Vai al contenuto


Foto
- - - - -

[Monografia] Joel Coen (E Suo Fratello Ethan)


  • Please log in to reply
164 replies to this topic

#161 Pajje††

Pajje††

    Potere Al Propoli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4075 Messaggi:
  • LocationValverde

Inviato 21 novembre 2018 - 20:57

Chi é peró che aveva parlato di film minore? 


  • 0

miamusica
______________

And if I have some kind of need / Maybe the thing I need is the thing I've got
And if I look inside of me / I find the thing that can't be took or bought


Anytime you’re gonna grow, you’re gonna lose something. You’re losing what you’re hanging onto to keep safe. You’re losing habits that you’re comfortable with, you’re losing familiarity.


#162 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6599 Messaggi:

Inviato 22 novembre 2018 - 09:31

Chi é peró che aveva parlato di film minore? 

 

Nel mio caso un paio di amici + qualche commento letto in rete chissà dove. 

Mi ero fatto l'idea che fosse un po' il trend dominante, se poi non è così, tanto meglio.


  • 0

#163 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12520 Messaggi:

Inviato 23 novembre 2018 - 14:04

'Orca miseria, sono cinque giorni che non riesco a sradicarmi dal cervello "Streets of Laredo", continuo a fischiettarla, canticchiarla, mugugnarla. Gia' solo riuscire a rendere indimenticabili due momenti legati a una delle canzoni-luogo-comune piu' abusate del country folk da la misura della riuscita del film.


  • 0

#164 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5649 Messaggi:
  • LocationVicenza

Inviato 23 novembre 2018 - 14:15

 

Dall'album My Name is Tex asd


  • 0

#165 eugenio_barba

eugenio_barba

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 287 Messaggi:

Inviato 25 novembre 2018 - 20:18

Capolavoro. Un’enciclopedia del cinema western, una raccolta eterogenea che ne fa un compendio: con un’epopea durata per, boh, 150 anni e passa?, c è talmente tanto materiale storico o immaginifico da tirarne fuori spunti e storie per decenni a venire; 6 storie 6 approcci: Sam Raimi, Sergio Corbucci, John Huston, Anthony Mann, John Ford, Clint Eastwood; 6 scene già viste: il duello, la posse e l’impiccagione, la ricerca dell’oro, la carovana di artisti e poi la carovana di coloni, la diligenza, c è tutto. Dove sta la differenza? Nella scrittura, nel mondo narrativo dei Coen, ricco, denso, eterogeneo, vivo, grottesco, razionale; razionale = pessimista = per quanto il dominio del singolo cerchi di dominare gli eventi, ogni istante rinasce e si scontra con il risultato di una catena di cause di cui nulla, o poco, conosce e la cui somma deve accettare; il problema è che l’addendo dà sempre un saldo negativo; l’addendo è la morte: inaspettata, inevitabile, ingiusta, crudele, vindice, inevitabile, metafisica; in tutti i casi naturale e inesorabile e impassibile come lo sguardo sulle povere vittime.

 

E poi c'è La Ballata della città senza nome, Impiccalo più in alto, il Cavaliere Pallido, Il Grande Silenzio... c'è un secolo di genere


  • 3




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq