Vai al contenuto


Foto
- - - - -

[HBO] Boardwalk Empire


  • Please log in to reply
391 replies to this topic

#381 volontario laico

volontario laico

    non sono stato io

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 671 Messaggi:
  • Locationun po' qui, un po' lì

Inviato 23 ottobre 2014 - 09:12

bellissima stagione ma un appunto: hanno fatto fuori l'unico personaggio che parlava veramente siciliano (Giampiero Judica aka Maranzano) per lasciarci con un ridicolissimo Charlie e il suo siciliano da livemoocha (nonostante anche lui possa vantare origini italiane)


  • 0

#382 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7884 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2014 - 13:52

cine, non mi sento di dire male dei flashback, che (forse l'ho già detto) mi sembrano piuttosto funzionali ai fini del racconto. attendiamo con ansia Gillian dal Commodoro.
  • 0

il faut se radicaliser. 


#383 cinemaniaco

cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2014 - 14:15

attendiamo con ansia Gillian dal Commodoro.


asd
  • 0

#384 gigiriva

gigiriva

    ï͂͑̉͆ͧͮͩ̓ͧ̒͒̉̎̂̊͆͑͐̊̓̊̅ͭ͗̐̄̏̾̄͊

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17725 Messaggi:

Inviato 24 ottobre 2014 - 23:29

 

impressionante comunque per somiglianza con buscemi l'attore che fa nucky da giovane

 

 

all'inizio pensavo che fosse buscemi + CGI pesante


  • 0

rym |


#385 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35738 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 24 ottobre 2014 - 23:37

 

 

impressionante comunque per somiglianza con buscemi l'attore che fa nucky da giovane

 

 

all'inizio pensavo che fosse buscemi + CGI pesante

 

 

Sì, somiglianza impressionante, anche nella mimica facciale. E' un misto tra Buscemi giovane e lui:

Alberto_Sordi_dentoni.png

 

 

nucky a suo modo è un personaggio tragico. vive in un mondo che non è suo, in panni che non gli si addicono. ha ingannato la morte fino ad oggi restando in una zona d'ombra, e molto probabilmente sarà l'unico a cui non è dato "l'onore" (l'ultimo, quello che ti trasporta nella leggenda del crimine) di una morte violenta. proprio a voler sottolineare questa sua "atipicità"

 

Concordo in pieno. E direi che è così anche fisicamente con Buscemi, che storicamente è sempre un outsider, un balordo, uno buffo più che spaventoso. Ed è sotto sotto così anche nei panni di Nucky, malgrado tutti gli sguardi feroci esibiti finora.


  • 0

#386 cinemaniaco

cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 26 ottobre 2014 - 19:05

n0pquucifcvbsieqck8z.jpg

questa sera va in onda negli states l'ultima puntata, quindi domani o dopodomani ce la guarderemo e commenteremo le sorti dei nostri amati gangsters. ora però vorrei fare un altro tipo di post, di commiato sicuramente, ma che parte da boardwalk empire per abbracciare più in generale la tv americana

il tag di questa ultima stagione è "no one goes quietly", ma si potrebbe ribattezzarlo in "no more gangsters". idealmente con la fine di boardwalk empire - e con quella parallela di sons of anarchy - mi sembra che stia finendo una fase della tv americana. la fase appunto dominata dai gangsters, dagli antieroi. da tony soprano a walter white, fino a nucky thompson, gli antieroi hanno dominato più di 10 anni di tv. sembra invece che dal 2015 saranno estinti

la tv sta decisamente andando verso nuove direzioni e il successo dei nuovi programmi lo dimostra, in particolare fantasy (game of thrones, outlander), horror (american horror story, the walking dead) e la new wave dei supereroi su piccolo schermo che statene certi prolifereranno nei prossimi anni a vista d'occhio (arrow, agents of shield, the flash, gotham). non c'è nulla di male in questo: i trend cambiano. ma va ricordato che la golden age della tv americana era stata costruita sull'ambiguità morale dei gangsters, degli antieroi. con la loro dipartita si chiude sicuramente una fase

:ciao:


  • 2

#387 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16636 Messaggi:

Inviato 28 ottobre 2014 - 02:18

 

del resto bellissima si è rivelata la stagione, non importa come finirà.


io però sino alla fine credo che continuerò a ripetere ossessivamente: ma i flashback? ce ne era davvero bisogno? non mi hanno convinto sin dall'inizio. impressionante comunque per somiglianza con buscemi l'attore che fa nucky da giovane (anche se forse i denti sono un po' troppo pronunciati asd). i veri eroi in ogni caso sono quelli che su internet stanno facendo le pulci alla storia riportando gli errori di continuity che con i flashback emergerebbero (tipo: nella prima stagione sulla tomba della moglie di nucky era indicata un'altra data, ecc) ashd

 

ora che sta finendo, ammetto che un po' si sente che ci sarebbe stata bene una stagione di raccordo tra la 4° e questa ultima per rendere forse meno traumatico il salto temporale... in alcuni frangenti mi dà l'idea che questi 8 episodi siano stati imbastiti soltanto con lo scopo di sbarazzarsi nella maniera più sbrigativa dei personaggi e dare quindi una chiusura frettolosa alla serie. forse è proprio così, ma la scrittura sapiente degli sceneggiatori non te ne fa accorgere. bisogna dirlo: hanno lavorato con incredibile bravura fino alla fine. senza poi contare che il nichilismo distruttivo ed autodistruttivo di questa final season è perfettamente in linea con l'intera serie, che ricordiamo ha avuto il coraggio (o l'idea insana?) di far fuori il personaggio più importante dopo nucky (e dalle potenzialità immense) alla fine della seconda stagione

 

 

due parole: alla fine i flashback avevano senso e non sono stati troppo invasivi, anche se sì, certo, ogni tanto sembrava che servissero soltanto per fare minutaggio così come il ritorno in scena di personaggi come Chalky o Gillian che forse avevano già detto tutto. però, a loro modo, hanno avuto una loro utilità nel correre paralleli (o intrecciarsi, come nel caso di GIllian) alla vicenda di Nucky. riguardo la serie, pur con tutti i suoi limiti, "Boardwalk Empire" è diventata una grande narrazione gangster, classicissima, con tanto di parabola morale come non se ne vedeva da tanto tempo: non a caso l'episodiol finale mi ha ricordato "King of New York" di un Abel Ferrara al massimo della forma. forse non avrà cambiato la storia della tv, però rimane memorabile per tanti aspetti, non unico quello di aver dato a Steve Buscemi un ruolo da protagonista assoluto che ha interpretato in maniera straordinaria, esprimendo una vasta gamma emozionale con quella faccia sghemba, gli occhi a palla e il ghigno luciferino. 


  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#388 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35738 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 28 ottobre 2014 - 10:31

idealmente con la fine di boardwalk empire - e con quella parallela di sons of anarchy - mi sembra che stia finendo una fase della tv americana. la fase appunto dominata dai gangsters, dagli antieroi. da tony soprano a walter white, fino a nucky thompson, gli antieroi hanno dominato più di 10 anni di tv. sembra invece che dal 2015 saranno estinti
la tv sta decisamente andando verso nuove direzioni e il successo dei nuovi programmi lo dimostra, in particolare fantasy (game of thrones, outlander), horror (american horror story, the walking dead) e la new wave dei supereroi su piccolo schermo che statene certi prolifereranno nei prossimi anni a vista d'occhio (arrow, agents of shield, the flash, gotham). non c'è nulla di male in questo: i trend cambiano. ma va ricordato che la golden age della tv americana era stata costruita sull'ambiguità morale dei gangsters, degli antieroi. con la loro dipartita si chiude sicuramente una fase

:ciao:

 

Tesi interessante e condivisibile. Si potrebbe anche riflettere su come siano state proprio le serie tv a modificare alcuni cliché di Hollywood, inclusi quelli dei gangster-movie, ritraendo il lato meno noto, quello familiare, sentimentale, della vita quotidiana, dei gangster. Spero comunque che non sia davvero finita questa stagione perché ci ha regalato serie di livello eccellente, in grado di coniugare bene azione e scavo psicologico dei personaggi.


  • 0

#389 cinemaniaco

cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 28 ottobre 2014 - 10:35

che gran finale. uno dei migliori per una serie tv tra quelli che ho visto

"Boardwalk Empire" è diventata una grande narrazione gangster, classicissima, con tanto di parabola morale come non se ne vedeva da tanto tempo


si. come in ogni gangster-movie che si rispetti la parabola è quella dell'ascesa e della rispettiva caduta, tutto torna e tutti i peccati vanno pagati, "chi è causa del suo male...". se penso alle prime due stagioni affogate in un nichilismo nero come la pece, questo finale appare invece quasi elegiaco, persino "gentile", perché non potevo immaginare una fine migliore per nucky. non c'è redenzione, ma sicuramente c'è pace

l'altro grande commiato della puntata è quello di capone, lasciatemelo dire. l'ho già detto più volte, stephen graham ha dato una interpretazione memorabile del gangster più famoso della storia, a metà tra il de niro de gli intoccabili e il pacino di scarface. le ultime due sequenze - quella del dialogo con il figlio sordomuto e l'ultimo spettacolo all'entrata del tribunale (con il momento all'interno della macchina in cui si sistema il trucco ed entra poi in scena ad affrontare i giornalisti, direi che la metafora è chiara) - sono stati due momenti enormi di umanizzazione del personaggio, abbastanza inaspettati tra l'altro

chissà se qualcuno raccoglierà l'eredità di boardwalk empire? credo sia questa la domanda da farsi ora che è finita, più che cercare di individuare la posizione giusta della serie nella classifica dei migliori prodotti televisivi degli ultimi anni. terence winter è comunque uno dei grandi scrittori per immagini del nostro tempo, il suo prossimo progetto per la tv è qualcosa di completamente diverso da quel che ho capito, in ogni caso lo seguiremo

la saga di nucky si è chiusa come un cerchio
  • 0

#390 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35738 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 28 ottobre 2014 - 10:38

l'altro grande commiato della puntata è quello di capone, lasciatemelo dire. l'ho già detto più volte, stephen graham ha dato una interpretazione memorabile del gangster più famoso della storia, a metà tra il de niro de gli intoccabili e il pacino di scarface. le ultime due sequenze - quella del dialogo con il figlio sordomuto e l'ultimo spettacolo all'entrata del tribunale (con il momento all'interno della macchina in cui si sistema il trucco ed entra poi in scena ad affrontare i giornalisti, direi che la metafora è chiara) - sono stati due momenti enormi di umanizzazione del personaggio, abbastanza inaspettati tra l'altro

 

 

Sì, quando facevi riferimento agli antieroi umanizzati, mi è venuta subito in mente quella scena toccante col figlio, soprattutto: credo che non si fosse mai visto da nessuna parte un Al Capone così, tra cinema, libri, tv e quant'altro.

L'interpretazione di Graham è stata talmente memorabile da apparire quasi "sprecata" in una serie tv che si sono potuti gustare in pochi. Fosse stata in un qualsiasi film di Scorsese, gli sarebbe valsa certamente un Oscar come miglior attore non protagonista.


  • 0

#391 cinemaniaco

cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 28 ottobre 2014 - 10:43

L'interpretazione di Graham è stata talmente memorabile da apparire quasi "sprecata" in una serie tv che si sono potuti gustare in pochi. Fosse stata in un qualsiasi film di Scorsese, gli sarebbe valsa certamente un Oscar come miglior attore non protagonista.


fossi un regista io lo chiamerei subito, a lui e vincent piazza, per fare immediatamente un film su capone e luciano. una specie di tie-in di boardwalk empire, però vi avverto che io lo farei con più proiettili e meno discorsi ashd


  • 0

#392 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7884 Messaggi:

Inviato 28 ottobre 2014 - 21:11

episodio splendido, penso al finale di breaking  bad e devo dire che questo è stato infinite volte più bello, in termini di messa in scena. mi mancheranno molto i vestiti, ma penso di averlo già fatto presente.


  • 0

il faut se radicaliser. 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq