Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Béla Tarr


  • Please log in to reply
166 replies to this topic

#1 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21324 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 19 settembre 2006 - 23:30

"Satantango".
Ho letto un pò in giro di questo lunghissimo film di Tarr. Pare non esista una versione dvd italiana... :( Ma se non sbaglio tempo fa Fuori Orario lo ha trasmesso...
Ad ogni modo, qualcuno ce l'ha?
  • 0

#2 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12142 Messaggi:

Inviato 20 settembre 2006 - 09:00

Ho letto un pò in giro di questo lunghissimo film di Tarr. Pare non esista una versione dvd italiana... :( Ma se non sbaglio tempo fa Fuori Orario lo ha trasmesso...
Ad ogni modo, qualcuno ce l'ha?


Io ce l'ho, e pure da parecchio tempo, ma...non l'ho ancora visto.
Già mi risulta difficile recuperare tutti i film arretrati che ho, ma in questo caso la situazione è ancora più complicata da affrontare, data la durata del film.
Di Tatt ho comunque visto "Le armonie di Werckmeister" e "Perdizione": un regista, mai distribuito nelle nostre sale, che merita.
Prima o poi mi riempirò di coraggio e affronterò l'esperienza.
  • 0

#3 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12042 Messaggi:

Inviato 20 settembre 2006 - 11:06

Ho letto un pò in giro di questo lunghissimo film di Tarr. Pare non esista una versione dvd italiana... :( Ma se non sbaglio tempo fa Fuori Orario lo ha trasmesso...
Ad ogni modo, qualcuno ce l'ha?


Sul mulo c'è, e prima o poi me lo piglio.
Che io sappia (ma ho controllato l'anno scorso, non sono troppo attendibile) non esiste proprio la versione dvd.
Io lo "vidi"  ma le virgolette sono d'obbligo visto che mi ci sono addormentato,  non tanto per colpa dello scarso valore del film (tutt'altro, vale senza dubbio la pena ma è il film più lento che abbia mai visto, praticamente ha il ritmo del tempo vero se capisci cosa intendo, roba che Stalker o Solaris sono frenetici film d'azione), quanto per l'ora impossibile in cui Ghezzi lo trasmise e la lunghezza.
Necessita preparazione: caffè, tempo, e possibilmente non andrebbe guardato di notte a meno di non soffrire d'insonnia perchè l'abbiocco sarebbe assicurato.
  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#4 theydontsee

theydontsee

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 115 Messaggi:

Inviato 20 settembre 2006 - 18:41

Dei discorsi su un'altro forum mi hanno molto incuriosito su questo film. So per certo che una versione DVD sarà disponibile a partire dal 27 Settembre, mi pare che su Amazon sia già ordinabile.
  • 0

#5 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21324 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 30 dicembre 2008 - 22:13

Mi ero ripromesso di vedere questo film (della durata di 7 ore ed un quarto!!!) prima della fine dell'anno.
Ebbene, tra ieri ed oggi, l'ho finalmente visto.
Non ho parole: un'opera superba. E' la vita che diventa cinema; il cinema che diventa vita. Probabilmente, il miglior film di tutti i tempi (almeno tra quelli che ho visto).

Immagine inserita

Immagine inserita
  • 0

#6 Guest_Cygnus_*

Guest_Cygnus_*
  • Guests

Inviato 30 dicembre 2008 - 22:17

Mi ero ripromesso di vedere questo film (della durata di 7 ore ed un quarto!!!) prima della fine dell'anno.
Ebbene, tra ieri ed oggi, l'ho finalmente visto.
Non ho parole: un'opera superba. E' la vita che diventa cinema; il cinema che diventa vita. Probabilmente, il miglior film di tutti i tempi (almeno tra quelli che ho visto).

Immagine inserita

Immagine inserita




Temerario  asd prima o poi dovrò farmi un trip del genere anche io... mi sono fermato a "Lo Sguardo di Ulisse"

#7 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21324 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 30 dicembre 2008 - 22:18

Sono le cose per cui vale la pena vivere.
E sono anche opere che mi convincono sempre di più che l'ARTE non è intrattenimento, ma pura rivelazione.
  • 0

#8 Guest_Cygnus_*

Guest_Cygnus_*
  • Guests

Inviato 30 dicembre 2008 - 22:20

Ci puoi giurare... non ho mai visto il film, ma so a grandi linee di cosa parla per cui mi auguro prima o poi di poterlo vedere

#9 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15642 Messaggi:

Inviato 30 dicembre 2008 - 23:08

io ho sentito parlare di Bela Tarr, quando ho visto Gerry di Van Sant. Lessi che lo stile era ricavato proprio da questo film, quindi Bela Tarr prima o poi le recupererò...anche se ci vorrà un po' di tempo ;D
  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#10 Guest_lo sterminatore_*

Guest_lo sterminatore_*
  • Guests

Inviato 09 gennaio 2009 - 23:37

Mi ero ripromesso di vedere questo film (della durata di 7 ore ed un quarto!!!) prima della fine dell'anno.
Ebbene, tra ieri ed oggi, l'ho finalmente visto.
Non ho parole: un'opera superba. E' la vita che diventa cinema; il cinema che diventa vita. Probabilmente, il miglior film di tutti i tempi (almeno tra quelli che ho visto).

Immagine inserita

Immagine inserita


e dici bene, questa è un'opera di purificazione cinematografica e spirituale

#11 Peel Slowly And See

Peel Slowly And See

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 825 Messaggi:

Inviato 11 giugno 2010 - 23:03

Devo dire che nel complesso si tratta di un film bellissimo. L'unica parte che in qualche momento mi ha un pò annoiato, è stata quella del dottore (la lentezza del dottore era inserita all'interno di sequenze già di per se lente). Ma l'opera è imperdibile e davvero notevole.

Questo è per iniziare a conoscerlo, ma c'è tanto e tanto ancora...

http://www.youtube.c...h?v=wnEw-CEmKTk
  • 0

#12 Zardoz

Zardoz

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 306 Messaggi:
  • LocationBrigadoon

Inviato 13 giugno 2010 - 12:28

Il DVD in italiano (sottotitolato in italiano) dovrebbe esistere perche' un utente lo vendeva su ebay alla modica cifra di 50euro, lo trovai qualche mese fa...Tuttavia  tutti i film di Bela non arrivano in italia mah...
  • 0

#13 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11525 Messaggi:

Inviato 13 giugno 2010 - 12:41

Devo dire che nel complesso si tratta di un film bellissimo.


Deleuze probabilmente non è riuscito a vedere questo film... stilisticamente è un passo in avanti "oltre" alla poesia del "quasi immobile" della famosa trilogia di Miklos Jancso (Anni Sessanta): dura sette ore se non sbaglio... come l'Hitler di Syberberg: forse sono queste imprese intellettuali a rendere il cinema l'espressione artistica più alta della nostra contemporaneità. Coppola per esempio amava il capolavoro di Syberberg ma non ha imparato nulla da esso, ha forse capito solamente che un film può durare più di tre ore... per i registi americani (tranne qualche periferico) bisogna sempre far esplodere qualche cosa, intrattenere lo spettatore, fargli dimenticare la plasticità del Tempo (Bela Tarr lo fa da trent'anni), distrarlo. Tarr, Syberberg, Jancso, Zanussi: sono delle Chiese immerse in una atmosfera ambigua, che si visitano d'estate quando tutta l'umanità è al mare. Fede.
  • 0

#14 aldous

aldous

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1096 Messaggi:

Inviato 13 giugno 2010 - 13:25

ricordo di averlo visto più di 10 anni fa, registrato da fuori orario, ma purtroppo non conservato.
Il film è molto bello, solo che ricordo con precisione (e come non potrebbe essere altrimenti data la durata) la prima lunga scena delle mucche e quella del ballo. La scena della bambina che impicca il gatto e poi si suicida era in questo film o sbaglio?
  • 0

#15 Peel Slowly And See

Peel Slowly And See

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 825 Messaggi:

Inviato 14 giugno 2010 - 11:46

La scena della bambina che impicca il gatto e poi si suicida era in questo film o sbaglio?


Si, è in questo film. Solo che il gatto non viene impiccato, ma viene avvelenato dalla bambina.
  • 0

#16 verdoux

verdoux

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2790 Messaggi:

Inviato 07 ottobre 2010 - 10:22

"L'uomo di Londra"

Tratto da un racconto di Georges Simenon, che non mi è piaciuto niente per la sua eccessiva trasparenza e semplicità narrativa e per la banalità della conclusione, il film mi è invece piaciuto molto di più, proprio perché il mezzo cinematografico si dimostra più adatto allo svolgimento del soggetto, per cui, là dove lo scrittore deve scrivere e descrivere e non può fare diversamente, e con ciò deve esplicitare il contesto e con questo togliere l'alea di mistero che circonda la vicenda, il mezzo cinematografico può fare un passo indietro, proporsi come linguaggio meno evoluto e meno orientato verso il lettore, mettere l'istanza narrante sullo stesso piano di visione e di conoscenza del personaggio e con lui scoprire a poco a poco, e con un po' di fatica, quello che sta e gli sta succedendo e creare una atmosfera noir che a dire il vero nel libro manca.
Il film è una lunga soggettiva, non lo è tecnicamente ma lo è di fatto, in cui il tempo filmico corrisponde al tempo reale, per cui la vicenda ed i personaggi si discoprono a poco a poco, lo spettatore acquisisce cognizione dei fatti e delle cose insieme ai personaggi del film; tuttavia, alcune opportune ellissi del racconto, alcune inquadrature ambigue, l'ambiente piovoso e nebbioso, lasciano un alea di mistero che crea attesa e quindi suspence.
Il finale del film poi è completamente stravolto rispetto a quello del racconto letterario e direi dà un senso completamente diverso alla vicenda, (o semplicemente gli dà un senso).
�? comunque soprattutto un film di atmosfera e di ambiente in cui più che il contenuto conta il contenitore, un porto delle nebbie.
Il film mi è piaciuto, non so se può piacere a tutti, è un film lentissimo, nello stesso stile e sulle stese orme di �??Dannazione�?� (o �??Perdizione�?�), che lo precede di 20 anni e che pure mi è piaciuto. Però noto che in 20 anni Bela Tarr non ha cambiato nulla, non so se questo depone a suo favore.
So che in mezzo a questi due film ne ha fatto uno di 7 ore, ma francamente non so se me la sento di affrontarlo.
  • 0

#17 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11681 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2010 - 12:37

peccato, questo me lo sono perso...

Comunque non mi pare il caso di fargliene una colpa a Tarr se non ha cambiato di una virgola il suo stile. In fondo è il suo cinema, è la sua cifra stilistica appunto...

Se non l'hai ancora visto ti consiglio Le Armonie di Werckmeister, è il mio preferito (più di Satantango che comunque è diviso in "capitoli" e se 7 ore tutte d'un fiato sono tante - e lo sono - te lo puoi guardare anche a puntate). Tra l'altro Le Armonie di Werckmeister è leggermeeente più accessibile, anche se resta Tarr 100%.
  • 0
A chemistry of commotion and style

#18 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21324 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 20 dicembre 2011 - 21:25

La notte tra il 30 e il 31 dicembre, "Fuori Orario" (sia sempre benedetto Ghezzi!!!) riproporrà la versione integrale di Sátántangó, il capolavoro di Béla Tarr e, a mio avviso, la più grande opere d'arte mai realiazzata da un regista.
Sette ore e mezza di PURA ESTASI CINEMATOGRAFICA.
Inarrivabile, disumano, eterno capolavoro.

http://www.rapportoc...le.org/?p=17114

Immagine inserita
  • 2

#19 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23319 Messaggi:

Inviato 20 dicembre 2011 - 21:50

Evvai, finalmente avrò una versione sottotitolata in italiano e in (quasi) hd.
"Disumano" per un'opera come questa è l'aggettivo più sbagliato.
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#20 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21324 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 20 dicembre 2011 - 22:06

"Disumano" per un'opera come questa è l'aggettivo più sbagliato.


Opinioni. Che bella la vita!
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq