Vai al contenuto


Foto
- - - - -

1861-2011 l'Unità d'Italia vista da OndaRock


  • Please log in to reply
174 replies to this topic

#121 marcio

marcio

    burning from the inside

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2955 Messaggi:
  • LocationTV

Inviato 12 luglio 2012 - 15:05





ma anche ammesso tutto il bla bla, qual'è qual è la conseguenza? nel senso, volete altri soldi gratis o staccarvi proprio?


Non vogliamo altri soldi gratis, dal momento che:
1. Non sono mai arrivati al Sud, ma sono sempre stati dirottati al Centro-Nord.
2. Quand'anche fossero davvero arrivati 'sti soldi, di certo non sono mai serviti a risollevare il Meridione.

1. :blink: Ma ne sei sicuro? no perchè qua in Settentrione si dice l'esatto contrario (secondo te per quale motivo è nata la Lega?)...
2. su questo sicuramente hai ragione, i soldi arrivati al Sud se li son mangiati politici, amichetti, soci ecc. ecc.


i soldi a sud sono stati mandati eccome, sia a livello nazionale che comunitario, solo che son stati quasi tutti sprecati purtroppo per malagestione, mafia, etc etc


Questo è uno dei luoghi comuni più diffusi in Italia. Negli anni '60 e '70, nonostante l'istituzione della Cassa del Mezzogiorno, lo stato spendeva nel Centro-Nord molto di più di quella che spendeva al Sud. Insomma, questi stanziamenti servono solo a garantire ai Meridionali un trattamento da cittadini di serie D, anziché da serie Z.
L'esempio più eclatante è senza ombra di dubbio quello delle infrastrutture, soprattutto le ferrovie, in cui tanti, troppi Meridionali sono costretti a percorrere brevi distanze in tempi biblici, viaggiando in condizioni disumane per giunta.

sicuramente è un luogo comune, ma di soldi al Sud ne son stati mandati a iosa in passato; il punto è un altro: se li sono intascati e mangiati tutti gli amministratori locali e compagnia bella (sicuramente anche al nord c'è stata corruzione negli anni passati, ma magari in misura minore)
sulle infrastutture hai ragione (vogliamo parlare della Salerno - Reggio Calabria o del mitico Ponte di Messina? tanto per fare degli esempi?), ogni governo ha promesso opere pubbliche e magari li ha stanziati quei soldi, ma non è stato fatto niente per farle o migliorarle queste benedette opere pubbliche, e guarda caso i soldi son sempre scomparsi o bruciati
più che da incazzarsi col nord o col sud sarebbe da incazzarsi coi nostri amministratori
ripeto: secondo te un movimento come la Lega perchè è nato ed ha avuto così tanti sostenitori nel tempo? è tutto una balla colossale o una distorsione mediatica? io li ho sempre odiati e mai votati, ma un minimo di ragione secondo me ce l'avevano (almeno agli inizi)
  • 0

#122 mr_tankian

mr_tankian

    Prossimamente nuovo avatar

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3198 Messaggi:

Inviato 12 luglio 2012 - 15:37

Di soldi ne sono arrivati fin troppi, con i finanziamenti dall'Unione Europea.


Ma anche in molti altri modi, dalla cassa per il Mezzogiorno agli sgravi fiscali e agli accordi per portare le aziende a investire al Sud (sempre con scarsi risultati).


I risultati scadenti sono dovuti al fatto che tali accordi sono serviti perlopiù a riempire le tasche di imprenditori provenienti dal Settentrione, che anziché investire "scappavano con la cassa".

Così ci responsabilizziamo e andiamo per la nostra strada.


La Sicilia è stata responsabilizzata ma i risultati non sono stati granché, mi sembra.
La classe dirigente che si è mangiata vagonate di miliardi, di lire e di euro, penso sia locale. Penso che nel 2012 sia più opportuno prendersela con quelli piuttosto che con Garibaldi e con Cavour.


La Sicilia non è stata "responsabilizzata" del tutto, poiché le sono stati conferiti poteri di spesa, ma non di entrata. Questo vuol dire che i 10 miliardi di € che la Regione ricava dalla produzione di gas e di energia elettrica (la Sicilia è uno dei principali produttori italiani), anziché essere spesi sul territorio siciliano, devono confluire a Roma.
Certo, le spese pazze in Sicilia ci sono, eccome, ma è altrettanto vero che le altre regioni italiane non solo da meno, solo che tv, giornali e Lega Nord stanno facendo di tutte per rendere la Sicilia il capro espiatorio degli sprechi delle regioni italiane, soprattutto con la solita antifona che i dipendenti pubblici siciliani sono 9 volte più numerosi di quelli della Lombardia.
  • 0

 


#123 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:

Inviato 12 luglio 2012 - 16:02

I risultati scadenti sono dovuti al fatto che tali accordi sono serviti perlopiù a riempire le tasche di imprenditori provenienti dal Settentrione, che anziché investire "scappavano con la cassa".


Veramente di soldi ce ne sarebbero da spendere anche ora, solo che tra burocrazia e scarsa capacità progettuale delle amministrazioni locali le regioni del Sud hanno speso solo il 9% dei fondi UE ma forse anche questo è colpa nostra.

Certo, le spese pazze in Sicilia ci sono, eccome, ma è altrettanto vero che le altre regioni italiane non solo da meno, solo che tv, giornali e Lega Nord stanno facendo di tutte per rendere la Sicilia il capro espiatorio degli sprechi delle regioni italiane, soprattutto con la solita antifona che i dipendenti pubblici siciliani sono 9 volte più numerosi di quelli della Lombardia.


Con la piccola differenza che la Sicilia è una regione che avrebbe molto più bisogno dei soldi sprecati per lo sviluppo e per le infrastrutture. In ogni caso mi sembra che da un po' di anni si parli di sprechi a tutto campo e che la Sicilia non sia capro espiatorio di nulla, è semplicemente una regione gestita molto male.
  • 1

the music that forced the world into future


#124 Number 6

Number 6

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12107 Messaggi:

Inviato 16 novembre 2012 - 08:58


Tankian, in genere le unificazioni statali sono una parte che annette l'altra. E' accaduto in Germania con Prussia vs 1342 staterelli, è accaduto in Russia, è accaduto anche in Italia. La questione meridionale nasce ben prima dell'unità, direi che già alla fine del medioevo c'erano tutti gli aspetti tipici: mancanza di un borghesia forte, baronaggio e latifondo radicati, difficoltà naturali, asservimento dell'economia locale a quelle straniere. Poi mettiamoci la dabbenaggine di chi ha governato il Regno di Napoli (quel fesso di Franceschiello è solo il culmine di un'idiozia plurisecolare), ed ecco che la riunificazione (sottolineo il "ri") è cosa fatta.


"Franceschiello" era un sovrano giovane e inesperto e non a caso la cosa agevolò i Savoia nella conquista del Sud Italia, in quanto corruppero senza problemi i generali dell'esercito borbonico, mentre i soldati furono fedeli al Regno e lottarono contro i piemontesi. Hai ragione a parlare di dabbenaggine di chi governò il Regno di Napoli, ma sbagli in pieno quando dici che la questione meridionale esisteva già prima dell'unità. La questione meridionale non è un'eredità dell'Italia unita, ma la conseguenza dell'unità d'Italia, e in merito posso anche citare una frase di un documento pubblicato dalla Banca d'Italia a luglio del 2010, che dice: "l’arretratezza evidente del Mezzogiorno alla vigilia della Grande Guerra non era stata ereditata dalla storia preunitaria".
Questo è il documento, la citazione la trovate a pag. 23.
http://www.bancadita...economica_4.pdf


Io tutte queste cose me l'ero perse... Compreso il primo messaggio dell'altro thread chiuso da Astro perché esisteva già questo.
Certo che accusi gli storici di sparare boiate ma tu gli vai via di tacco.

1) Lombroso non ha strade dedicate a lui per le sue teorie sballate sulla fisiognomica ma perché è semplicemente l'inventore della criminologia, una branca della psicologia che prima non esisteva e che ha consentito di arrestare migliaia di assassini, oltre che un profondo innovatore del sistema carcerario e dello stesso processo penale al pari (dal punto di vista teorico) di Cesare Beccaria. Accusi il prossimo di essere ignorante, per la serie: "Vedere la pagliuzza nell'occhio del prossimo e non vedere la trave nel proprio".
2) I Borbone nel regno di Napoli saranno stati anche sovrani illuminati, avranno anche avuto il bidet di cui i Savoia piemontesi, da bravi sovrani di educazione francese, ignoravano l'esistenza, ma per avere il bidet nelle proprie regge tenevano senza fogne i propri sudditi. Sudditi schiavi del latifondo morti di fame, in condizioni culturali, morali e igieniche miserevoli. Tutto il resto è propaganda pseudomeridionalista esattamente come propaganda nordista è pensare che tutto si sia risolto all'istante con l'unità d'Italia. Al sud morivano letteralmente di fame, come i contadini bergamaschi e veneti peraltro. Punto.
3) I mille erano banditi e grassatori? Un po' come in tutti gli eserciti dell'epoca in tutto il mondo e non tanto diversamente dalle varie legioni di allora, a partire dalla Legione Straniera fondata pochi decenni prima, la forza più simile ai Mille Garibaldini. Un'occasione per molti di sfuggire alla forca o alla prigione (che era persino molto peggio della prigione di oggi, appunto). Non diversamente dall'esercito borbonico. E quindi? Che c'è di strano? Chissà perché devi sottolineare che solo i Mille erano una massa di banditi.
4) I Savoia vengono spesso accusati di essere francesi o influenzati dalla Francia. I Borbone erano una famiglia francese e spagnola. Ribadisco: e allora?
4) Tralascio le minchiate su Vittorio Emanuele (i Borbone erano certamente tutti santi, vero?) e su Cavour. Chiaro sintomo di lettura a senso unico della storia esattamente come quella che vede solo gi aspetti eroici del Risorgimento.
  • 4
I'm not a number! I'm a free man!

#125 MarkRenton

MarkRenton

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6059 Messaggi:

Inviato 20 giugno 2014 - 07:29

Scusate se riesumo un cadavere, ma a questa parte della storia italiana mi sono interessato solo recentemente.

Stavo per creare un nuovo thread solo per parlare della storia poco conosciuta del Risorgimento, ma ho fatto il bravo e ho trovato questo thread qui, che non so se inizialmente si proponeva di parlare proprio di quello, ma ho visto che poi di fatto l'argomento è diventato quello (il cosiddetto "revisionismo storico meridionalista" vs il resto del mondo).

L'argomento dal mio punto di vista propone spunti molto interessanti, visto che si parla di un'epica, una specie di Eneide della nostra nazione sulla quale alle superiori c'era poco o niente da discutere. E infatti quando ho visto sette pagine ho pensato di dover leggere chissà quanto, e invece ho finito in mezzoretta.
Ora, lungi da me fare il censore di 'stocazzo che sottolinea i difetti altrui, ma bisognerebbe veramente porsi in modo diverso quando si discute di argomenti che, a mio modestissimo modo di vedere, non sono banali.
Così il meridionale impiantato al nord -mi sembra di aver letto così in passato, chiedo scusa se ricordo male, e lo sottolineo perché è interessante notare la provenienza di ciascun postante in questo particolare thread- che scrive "se cancelli quello che hai scritto in questo thread, la situazione migliorerà (sorrisino)" con la stessa supponenza di quando difende la superiorità morale nerazzurra sui gobbi, dovrebbe per l'appunto limitare certi interventi all'ambito calcistico. E altri che scrivono che i Borboni facevano una Brasilena migliore dei Savoia, o "ma quindi volete altri soldi gratis" bollando l'altrui argomentazione come "blabla" si dovrebbero rendere conto che non stanno scrivendo un cazzo, e cercare di scacciare la noia con qualcos'altro, tipo candy crush saga. Ringrazio pertanto tutti coloro che hanno resistito alla tentazione di aggiungere due minchiate e/o ovvietà e provo nostalgia per quando ero moderatore di questa sezione, mi sarei divertito a riportare la libertà d'espressione a un livello più accettabile (ovviamente sto scherzando, ma ne sarei stato tentato).

Detto ciò trovo strano non tanto che non siano intervenuti alcuni esponenti di spicco del settentrione ondarockiano come Ortodosso o black o Bercella (sarei molto curioso di scoprire cosa ne penserebbe sull'argomento l'ottimo dottor Novgorod), ma che non siano intervenuti gli esponenti delle Due Sicilie come Maggio o Embryo o che altri come Dest si siano limitati a poche battute.

Il prototipo dell'intervento per il quale davvero vale la pena leggere un forum è ovviamente quello di R. Mutt (anche se non ho capito del tutto il "un coglione alla Pino Aprile", forse riteneva il libro di Aprile troppo semplicistico o propagandistico, ma l'uomo non mi sembra un coglione, ma se vorrà spiegherà meglio Mutt, anche perché per esempio potrei citare Lorenzo Del Boca che è di Novara e sostiente grosso modo le stesse cose) che ringrazio.

Poi abbiamo Michele-Astro, uomo onesto anche intellettualmente della terra di frontiera del nordest, ottimo ragazzo ma che io penso ribatta al punto di vista mr_tankiano con tante ovvietà. Sì, certo, oggi ha più senso prendersela con gli amministratori incapaci del sud, ma cosa c'entra con l'argomento in questione non si capisce. Le Due Sicilie non diventavano la Germania. Esticazzi? Voglio dire, il thread non si chiama "amministratori incapaci", "governo Renzi" o "movimento 5 stelle", ma "1861", quindi scusami Mic, ma chissenefrega se sia più proficuo incazzarsi con Lombardo o Bassolino, dai eh.

Poi c'è sud, e qui oltre alle radici il nick scelto pesa molto nella discussione asd
Sinceramente Domi non ho capito perché due anni fa hai scelto la parte di quello che bolla tutte queste cose come "revisionismo storico-complottistico" e chissà se dopo due anni la pensi ancora allo stesso modo. È soprattutto l'esigenza in ogni post di attaccare la particella "complottistico" che non capisco. Cioè mi fa piacere che tu sia uno che si è rotto le palle delle teorie dei complotti: anche io. Ma qui non si parla dei Savi di Sion o del gruppo Bilderberg. Ci sono dei documenti, atti processuali, atti parlamentari. Non ci sono due stronzi che dicono che non era un aereo perché quello è un buco di un missile.
Poi, non voglio fare la parte del sinistrello che dice "eh no, la storia invece la fanno proprio i vincitori!!", anche perché comunque so cosa volevi dire scrivendo quello che scrivevi. La dico così allora: la fanno i vincitori, e poi quelli che hanno studiato storia perché non avevano voglia di faticare a poco a poco la riscrivono o correggono, ma lo fanno quando è il momento "giusto". Giusto perché certe cose, in certi frangenti, non le puoi dire, a meno di non voler rischiare il linciaggio. Non esagero, perché essendo nato nella provincia comunista dell'impero occidentale, so bene che di certe cose non si è parlato e discusso apertamente fino a che i tempi non sono cambiati. Mi riferisco per esempio al fatto che un libro di un ex partigiano ad inizio anni novanta ormai gli faceva rischiare la pelle, e Giampaolo Pansa, che all'epoca lo sfotteva, una decina d'anni dopo ci ha fatto i soldi con lo stesso argomento. Ma questo perché? Perché che i partigiani comunisti fecero anche loro cose agghiaccianti (persino post Liberazione eh!) finché l'arco costituzionale aveva come minimo comune denominatore l'antifascismo (con l'eccezione più che trascurabile del MSI) non si poteva dire, o se lo si diceva si veniva seppelliti da insulti ed emarginati.
L'antifascismo teneva insieme avversari storici come DC e PCI che su tutto il resto si scannavano, la stessa cosa succedeva con l'unità d'Italia e il risorgimento, solo che il primo è venuto meno, mentre il valore dell'unità d'Italia è ancora vivo e tiene insieme tutti: ex comunisti, ex fascisti, renziani, con la trascurabile eccezione della folkloristica Lega Nord. Quindi non si tratta di "complottismo" ma di cose che è ancora poco accettabile sentirci dire, perché al di là di come questa unità sia stata fatta, l'unità va bene a me e va bene a te e non va bene a pochi simpatici veneti con la bandiera di san marco sulle spalle.

  • 0

#126 Max Stirner

Max Stirner

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14069 Messaggi:
  • LocationAci Trezza(CT)

Inviato 20 giugno 2014 - 13:21

mentre il valore dell'unità d'Italia è ancora vivo e tiene insieme tutti: ex comunisti, ex fascisti, renziani, con la trascurabile eccezione della folkloristica Lega Nord

io non ho mai capito sta cosa quanto sia vera o quanto sia solo propaganda
  • 0
"Ho abituato i miei occhi al sangue." Georg Büchner


"Caedite eos! Novit enim Dominus qui sunt eius"

#127 bosforo

bosforo

    无形

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18220 Messaggi:

Inviato 21 giugno 2014 - 08:24

tl;dr
  • 0

#128 MarkRenton

MarkRenton

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6059 Messaggi:

Inviato 21 giugno 2014 - 09:07

A ribadire il concetto.
  • 0

#129 Eugene

Eugene

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4273 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 02 luglio 2014 - 13:35

E' divertente vedervi beccare tra voi, per poi unirvi quando c'è da sfottere il "sardignolo", "pecoraro", "fottipecore", "puzzone", "criminale" ecc. Da Bozen a Reggio Calabria.
  • -2
Immaginate che abbia messo in firma qualcosa di interessante

#130 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22220 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2014 - 13:39

eri te quello che quella volta si offese a morte per qualcuno che mise la sardegna in merde? asd
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#131 Eugene

Eugene

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4273 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 02 luglio 2014 - 13:45

Vabbé, io stesso in merde di recente ho messo il confronto ortofotografico tra la Sassari del '54 e lo sprawl urbano degli ultimi anni. Poi non ricordo questa storia a cui ti riferisci, ma non ci vedrei nulla di strano nell'essermi offeso.
Il mio di cui sopra era giusto per mettere un punto di vista (polemico) isolano.
  • 0
Immaginate che abbia messo in firma qualcosa di interessante

#132 Legolas

Legolas

    Appassionato di hair metal

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4040 Messaggi:
  • LocationNapoli

Inviato 02 luglio 2014 - 17:51

Nel 2014 c'è ancora gente che prende per oro colato la versione ufficiale dei fatti sul Risorgimento?
  • -1
Immagine inserita

#133 Garga Charrua

Garga Charrua

    Morte a Boldrin!

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9388 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2014 - 18:17

Nel 2014 c'è ancora gente che prende per oro colato la versione ufficiale dei fatti sul Risorgimento?


SVEGLIA!!!11!!!
  • 0

"Sei stati, cinque nazioni, quattro lingue, tre religioni, due alfabeti e un solo Gargamella."


#134 Legolas

Legolas

    Appassionato di hair metal

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4040 Messaggi:
  • LocationNapoli

Inviato 02 luglio 2014 - 18:37

SVEGLIA!!!11!!!


Ma non è nemmeno questione di svegliarsi.
  • 0
Immagine inserita

#135 Garga Charrua

Garga Charrua

    Morte a Boldrin!

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9388 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2014 - 19:01


SVEGLIA!!!11!!!


Ma non è nemmeno questione di svegliarsi.


È questione di capire cosa s'intende per "versione ufficiale".
  • 0

"Sei stati, cinque nazioni, quattro lingue, tre religioni, due alfabeti e un solo Gargamella."


#136 Legolas

Legolas

    Appassionato di hair metal

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4040 Messaggi:
  • LocationNapoli

Inviato 02 luglio 2014 - 19:07

È questione di capire cosa s'intende per "versione ufficiale".


Savoia liberali, progressisti e buoni, Borbone cattivi, bigotti e dispotici?
La versione ufficiale è grosso modo questa e solo negli ultimi 20 anni sono iniziati ad emergere fatti scomodi o versioni alternative.
Questo non vale solo per il Risorgimento eh ma per tantissimi altri eventi storici.
  • 0
Immagine inserita

#137 bosforo

bosforo

    无形

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18220 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2014 - 23:13

Tipo le scie chimiche.
  • 0

#138 Garga Charrua

Garga Charrua

    Morte a Boldrin!

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9388 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2014 - 23:22

*
POPOLARE

È questione di capire cosa s'intende per "versione ufficiale".


Savoia liberali, progressisti e buoni, Borbone cattivi, bigotti e dispotici?


I Savoia erano poco più che contadinotti arricchiti. I Borbone erano i tipici monarchi regionali sette/ottocenteschi rapidamente spazzati via dalla storia. Quindi? Cosa c'entra? La discriminante è una: i contadinotti ebbero l'acume di affidarsi a Cavour, uno realmente avanti di cinquant'anni rispetto al resto del paese. Il Cavour napoletano invece è in ritardo di circa un secolo e mezzo.

Prima di scrivere quanto segue specifico a chi non lo sa che sono calabrese. Ampiamente legittimato sotto ogni punto di vista, dunque.

Che poi, diciamola tutta, questo spalare merda sul Risorgimento è quasi sempre dettato da quel misto di vittimismo+complottismo che trova terreno fertile al sud. In pratica i terroni sono i serbi d'Italia
  • 13

"Sei stati, cinque nazioni, quattro lingue, tre religioni, due alfabeti e un solo Gargamella."


#139 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10596 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 03 luglio 2014 - 07:38

a margine, una cosa che mi dà molto fastidio è la confusione su cosa è "la storia" che traspare da queste discussioni sul Risorgimento. perché quella che spesso viene definita in queste pagine come "la storia" è in realtà la "scelta dei libri di testo nella scuola pubblica", che ovviamente risponde a criteri diversi dalla ricerca storica accademica.

che si cerchi di creare nella scuola pubblica un certo grado di identità nazionale e coesione tramite una specifica narrazione del Risorgimento (ma anche della Liberazione), specialmente in un paese come il nostro dalle forti differenze regionali, è positivo e necessario.

Non c'è nulla di male nel ritenere poi questo tipo di "indottrinamento" riduttivo, e nel voler approfondire e problematizzare certi aspetti. sfortunatamente però si finisce sempre per consultare il libro del famoso giornalista, il blog che vi dice quello che gli altri non dicono e altre stronzate simili, quando invece basterebbe semplicemente entrare in una qualunque libreria seria e comprare un qualsiasi testo specialistico.

è un discorso che abbiamo già fatto in "La Storia" riguardo l'Olocausto. invece di perdere tempo a leggere la prima stronzata che vi spunta su google semplicemente per confermare le vostre paranoie meridionali, cercatevi il piano di studi di qualsiasi corso universitario in Italia e partite dai libri di testo, invece di cianciare banalità del tipo "la storia la scrivono i vincitori" e fermarsi alle narrazioni aneddotiche sulla bilancia commerciale del regno borbonico o sulla Napoli-Portici, che senza contesto valgono zero.
  • 3

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#140 Eugene

Eugene

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4273 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 03 luglio 2014 - 11:49

La versione ufficiale è grosso modo questa e solo negli ultimi 40 anni sono iniziati ad emergere fatti scomodi o versioni alternative.


A dire il vero la controstoria comincia già negli anni '70, anche con opere cinematografiche che fecero discutere come quella sul massacro del Bronte. Poi anche il Del Boca in tempi non sospetti fece capire che il tanto vituperato Regno delle Due Sicilie aveva in realtà molto potenziale (purtroppo in larga parte inespresso a causa di una classe dirigente rimasta indietro rispetto ai primi liberali del nordovest) e che la spedizione dei Mille fu in realtà conquista da rapina.
Ma si trattava di cose basate su studi storici seri, non come certe mezze boiate alla Aprile.

Poi, ho sempre sostenuto che già all'alba del Risorgimento si poteva dedurre come sarebbe stata la vita del Belpaese nel corso della sua storia: Mazzini repubblicano, Cavour liberale e Garibaldi socialista, che non si potevano vedere, uniti da un fine comune ma al contempo interessati ad arrivare gli uni prima degli altri ed imporre la loro idea di conduzione di stato e a farsi le scarpe sottobanco (principalmente C. e G.). In pratica, come la DC con le varie correnti interne, ma cent'anni prima.
  • 0
Immaginate che abbia messo in firma qualcosa di interessante




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq