'olimpo assoluto degli esseri umani gli manca solo il coming out, che diventerebbe il momento di svolta definitiva nella storia dell'omosessualità in occidente. ma capisco che non voglia manco far passare in secondo piano tutto quello che fa in campo, per non parlare di quanto renderebbe la vita difficile al figlio (la cui madre non ci è dato conoscere, tra l'altro)


Non c'è nemmeno da far polemica, stanno votando per gli Stato Sociale dei loro tempi


There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

#11834 Trickster017

Trickster017

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 255 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 16 November 2017 - 17:40 PM

 

Oggi facciamo l’analisi critica di un articolo scritto da Manlio Di Stefano, responsabile Esteri del Movimento 5 stelle. Di Stefano si cimenta con la crisi aperta dall’Arabia Saudita, “un regime che è stato ricoperto d’armi” dall’Italia sotto la guida di Renzi e Gentiloni. Nessuna menzione dell’accordo da tre miliardi di dollari per l’acquisto di armi appena firmato a ottobre con la Russia di Vladimir Putin oppure a quello da dieci miliardi di dollari fatto con l’America di Donald Trump a maggio, perché si sa, Putin e Trump sono “statisti forti”, come dice Beppe Grillo. In particolare, Di Stefano si occupa dell’operazione saudita che sabato 4 novembre “ha travolto oltre un migliaio di personaggi della cricchia di palazzo”. Abbiamo cercato “cricchia” sul vocabolario, non l’abbiamo trovata, c’è però una citazione nel dizionario di Nicolò Tommaseo (anno 1874), immaginiamo la perplessità di un traduttore che un giorno dovesse tradurre il responsabile Esteri grillino. Dev’essere una specie di cricca, ma più infida ancora. Subito dopo Di Stefano scrive: “Poco pubblicizzato è stato anche l’incidente in elicottero che ha ucciso esponenti importanti del clan Mohamed, in particolare il figlio dell’ex candidato al trono, Moukrine”.

 

 

Quella dell'Italia che ha venduto chissà quante armi all'Arabia Saudita è una panzana clamorosa. 40 milioni di euro in armi sono bruscolini (tenuto conto di quanto può costare un elicottero di ultima generazione, tra l'altro spesso dual use dal momento che può essere usato in occasione di calamità naturali per il trasporto di attrezzature). Le spese sostanziose in armamenti si misurano in miliardi di euro: 110 i miliardi previsti dagli accordi USA-Arabia Saudita (con l'obiettivo di arrivare a 350 miliardi in diec'anni). E la maggior parte delle bombe sono prodotte in Sardegna sì, mada una ditta tedesca.

Ma per me non è neanche questo il punto, perché non si può isolare un evento senza il contesto.

Vogliamo fare in modo che l'Italia non produca più armamenti? Io firmerei per primo questa richiesta, ma una proposta seria prevede anche un progetto per la riconversione di queste industrie. Cosa gli facciamo produrre in alternativa visto l'expertise che hanno maturato negli anni questi lavoratori?

Ancora più seria un'altra questione: noi, come Stato italiano, tra gli houthi sciiti (appoggiati dall'Iran che mira a destabilizzare la penisola arabica storicamente sunnita), l'Arabia Saudita e lo Stato islamico, chi dovremmo appoggiare? E se appoggiamo l'Arabia Saudita, tra l'altro tipiedamente com'è doveroso e com'è normale visto che siamo una media potenza europea e una cacchetta in medio oriente, possiamo riuscire a condizionare la politica interna araba e le modalità con cui combatte nello Yemen? Io non credo. Non ce la farebbe la Nato tutta insieme, figuriamoci noi da soli. Non vogliamo macchiarci neanche di una gocciolina di sangue? Sarei il primo a volerlo, ma ci vuole coerenza e servono scelte coraggiose. Se vogliono uscire dalla Nato lo devono dire chiaramente e spiegare come e perché lo vogliono, a quale politica estera di lungo periodo pensano, cosa vogliono fare delle nostre fabbriche e cosa vogliono fare delle nostre forze armate.

E poi non capisco perché gli houthi siano santi e gli ucraini siano insignificanti (dato che secondo il movimento cinque stelle non meritano neanche di essere difesi sanzionando Putin).

 

E per dirla tutta Di Stefano non conta una cippa perché poi alla fine decide sempre solo e soltanto Grillo. Ecco perché Di Stefano non entra mai nel dettaglio e non parla di proposte: perché si può permettere solo chiacchiere vaghe.


  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#11835 Duck

Duck

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16576 Messaggi:

Inviato 16 November 2017 - 19:03 PM

Altro che la laurea, manco la terza media:

 

http://www.ilmessagg...eo-3370892.html


  • 0

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

 

 


#11836 DeVo

DeVo

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1336 Messaggi:

Inviato 16 November 2017 - 19:15 PM

sarebbe preoccupante solo nel caso fosse spontaneo, invece alla fine si rivelerà l'ennesimo esperimento sociale


  • 1

The one true resolve of the flame and the bullet is a pile of flesh like an unmanned puppet


#11837 ElleFanTin

ElleFanTin

    バセンジー物語 ألف الكلاب

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5979 Messaggi:
  • LocationMilano - Pantalica

Inviato 16 November 2017 - 19:18 PM

sarebbe preoccupante solo nel caso fosse spontaneo, invece alla fine si rivelerà l'ennesimo esperimento sociale


Di Trespass, per altro
  • 0

per entrare nell'olimpo assoluto degli esseri umani gli manca solo il coming out, che diventerebbe il momento di svolta definitiva nella storia dell'omosessualità in occidente. ma capisco che non voglia manco far passare in secondo piano tutto quello che fa in campo, per non parlare di quanto renderebbe la vita difficile al figlio (la cui madre non ci è dato conoscere, tra l'altro)


Non c'è nemmeno da far polemica, stanno votando per gli Stato Sociale dei loro tempi


There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

#11838 Spiritchaser

Spiritchaser

    La cover che ti innamora

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1066 Messaggi:

Inviato 16 November 2017 - 19:43 PM

Altro che la laurea, manco la terza media:

 

http://www.ilmessagg...eo-3370892.html

 

Mi sa che dice "o come la Russia".


  • 1

#11839 Trickster017

Trickster017

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 255 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 16 November 2017 - 19:49 PM

Altro che la laurea, manco la terza media:

 

http://www.ilmessagg...eo-3370892.html

 

Mi sa anche a me che dice "o come la Russia". Diamo a Di Maio quel poco che gli spetta.

Ma è sempre possibile che Luigi abbia studiato sul Renouvin e sappia benissimo che uno degli obiettivi storici della politica estera russa è quello di avere un accesso al Mediterraneo.


  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq