Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Battles - Gloss Drop [Warp]


  • Please log in to reply
68 replies to this topic

#41 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 13 giugno 2011 - 19:15

a me il nuovo disco non dispiace. L'assenza di Braxton si sente in effetti, ma nelle collaborazioni escono cose davvero interessanti (vedi i pezzi con Gary Numan, Kazuo Makino o Matias Aguayo nell'ottimo e divertente singolo "Ice Cream"). Meno ispirati i brani strumentali, ma se non altro non corrono il rischio di ripetersi...
  • 0

#42 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18535 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 13 giugno 2011 - 22:08

e allò che minchia fanno questi qua?


"Schifo" non ti va bene, come risposta? XD
  • 0

#43 Guest_Tyvek_*

Guest_Tyvek_*
  • Guests

Inviato 13 giugno 2011 - 22:19


e allò che minchia fanno questi qua?


"Schifo" non ti va bene, come risposta? XD


Se ti rispondo alla galeazzi mi banni? asd

#44 motleygian

motleygian

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 376 Messaggi:

Inviato 14 giugno 2011 - 12:04

Non è dato sapere (al momento) se gli altri componenti del gruppo hanno lavorato a questo disco da soli o se questo è il materiale sul quale avrebbe dovuto cantare TB, ho come l'impressone però che abbiano iniziato a fare qualcosa con lui per poi rifare tutto una volta che TB se ne è andato.


Dall'intervista a Wire:

In autumn 2010 – more than a year after the group began recording the follow-up to Mirrored – Tyondai Braxton left Battles, claiming that he couldn’t commit to the punishing touring schedule that would inevitably accompany another album. The official line is that it was an amicable split, but when I raise the issue, an icy ripple runs around the table. It’s very possible that the remaining trio were more hurt than they are letting on. Certainly, it seems there was never any question of Battles ending. “He did what he had to do and we did what we had to do – to continue with the band,” states Williams. “We wanted to do justice to the record. If you go to the trouble of making a record that’s a lot of work to make in the first place, then you should at least be able to go out and play it and be as much of a band behind it as you can be. We wanted to do it right.” In fact, what might have been seen as a setback turned out to be a crucial catalyst. Recording of the new album was running alarmingly behind schedule. According to Stanier, Braxton’s departure was the kick-start Battles badly needed. “We were literally forced to reinvent ourselves overnight. There was no time for ‘Hey, let’s all go away on vacation for a month and think about it.’ There was no time to go soul-searching. There was no time for any of that. We’d completely run out of time. We had the label telling us if we didn’t hand them something, if it even comes out, it won’t come out until 2015.”

“It definitely helped our process,” agrees Konopka. “Before, I feel it was just like, the chemistry runs its course, and it was almost like an elementary school dance where no one’s dancing until someone spikes the punch.” Williams, too, is relentlessly positive about Braxton’s departure: “I think there was a complacency before he left in the sense of [we had released a] reasonably successful first record and then it’s the trap that everyone falls into, you end up putting out a mediocre second record. You don’t have that hunger the way you had for your first record, to prove to the world that you’ve got something. You’re a little spoiled on a certain level and you don’t have that rawness. His departure suddenly made it raw again. The shit had hit the fan at that point. So it took away the comfort level that, I think, was actually kind of fucking us up. It made it urgent again.”

(...)

In part, the making of Gloss Drop meant solving a puzzle: of undoing the material Battles had already written and refashioning it for a trio – though Stanier downplays the input Braxton had had on the material: “It’s not like we had this fully completed record ready to mix. I don’t think we were very happy with what we had in the first place. We did definitely have to go back to year zero with the creation of this record, for the most part.” Even so, the reconfiguration of the group clearly involved some psychological repositioning for the remaining members: “You reimagine yourself as not 25 per cent,” Williams agrees. “There was a bit of rethinking, and each of us taking up a little bit more sonic spectrum. I’ve been in trios in the past and I’d forgotten how tight a trio can get. There’s more focus.”


Saluti
  • 0

#45 Guest_Tyvek_*

Guest_Tyvek_*
  • Guests

Inviato 14 giugno 2011 - 12:39

Dall'intervista a Wire:


In autumn 2010 – more than a year after the group began recording the follow-up to Mirrored – Tyondai Braxton left Battles, claiming that he couldn’t commit to the punishing touring schedule that would inevitably accompany another album. The official line is that it was an amicable split, but when I raise the issue, an icy ripple runs around the table. It’s very possible that the remaining trio were more hurt than they are letting on. Certainly, it seems there was never any question of Battles ending. “He did what he had to do and we did what we had to do – to continue with the band,” states Williams. “We wanted to do justice to the record. If you go to the trouble of making a record that’s a lot of work to make in the first place, then you should at least be able to go out and play it and be as much of a band behind it as you can be. We wanted to do it right.” In fact, what might have been seen as a setback turned out to be a crucial catalyst. Recording of the new album was running alarmingly behind schedule. According to Stanier, Braxton’s departure was the kick-start Battles badly needed. “We were literally forced to reinvent ourselves overnight. There was no time for ‘Hey, let’s all go away on vacation for a month and think about it.’ There was no time to go soul-searching. There was no time for any of that. We’d completely run out of time. We had the label telling us if we didn’t hand them something, if it even comes out, it won’t come out until 2015.”

“It definitely helped our process,” agrees Konopka. “Before, I feel it was just like, the chemistry runs its course, and it was almost like an elementary school dance where no one’s dancing until someone spikes the punch.” Williams, too, is relentlessly positive about Braxton’s departure: “I think there was a complacency before he left in the sense of [we had released a] reasonably successful first record and then it’s the trap that everyone falls into, you end up putting out a mediocre second record. You don’t have that hunger the way you had for your first record, to prove to the world that you’ve got something. You’re a little spoiled on a certain level and you don’t have that rawness. His departure suddenly made it raw again. The shit had hit the fan at that point. So it took away the comfort level that, I think, was actually kind of fucking us up. It made it urgent again.”

(...)

In part, the making of Gloss Drop meant solving a puzzle: of undoing the material Battles had already written and refashioning it for a trio – though Stanier downplays the input Braxton had had on the material: “It’s not like we had this fully completed record ready to mix. I don’t think we were very happy with what we had in the first place. We did definitely have to go back to year zero with the creation of this record, for the most part.” Even so, the reconfiguration of the group clearly involved some psychological repositioning for the remaining members: “You reimagine yourself as not 25 per cent,” Williams agrees. “There was a bit of rethinking, and each of us taking up a little bit more sonic spectrum. I’ve been in trios in the past and I’d forgotten how tight a trio can get. There’s more focus.”


Saluti


tu sei la fusione tra insu e lo sceicco. Aiuto. :ph34r:

#46 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18535 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 15 giugno 2011 - 11:26

O ragazzi, ma siamo pazzi? [cit. Crozza/Bersani]:

Il vitalismo al fulmicotone dei nuovi Battles si è superato, perdendosi e ritrovandosi in qualcosa di completamente diverso ma comunque uguale a se stesso. Una band che nella perdita ha trovato un nuovo, irresistibile, inizio.
http://www.ondarock....011_battles.htm :OR:


  • 0

#47 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21465 Messaggi:

Inviato 15 giugno 2011 - 11:52

Ma non lo dovevi stroncare tu? Big delusion. :(
  • 0

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#48 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18535 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 15 giugno 2011 - 11:55

Ma non lo dovevi stroncare tu? Big delusion. :(


Anche per me :|
  • 0

#49 mr_tankian

mr_tankian

    Prossimamente nuovo avatar

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3173 Messaggi:

Inviato 15 giugno 2011 - 21:15


Ma non lo dovevi stroncare tu? Big delusion. :(


Anche per me :|


In effetti, anch'io mi sarei aspettato una stroncatura, visto quanto male si è parlato di questo disco nel forum. A me Mirrored è piaciuto abbastanza, ma sono ancora indeciso se ascoltare o no questo Gloss Drop.
  • 0

 


#50 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 16 giugno 2011 - 09:07

a me il nuovo disco non dispiace.


idem... per il momento è un 6-6,5/10
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#51 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15945 Messaggi:

Inviato 16 giugno 2011 - 10:52

Per me é davvero uno dei dischi più brutti di questo 2011. Forse il peggiore ascoltato in questa prima metà dell'anno. Lo trovo inconsistente sotto qualsiasi aspetto. Non so cosa sia potuto accadere. E non credo sia solo l'assenza di Braxton a pesare. Pesa proprio la mancanza di idee, non ci sono spunti "matematici" spiazzanti o sterzate articolate con classe. Talvolta, punta ad essere finanche brioso e sbarazzino, ovviamente senza alcun risultato. E' il nulla.
Quattro.
  • 1

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#52 Outsiders

Outsiders

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 0 Messaggi:

Inviato 18 giugno 2011 - 08:38

Immagine inserita

Sarebbe fin troppo facile dire che questo nuovo album dei Battles è una delusione perchè manca Tyondai Braxton, ma in parte è così.
Il fatto è che la voce di TB veniva usata come uno strumento e in questo disco se ne sente la mancanza.
Non è dato sapere (al momento) se gli altri componenti del gruppo hanno lavorato a questo disco da soli o se questo è il materiale sul quale avrebbe dovuto cantare TB, ho come l'impressone però che abbiano iniziato a fare qualcosa con lui per poi rifare tutto una volta che TB se ne è andato.
Con TB l'album sarebbe stato molto più simile al precedente di quanto non lo è questo, che mi sembra complessivamente abbastanza inconcludente anche se si sente sempre che sono musicisti di un certo livello.
Manca il direttore d'orchestra però (TB) e non è cosa da poco, in questo disco si stenta a capire la direzione in cui vogliono (o vorrebbero) andare a finire i brani....è un album inconcludente, e mi dispiace perchè avevo aspettative enormi ma è chiaro che a quanto pare TB era molto piu importante di quanto si potesse pensare.

VOTO:5


non sono d'accordo, e ti spiego il perchè. quando ho ascoltato il disco, non sapevo della mancanza di Braxton e mi è piaciuto molto, per quanto riconosca la mancanza di quel tocco "pop" che rendeva unico "Mirrored". il tuo parere è legato in ogni punto di cui parli alla mancanza di Braxton, forse perchè già sapevi della sua partenza prima di darti all'ascolto. sembra una delusione da fan tradizionalista, correggimi se sbaglio ;)
  • 0

#53 Diamond_Sea

Diamond_Sea

    Glooming in the wind

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2469 Messaggi:

Inviato 18 giugno 2011 - 12:34

Non ci capisco un cazzo.

Tutti dicono che fa schifo eppure ha preso 7,5. Chi ha ragione!? :zzz: ???

Cmq il disco me lo sono procurato, appena ho un attimo lo ascolto per bene.
  • 0

#54 Outsiders

Outsiders

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 0 Messaggi:

Inviato 18 giugno 2011 - 14:46

Non ci capisco un cazzo.

Tutti dicono che fa schifo eppure ha preso 7,5. Chi ha ragione!? :zzz: ???

Cmq il disco me lo sono procurato, appena ho un attimo lo ascolto per bene.


vale il 7,5 della recensione,secondo me. meno "facile", ma è pazzesco quante idee siano riusciti a tirar fuori, sopratutto dopo un album pieno di intuizioni come "Mirrored"
  • 1

#55 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18535 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 18 giugno 2011 - 14:57

Ma quali sarebbero queste "idee" che han tirato fuori?
  • 0

#56 Outsiders

Outsiders

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 0 Messaggi:

Inviato 18 giugno 2011 - 15:11

hai ascoltato i 9 minuti di "Wall Street"? o la stessa "Ice Cream"? sono evidentemente piene di idee, e mostrano il coraggio di voler andare oltre lo "strofa-ritornello-strofa" del 90% della musica commerciale. i dischi da rifiutare sono ben altri, credimi
  • 0

#57 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18535 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 18 giugno 2011 - 15:20

L'ho ascoltato tutto e almeno una dozzina di volte. Ma rispondi alla mia domanda, dai: quali sono queste "idee", in cosa consistono? Io sento solo un guazzabuglio sostanzialmente senza capo e senza coda: entropia, non idee.
  • 0

#58 Lexington Avenue

Lexington Avenue

    Godlike Genius

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 262 Messaggi:

Inviato 18 giugno 2011 - 15:22

Non ci capisco un cazzo.

Tutti dicono che fa schifo eppure ha preso 7,5. Chi ha ragione!? :zzz: ???

Cmq il disco me lo sono procurato, appena ho un attimo lo ascolto per bene.


Ma tutti chi ? Se qua dentro ne parlano male, se lo fanno anche su qualche rivista musicale, cosa cambia ?
Sono gusti. Se a 3 miliardi di persone non piace non significa che è un disco che fa schifo.
  • 0

#59 Outsiders

Outsiders

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 0 Messaggi:

Inviato 18 giugno 2011 - 15:36

L'ho ascoltato tutto e almeno una dozzina di volte. Ma rispondi alla mia domanda, dai: quali sono queste "idee", in cosa consistono? Io sento solo un guazzabuglio sostanzialmente senza capo e senza coda: entropia, non idee.


ti rispondo alla domanda: le idee di questo disco sono le stesse che reggevano "Mirrored". vale a dire, cambi di tempo e linee melodiche che si incrociano e si trasformano di continuo, sorprendendoti sempre. manca il gusto che forse impropriamente definisco "pop", quel tocco che in "Mirrored" ti lasciava abbagliato doppiamente. Quello che tu chiami entropia, è lo stile imprevedibile che ha fatto la fortuna dei Battles. senza l'effetto-sorpresa, la loro musica sarebbe una menata colossale.
  • 0

#60 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18535 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 18 giugno 2011 - 15:44

Boh, ma a me non sorprendono affatto, sarà questo.Le canzoni mi sembrano un elettroencefalogramma piatto, privo di scosse sismiche. Anche tutti sti cambi di tempo e intrecci ritmici, ma ndò stanno?

Ritmicamente sono ormai una parodia sbiadita del math-rock, senza nemmeno più la scusa della "svolta pop" a giustificare le linearizzazioni. Van giù dritti ed è già tanto se ce la fanno ad andare a tempo. Pestano e pestano, ma sempre in 4/4 e senza guizzi o elementi che facciano dire "ehi, però!" (dove la batteria azzecca qualcosa di brillante ci pensa il bordello di contorno a seppellirlo).

C'è più intelligenza ritmica in un pezzo dubstep qualsiasi che in tutto questo disco, a mio avviso. E trovo che, paradossalmente, diversi gruppi "battlesiani" in questi anni abbiano fatto meglio di loro (i Bats senz'altro, ma anche l'ultimo degli Aucan, per dire, è tutto meno che perfetto ma comunque su un altro pianeta).
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq