Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Ciao Oyuki


  • Please log in to reply
727 replies to this topic

#701 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2011 - 11:35

io direi che sono delle vere m****

mi dispiace Sandro, tente duro
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#702 Eleanor Rigby

Eleanor Rigby

    Utente che paga sempre i suoi debiti.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4424 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2011 - 11:47

Mi spiace, Sandro.
La gente, soprattutto quella stupida, ha già un rapporto pessimo con ciò che riguarda il rispetto dei vivi: non mi stupisce che non ne abbia affatto verso chi non c'è più.

Ho pensato molto ai ragazzi, a Elisa e Rocco, in questo periodo.
Ho perso mia mamma il giorno di ferragosto, alcuni qui nel forum sapevano che era gravemente malata da tempo e che negli ultimi tempi mi ero praticamente trasferita anche io in ospedale.
E' stata dura, giorni pessimi, operazioni d'urgenza e scene buie, ma certamente più 'facile' da superare del dolore che la perdita improvvisa di qualcuno causa.

Hai il tempo per realizzare che qualcosa sta finendo, cerchi di far di tutto per utilizzare al meglio il tempo che resta da passare insieme e riesci a soppesare meglio ciò che di più bello c'è stato, puoi bilanciare meglio emozioni e reazioni evitando di incutere maggior tristezza a chi se ne sta andando.
E' già molto, questa consapevolezza. Nella tragedia di un commiato, è cmq un dono.
Ciao, scusate la 'deriva personale'.
  • 8

Zingonia di una certa età

 


Syd ili 4.5 te l0'ho deto perché il dosco è effettivamente un capovlavoro no perché ti conosco (che poi non ci siamo ancora visti per ora

On dovresti però osservare l'andamtnto dei voti del disco, non è queleo che un artista farebbe. Viaeto che ildisco ha cendo all'estero puoi pensare finalmnetn di espatriare e portare la tua museca ove ha più+ brobabilità di avere cuccesso


#703 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2011 - 14:23

eleanor, apprendo solo ora di questo tuo lutto e ti tutto ciò che si porta dietro... anche se tardive, ti prego di accettare le mie condoglianze.
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#704 Embryo

Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 7976 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2011 - 16:26

Un abbraccio, Eleanor.
  • 0
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#705 sandrocos

sandrocos

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 17 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2011 - 18:18

Ho provato anch'io la morte di mio padre (fatalità, il giorno dopo il compleanno di Elisa è il suo anniversario) nelle stesse condizioni di Eleanor. Condoglianze sentite da parte nostra.
Aveva 58 anni ed un tumore. In nove mesi dalla diagnosi se ne è andato dopo un'operazione e cicli vari di chemio. Per sua e mia fortuna, fino al 5 agosto stava bene, la sofferenza è stata breve.
Ma, aldilà del luogo comune (mica poi tanto, ma è così) che il padre e la madre ti aspetti, anche se il più tardi possibile, di seppellirli, andarsene per malattia ti dà effettivamente il tempo di pensarci, di abituarti, di cercare di sfruttare al meglio il tempo che resta. E con ciò si resta ugualmente inconsolabili.
Ma che io abbia visto mia figlia, la solita tiratardi, ancora seduta a cena la sera prima mentre io avevo già finito, le abbia detto "Ciao" o forse neanche quello, non ricordo, e che la mattina siano arrivati i carabinieri e l'abbia rivista su un lettino dell'obitorio, più o meno come è successo a Rocco...no, la morte improvvisa, se si deve morire, va bene solo per chi se ne va senza soffrire. Chi resta è condannato...
  • 2

#706 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 03 settembre 2011 - 07:57

Ma che io abbia visto mia figlia, la solita tiratardi, ancora seduta a cena la sera prima mentre io avevo già finito, le abbia detto "Ciao" o forse neanche quello, non ricordo, e che la mattina siano arrivati i carabinieri e l'abbia rivista su un lettino dell'obitorio, più o meno come è successo a Rocco...no, la morte improvvisa, se si deve morire, va bene solo per chi se ne va senza soffrire. Chi resta è condannato...


premesso che il "dolore" ha sempre uan sua specificità, per cui non credo che ne esistano di "leggeri" o meno in assoluto, nelle parole che scrivi io leggo un dramma allucinante; io sono padre da qualche anno e a volte mi capita di immaginarmi in certe situazioni (magari proprio leggendo commenti o ascoltando racconti come i tuoi) e mi sale un brivido freddo di pazzia dietro il collo...
  • 3
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#707 sandrocos

sandrocos

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 17 Messaggi:

Inviato 07 settembre 2011 - 16:03

Caro Notker, per ciò che mi riguarda non augurerei una cosa del genere a nessuno. E' troppo, veramente troppo.
Poi, si sa, è una cosa che purtroppo succede quotidianamente e pensi sempre che non capiterà a te o a qualcuno di a te vicino.
Ma, ti assicuro, non siamo più riusciti a guardare certe notizie al TG...qualsiasi genitore vediamo soffrire si stacca un pezzetto di cuore anche a noi.
  • 1

#708 Alessia

Alessia

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 7 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2011 - 18:03

Ciao ragazzi,

Abbiamo pensato che il 2 sarebbe carino essere un po' in gruppo per portare dei fiori ad Elisa, quindi per chiunque di voi fosse interessato ed avesse la possibilità, ci ritroveremo alle 12.30 davanti alla cappella di famiglia del cimitero.

Grazie fin da ora,

Alessia, papà Sandro e mamma Federica
  • 0

#709 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2011 - 20:10

consideratemi moralmente vicino, come se fossi con voi...
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#710 scirocco

scirocco

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2016 Messaggi:

Inviato 02 novembre 2011 - 11:18

Ciao Elisa!
http://www.youtube.c...h?v=mjRalBi9z_8

  • 0

#711 Uma

Uma

    Praxis Makes Perfect

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1358 Messaggi:
  • LocationNew York

Inviato 02 novembre 2011 - 20:26

*
POPOLARE

È un anno. Sì credo di riuscire a parlarne, adesso.
Elisa, ci conoscevamo da anni. Avevamo visto concerti assieme. Eri venuta alla mia laurea. Ti avevo prestato casa mia. Ci eravamo visti a Reggio, come testimonia la foto qui sotto, scattata da me. Chattato mille volte, scherzato e parlato di cose serie mille volte. Mai pensato nemmeno per una volta che tu potessi morire. Io che mi vanto di riuscire a tenere amicizie decennali anche a distanza, non avevo previsto questa eventualità. La notizia è stata il classico fulmine a ciel sereno, e come al solito mi sono trovata priva di una reazione o risposta adeguata.
Eri l'unica persona a sapere che mi sarei sposata ancora prima che lo sapessi io. Sapevi sia la domanda sia la risposta. Sapevi tutto a mille chilometri di distanza, e non riuscirò mai a parlartene! Non ti ho vista al matrimonio (peccato, sarebbe stato divertente farti penare a trovare il vestito da damigella), ma secondo me c'eri.
Non sarai mai dimenticata.

Immagine inserita
  • 16
Nancy: "How should I sing this?"
Lee: "Like a 16 year old girl who's been dating a 40 year old man, but it's all over now"

#712 Embryo

Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 7976 Messaggi:

Inviato 02 novembre 2011 - 21:50

*
POPOLARE

Da un po' di tempo guardavo la data di oggi sul calendario, con aria interrogativa. Mi chiedevo a quale livello di cognizione del dolore fossi arrivato, dopo un anno, vaticinavo la reazione all'anniversario. Non sarai più triste di oggi - mi dicevo, sicuro di me stesso - così come non smetterai di esserlo il giorno dopo. Razionalità da due soldi, se proprio volete saperlo. Anche se provi ad esser forte, a tenere duro, a non far trasparire nulla, qualcosa dentro di te trova il modo di farsi sentire, di ricordarti quanto sei fragile e umano. E così mi son svegliato - sarebbe meglio dire mi sono alzato dal letto, visto che non ho chiuso occhio - pieno di bolle, con un prurito micidiale. Ecco quanto sei forte, ecco come si fa a controllare le reazioni fisiche.
Nonostante questo fastidioso e puntuale diversivo, la giornata di un anno fa mi si è ripresentata davanti quel buon milione di volte. L'ultima telefonata ad Elisa, la telefonata di Sandro di qualche ora dopo, le urla, il panico, il tentativo di sfasciare casa, i preparativi per raggiungere Verona, il viaggio, in condizioni che vi lascio immaginare. Un loop tremendo, che fa un male cane ad ogni passaggio. E non è che gli altri giorni vada poi tanto meglio. Ti succede qualcosa, qualsiasi cosa, ma a chi vai a raccontarla? Con chi condividerla? A chi chiedere un consiglio? Con chi sfogarsi? E viceversa. Non è che manchino le opportunità - tra due famiglie, amici, conoscenti, l'affetto è piacevolmente travolgente - ma non vivo più quel mondo a due in cui mi sentivo sicuro di me, forte, completo, migliorato. E in cui vedevo un futuro, non solo per me. Certo, c'è un altro mondo da vivere, rapporti da recuperare e coltivare. E forse anche un futuro. Ma è dura da far schifo, credetemi.
Un anno è scivolato via con ben pochi sussulti, molti nervosismi, poche certezze. Più veloce di quanto potessi pensare. Sugli anni trascorsi assieme, potrei scrivere tomi e tomi. E in bello stile, come ogni cosa - anche la più insignificante - vissuta con lei meriterebbe. Dell'ultimo, resta questo resoconto di poche righe, intrise di un'insostenibile retorica da mezza calzetta, me ne rendo conto. La stessa retorica per la quale non nascondeva, giustamente, un odio profondo.
Non me ne volere, Eli.
  • 26
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#713 pajjetto

pajjetto

    CENERENTOLA AMERICA

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3910 Messaggi:
  • LocationNeukölln

Inviato 02 novembre 2011 - 21:55

Vai Embryo!
Sono sicuro ci sono un sacco un sacco un sacco di persone che ti vogliono bene.
Spero che insieme a loro riuscirai presto a ricordare questa persona solo con un semplice sorriso.
  • 0

#714 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21563 Messaggi:

Inviato 02 novembre 2011 - 23:14

Mi accorgo solo ora, che è passata mezzora dalla mezzanotte, che è passato un anno da quell'assurdo incidente. Ricordo tutto benissimo, l'articolo sul Corriere trovato su Internet, lo stupore, il messaggio a qualcuno della redazione di Ondacinema (io non bazzicavo di lì da un bel po') e poi l'aver realizzato che era successo per davvero.

La triste storia di Elisa mi ha aiutato tantissimo in questo mio ultimo, difficilissimo anno. Anzi, mi correggo. Non la triste, la bellissima storia di Elisa. Perché prima di quella strada che l'ha portata via, lei era felicissima, entusiasta di tutto, contagiosa. Mi ha aiutato moltissimo perché mi ha dato moltissima forza nei momenti in cui avevo voglia di mandare tutto al diavolo. Ripensare alla sua caparbietà, con la quale faceva turni assurdi a lavoro e al tempo stesso trovava incomprensibilmente la voglia di sferzare i ragazzi della redazione ad amare sempre più questo progetto che abbiamo visto nascere.

Nel mio piccolo, ho mantenuto un impegno. Ho ripreso a scrivere per il sito che tanto voleva dire per lei. L'ho fatto per lei, per Rocco e per me stesso. Perché quando ci lamentiamo, ci commiseriamo nella nostra vita quotidiana di tante cose che possono sembrarci difficili, è pensando a loro che ridimensiono tutto, che capisco che la prova che hanno dovuto superare loro richiedeva ben altra forza.

Il sito, se vi può interessare, ha avuto, soprattutto negli ultimissimi mesi, una crescita esponenziale. Aumento di visite, di interesse, di collaborazioni. Credo che Elisa ne sarebbe davvero felice.
  • 4

#715 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15476 Messaggi:

Inviato 02 novembre 2011 - 23:31

il messaggio a qualcuno della redazione di Ondacinema (io non bazzicavo di lì da un bel po') e poi l'aver realizzato che era successo per davvero.


pensa quale tragica ironia della sorte, il fatto che a me dette notizia dell'incidente di Elisa proprio Rocco :( tra l'altro anche quest'anno, come lo scorso, tornavo da una breve assenza dal forum. questa volta a rimetterci "piede", mi è corso un brivido lungo la schiena.
  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#716 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34034 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 03 novembre 2011 - 08:18

Io ancora non ci posso credere. Ogni tanto rileggo le sue mail, mi sembra sia ancora qui, con il suo entusiasmo, la sua ironia e la sua determinazione ferrea nel portare avanti quello che si era impegnata a realizzare in questo posto.
Mi manca davvero, e non solo come compagna di lavoro. Quello che scrive Embryo è doloroso e bellissimo insieme, dimostra tutto il suo coraggio e la sua lucidità di fronte a un evento che non si può neanche immaginare. Un abbraccio forte, a lui e a tutti gli amici e i parenti. Noi su OndaCinema continuiamo e continueremo a lavorare nel suo nome, cercando di onorare al massimo ciò che lei aveva contribuito a creare con la sua passione e la sua intelligenza.
  • 0

#717 *alessandro*

*alessandro*

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2438 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 03 novembre 2011 - 09:31

Confermo che la foto del bosco in cui c'è lei, ce l'ho io in avatar da un anno circa. La presi dal suo profilo facebook mentre ancora era possibile. La potete usare liberamente, oppure ve la posso girare ... il problema è che l'immagine che ho io è bassa risoluzione.

Per il resto, non posso che esprimere la mia vicinanza ai congiunti e agli amici per questo triste anniversario.
  • 0
ex "victor"

#718 sandrocos

sandrocos

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 17 Messaggi:

Inviato 03 novembre 2011 - 12:51

Adesso che è passato, con l'ultima tappa della messa stamattina in aeroporto, proviamo a parlarne anche noi.
La preparazione del necrologio per l'anniversario è stata la prima avvisaglia pesante che non l'avremmo passata liscia. L'isteria che aleggiava in casa nostra da qualche giorno la conferma. Per come si preparava è andata anche troppo bene, anche se il non aver voluto (= non essere riuscito) a rispondere ad una telefonata di Filippo per chi mi conosce la dice lunga.
Scusami Phil, sono stato un vigliacco egoista. Certamente Eli non mi avrà approvato...non sapevo cosa dirti, cosa chiederti, sapevo cosa avevi detto più o meno a Federica ed Alessia, avevo ascoltato la telefonata con tua madre e non me la sentivo. Come potevo parlarti?? Da quello che leggo qui era anche peggio di quanto pensassi.
Figlio mio, il tuo dolore per avere perso chi sarebbe diventata la tua compagna di vita non è comprensibile fino in fondo.
Per noi Elisa non "doveva diventare" nulla, era nostra figlia, ce la siamo goduta per tanti anni...ma su chi di noi abbia perso di più "in pectore", senza avere la gioia di "diventare" assieme qualcosa, non c'è il minimo dubbio.
Alessia ha avuto una secondo me grande idea, che io ho corretto solo nella data (lunedì sera, quando Elisa era "ancora con noi" invece di martedì quando non c'era più): una cena a lei dedicata, in uno dei suoi ristoranti preferiti, dove il titolare (il buon Lucio) era il suo bersaglio preferito e viceversa. Una cena con le sue amiche, annaffiata generosamente dell'Amarone che le piaceva tanto, con brindisi alla sua salute. Stile americano?? Boh, stile nostro sicuro.
Nell'occasione ho ricordato, tra tanti altri aneddoti gustosi, la sua prima "balla" col prosecco, a sette anni. Riportata a casa a cavacecio...meno male che era uno scricciolo...
Ecco, noi abbiamo migliaia di queste cose spalmate su decine d'anni. Quello che avrebbe potuto essere poi sarebbe stato uguale, compatibilmente con l'età diversa.
Tu hai migliaia di bellissimi ricordi concentrati in pochi anni e una marea di "E se...", "Chissà come..." ecc.ecc.
Ecco, Filippo, quello che avrei voluto dirti ieri. Reagisci, fatti forza (lo dicono anche a me, è giusto che te lo becchi anche tu :-)))), rivivi la tua vita, riappropriatene come vorrebbe lei.
Non la devi, non la dobbiamo, non la vogliamo dimenticare. Dobbiamo tenerla nel nostro cuore e vivere anche per lei. Un tuo futuro figlio sarà un pò anche suo, in un certo senso e nulla togliendo ad una tua futura compagna. Un tuo successo nel lavoro o nella vita sarà sempre un pò anche suo.
Al tuo eventuale matrimonio non verremmo, perchè ci sembra giusto così, ma il regalo più bello sarà il nostro.
Forza, Phil, almeno tu ed Alessia che avete la vita davanti dateci dentro. Noi...noi due lasciamo stare, ormai niente davanti avevamo prima e meno ancora abbiamo adesso.

Un abbraccio con infinito affetto

Sandro

(ps è giusto metterlo anche qui:

" I anniversario

ELISA ISABELLA

E' già passato un anno da quella mattina straziante.
E' ancora incredibile l'averti persa.
E' ancora incredibile la nitidezza del tuo ricordo.
E' ancora immutato ed immutabile il nostro amore.
Ciao tesoro nostro".
  • 2

#719 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20042 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 03 novembre 2011 - 13:05

Ciao Elisa.
Un abbraccio, Sandro e Filippo
  • 0

#720 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 03 novembre 2011 - 13:37

ero via di casa nel giorno che accadde l'incidente.
quando tornai a casa e vidi il thread "ciao Elisa"... boh... pensai, "ecco, l'hano fatta incazzare e ci ha mandato tutti aff*****"
magari... magari fosse stato così.
quando cominciai a leggere i primi post rimasi di stucco, incredulo, inebetito e balbettai letteralmente qualche parola sul forum, le prime che mi passavano per la testa.
è stato un momento particolare e, anche non conoscendo particolarmente bene Elisa (l'avevo incontrata di persona solo un paio di volte) avevo la stessa sensazione sotto pelle che provai quando, una decina d'anni fa, persi il mio più caro amico, sempre in un incidente stradale; per noi della comitiva fu un evento che ha segnato le nostre vite... non oso immaginare l'effetto che deve aver fatto (e continua a fare) su coloro che hanno amato Elisa: Filippo, Alessia, Sandro e tutti i familiari e amici stretti.
in particolare penso proprio a Sandro e quali sentimenti e contrizioni deve scatenare in un padre un evento del genere; dev'essere qualcosa che sta tra l'urlo di Münch e il martello di Thor, passando per l'orecchio di Van Gogh.
Filippo, Alessia, Sandro... non ci siamo mai visti in faccia ma sappiate che sono moralmente molto coinvolto e che vi auguro tutta la forza, morale e fisica, per affrontare l'inevitabile distacco dal vostro amore che il destino ha voluto, BASTARDO, imporvi.

per Elisa...
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq