Vai al contenuto


Foto
* * * - - 16 Voti

Le migliori serie TV degli ultimi anni


  • Please log in to reply
8383 replies to this topic

#8321 Jazzbo Brown

Jazzbo Brown

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 910 Messaggi:

Inviato 11 febbraio 2022 - 22:15

A me piacque molto anche Derek


  • 0

Запрещено разговаривать с незнакомцами


#8322 amnesiac_kid

amnesiac_kid

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 385 Messaggi:

Inviato 13 febbraio 2022 - 17:46

3331.jpg

 

 

Le due facce qui sopra dovrebbero essere sufficienti a convincervi alla visione di Landscapers, miniserie di 4 episodi che riesce a unire in maniera non goffa (e anzi toccante) il lato crime della storia vera con quello sentimentale, forse come nessun'altra vista prima. Prove attoriali superbe e un interessante mélange con elementi di realismo magico e occasionali abbattimenti della quarta parete - pienamente giustificati dalle peculiarità dei protagonisti, da scoprire man mano durante la visione.

Bellissima, volevo segnalarla anch'io. Il personaggio di Olivia Colman stupendo e toccante.


  • 0

"I think I just feel how everyone feels, which is I have three or four really great folk albums in me."

"Small critically acclaimed movies about lesbians learning how to recycle"


#8323 thom

thom

    The infrared insert of memory encouragement immersion

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3355 Messaggi:

Inviato 14 febbraio 2022 - 18:29

Intanto tra mille dubbi ho iniziato Raised by Wolves, di cui ho visto solo i primi due episodi diretti da Ridley Scott e mi sta parecchio piacendo. Tutto da vedere se reggera' per altri otto episodi, ma per ora e' fantascienza cattiva e glaciale della miglior specie. Atmosfera livida, non un personaggio in cui identificarsi, discorsi per nulla placidi su ateismo e religione. Guardandola mi e' venuto spesso da pensare al "sapore" acido che provavo secoli fa sfogliando le tavole di gente come Gimenez, Corben, Druillet. Poi, oh, tira aria da spin-off di Promethues, ma per ora mi sembra tutto piu' a fuoco.

iniziata anche io ieri sera Raised by Wolves e per ora (terzo episodio) molto figa. Ho paura per il prosieguo ma staremo a vedere.

il fatto che la vs. conversazione fosse finita bruscamente qui avrebbe dovuto essermi d'ammonizione, invece nella mia pervicacia l'ho guardata tutta (cfr. #segnali)

direi che col sesso virtuale acrobatico del quinto episodio possa risultare assennato spegnere la tv per uscire ad infettarsi con omicron

 

solita fantascienza asettica e sterile che cerca un afflato metafisico (alla solaris) senza riuscirci; mindfuck finale col solito frustissimo loop temporale; non si contano le incongruenze scientifiche (un letale androide ipersofisticato senza un visore ad infrarossi da venti euro per cui per sfuggirgli basta giocare a nascondino, armi devastanti ai fotoni oscuri contenute in un paio d'occhi che basta nasconderli nel barattolo dei cereali e si è salvi, laboratori e diagnostica futuristici ma danno da mangiare patate radioattive per dieci anni ai figli, etc.)

 

in sostanza sono arrivato alla fine perché la negromante in ricognizione mi ricordava la copertina di In Utero, quello sì un capolavoro


  • 0

#8324 Aurora

Aurora

    born slippy

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1210 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 17 febbraio 2022 - 11:16

mi consigliate un link decente per vedere ‘raised by wolves’ pllis? ovviamente free
  • 0

#8325 tiresia

tiresia

    Sue Ellen

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4431 Messaggi:

Inviato 28 febbraio 2022 - 14:21

L’amica geniale, terza serie.
E niente, è fatta benissimo, senza se e senza ma. A chiusura della terza serie indico almeno il momento di Lenù che si cambia in continuazione, non riuscendo a trovare pace, per l’incontro con la moglie altolocata del suo amore infantile (assurto alla gloria di stronzo). Nel suo disagio si concentra il divario di classe che neppure l’istruzione raggiunta dalla prima può annullare, un sentimento di continua inadeguatezza che sorge dalla mancanza di confidenza con il mondo, con i riti, i modi di essere, quegli automatismi dello stare in società che si possono ripetere sì, una volta imparati, ma senza sicurezza alcuna.
Continua smagliante la descrizione minuta del ruolo della donna negli anni dell’acquisizione della consapevolezza di sè, della lotta di genere, del femminismo militante che risveglia la razionalità, ma, nello stesso tempo, confligge con l’educazione ricevuta, i ruoli introiettati, l’idea di se stesse che è in continua costruzione, le relazioni con gli uomini in ogni momento della vita privata e pubblica.
In attesa della quarta conclusiva parte già sappiamo che Alba Rohrwacher sarà Lenù dai quaranta anni in su, sorge gigantesco il problema della lingua, ma gigantesco assai.
  • 1

#8326 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5702 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 28 febbraio 2022 - 20:42

Mi sta piacendo Chucky, serie che è il seguito della saga sulla bambola assassina senza considerare quella merda di remake.
Per fortuna c'è la mano di Don Mancini ed è bella pesante e cruda quanto serve negli omicidi,mi mancano le puntate finali ma mi sembra un ottimo prodotto poi c'è anche una particina di Jennifer Tilly sempre ottima.
  • 0

#8327 sfos

sfos

    utente unisalento

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4274 Messaggi:

Inviato 28 febbraio 2022 - 22:35

Iniziato a vedere Severance, creata e diretta da Ben Stiller. Thriller/satira alquanto paranoica ambientata in contesto corporate. I dipendenti di questa azienda si sottopongono a un'operazione al cervello che separa i ricordi associati al lavoro da quelli relativi alla vita personale. Idea geniale ed esecuzione, dopo tre puntate, di gran fascino. Turturro e Arquette fenomenali.
  • 1
"The sun was setting by the time we left. We walked across the deserted lot, alone. We were tired, but we managed to smile."

#8328 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22885 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2022 - 08:13

L’amica geniale, terza serie.
E niente, è fatta benissimo, senza se e senza ma. A chiusura della terza serie indico almeno il momento di Lenù che si cambia in continuazione, non riuscendo a trovare pace, per l’incontro con la moglie altolocata del suo amore infantile (assurto alla gloria di stronzo). Nel suo disagio si concentra il divario di classe che neppure l’istruzione raggiunta dalla prima può annullare, un sentimento di continua inadeguatezza che sorge dalla mancanza di confidenza con il mondo, con i riti, i modi di essere, quegli automatismi dello stare in società che si possono ripetere sì, una volta imparati, ma senza sicurezza alcuna.
Continua smagliante la descrizione minuta del ruolo della donna negli anni dell’acquisizione della consapevolezza di sè, della lotta di genere, del femminismo militante che risveglia la razionalità, ma, nello stesso tempo, confligge con l’educazione ricevuta, i ruoli introiettati, l’idea di se stesse che è in continua costruzione, le relazioni con gli uomini in ogni momento della vita privata e pubblica.
In attesa della quarta conclusiva parte già sappiamo che Alba Rohrwacher sarà Lenù dai quaranta anni in su, sorge gigantesco il problema della lingua, ma gigantesco assai.


Diciamo la verità: gli attori/attrici sono dei cani maledetti.
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#8329 tiresia

tiresia

    Sue Ellen

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4431 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2022 - 12:12

Non direi proprio, Edoardo Scarpetta è davvero bravo, quasi tutti i comprimari sono maiuscoli, perfetti. I protagonisti magari zoppicano.
  • 0

#8330 sfos

sfos

    utente unisalento

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4274 Messaggi:

Inviato 02 marzo 2022 - 21:18

3331.jpg
 
 
Le due facce qui sopra dovrebbero essere sufficienti a convincervi alla visione di Landscapers, miniserie di 4 episodi che riesce a unire in maniera non goffa (e anzi toccante) il lato crime della storia vera con quello sentimentale, forse come nessun'altra vista prima. Prove attoriali superbe e un interessante mélange con elementi di realismo magico e occasionali abbattimenti della quarta parete - pienamente giustificati dalle peculiarità dei protagonisti, da scoprire man mano durante la visione.


Bellissima.
  • 0
"The sun was setting by the time we left. We walked across the deserted lot, alone. We were tired, but we managed to smile."

#8331 Bernardus

Bernardus

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 480 Messaggi:

Inviato 09 marzo 2022 - 08:34

Non sono un amante del format delle serie tv. Questo perchè preferisco i film. Mi sparo un'ora e mezza o tre ore massimo e ho un prodotto finito su cui farmi non solo un'idea ma nel caso anche dei pipponi.

 

Le serie mi costringono a quella che per me è una sorta di disciplina legata alla costanza, all'attitudine alla periodicità. E sono uno che va spesso alla rinfusa.

 

Però Mr. Robot la sto seguendo come si deve. Sono alla seconda stagione e spero di non essere il solo che al momento non ci sta capendo un cazzo a livello di narrazione. E' un bel trip questa serie e Rami Malek è davvero un attore straordinario.

 

A parte Rick and Morty, era dai tempi di Breaking Bad che non seguivo una serie con tutto questo interesse. Molti titoli blasonati mi hanno spesso deluso. Mr. Robot invece è di un'eleganza innata.


  • 1

#8332 Garponzio

Garponzio

    Bomber, monogenere e ora pure sempliciotto

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25674 Messaggi:

Inviato 09 marzo 2022 - 08:57

Io invece penso che a breve sarò tra i protagonisti di questa cosa qua:

 

Netflix. In arrivo serie sul dramma di chi passa le serate a scegliere una serie su Netflix

  • 1
"Garp sei un pochino troppo monotematico coi gusti secondo me."
 
"Io sono tutto ciò che vale. Non sono uno come Garp che ascolta solo un genere."
 
"Che imabarazzante battuta e due cretini ti hanno dato pure i più riparatori. Sei sempre fortunato, prima o poi ti arriverà una mazzata in testa riparatrice spero."
 
"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."
 
"Coglione"
 
"Ma basta sto tipo di musica da sfattone finto dai"
 
"vabbeh garp te oltre alla barriera linguistica c'hai pure la barriera monogenere"
 

 


#8333 lazlotoz

lazlotoz

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 6431 Messaggi:

Inviato 09 marzo 2022 - 14:35

 

3331.jpg
 
 
Le due facce qui sopra dovrebbero essere sufficienti a convincervi alla visione di Landscapers, miniserie di 4 episodi che riesce a unire in maniera non goffa (e anzi toccante) il lato crime della storia vera con quello sentimentale, forse come nessun'altra vista prima. Prove attoriali superbe e un interessante mélange con elementi di realismo magico e occasionali abbattimenti della quarta parete - pienamente giustificati dalle peculiarità dei protagonisti, da scoprire man mano durante la visione.


Bellissima.

 

 

Super.

Ormai mi son staccato totalmente dal mondo delle serie, a parte rare incursioni casuali*, e questa gioca un altro campionato che è quella delle miniserie autoconclusive. Ma nonostante il mio propendere sempre per un film, devo dire che qui mi son goduto un prodotto di altissimo livello.

Su ogni fronte è eccellente. Primo su tutti, ça va sans dire, i due attori protagonisti che hanno fatto un lavoro semplicemente straordinario. Più Thewlis della Coleman. Pure i comprimari, anche dove volutamente più caricati funzionano a meraviglia.

 

Scritto con eccezionale garbo. Raffinato. 

 

Insomma, una di quelle cose da vedere senza dubbio.

 

 

 

 

* ogni tanto mi guardo una puntata di Euphoria  :firuli:


  • 3

#8334 Gabrisimpson

Gabrisimpson

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1522 Messaggi:

Inviato 09 marzo 2022 - 17:40

 

Intanto tra mille dubbi ho iniziato Raised by Wolves, di cui ho visto solo i primi due episodi diretti da Ridley Scott e mi sta parecchio piacendo. Tutto da vedere se reggera' per altri otto episodi, ma per ora e' fantascienza cattiva e glaciale della miglior specie. Atmosfera livida, non un personaggio in cui identificarsi, discorsi per nulla placidi su ateismo e religione. Guardandola mi e' venuto spesso da pensare al "sapore" acido che provavo secoli fa sfogliando le tavole di gente come Gimenez, Corben, Druillet. Poi, oh, tira aria da spin-off di Promethues, ma per ora mi sembra tutto piu' a fuoco.

iniziata anche io ieri sera Raised by Wolves e per ora (terzo episodio) molto figa. Ho paura per il prosieguo ma staremo a vedere.

il fatto che la vs. conversazione fosse finita bruscamente qui avrebbe dovuto essermi d'ammonizione, invece nella mia pervicacia l'ho guardata tutta (cfr. #segnali)

direi che col sesso virtuale acrobatico del quinto episodio possa risultare assennato spegnere la tv per uscire ad infettarsi con omicron

 

solita fantascienza asettica e sterile che cerca un afflato metafisico (alla solaris) senza riuscirci; mindfuck finale col solito frustissimo loop temporale; non si contano le incongruenze scientifiche (un letale androide ipersofisticato senza un visore ad infrarossi da venti euro per cui per sfuggirgli basta giocare a nascondino, armi devastanti ai fotoni oscuri contenute in un paio d'occhi che basta nasconderli nel barattolo dei cereali e si è salvi, laboratori e diagnostica futuristici ma danno da mangiare patate radioattive per dieci anni ai figli, etc.)

 

in sostanza sono arrivato alla fine perché la negromante in ricognizione mi ricordava la copertina di In Utero, quello sì un capolavoro

 

 

Eccomi.

Sono arrivato anche io al finale. A parte tutte le incongruenze e le cagate da te citate... il finale è davvero VOMITEVOLE.

Era iniziata bene, molti spunti interessanti, peccato.


  • 0
Boredom won't get me tonight.

#8335 Tony Randine

Tony Randine

    Utente misofono

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1732 Messaggi:

Inviato 10 marzo 2022 - 19:07

Iniziata oggi Landscapers. Sembra una serie diretta da J.P.Jeunet
  • 0

#8336 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24420 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2022 - 17:56

Il Guardian ha dato 5 stelle alla terza stagione de L'amica geniale. A prescindere dalla relativa affidabilità del suddetto giornale – davvero?
  • 0

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#8337 lazlotoz

lazlotoz

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 6431 Messaggi:

Inviato 16 marzo 2022 - 09:08

locandina.jpg

 

Sempre insieme Isabel Peña e Rodrigo Sorogoyen...

Qui con una serie parecchio cazzuta. Già l'ho detto, e continuano lì quei due: niente di originale. Ma lavoro sul genere (cinematografico, e qui pure sul genere femminile/maschile).

Il poliziesco, mischiato al thriller politico, mischiato al drama.

Ma il suo punto di forza per me sta lì, nel ri-immaginare il genere con un gusto europeo convincente (è una serie spagnola al 100%, non so quanto sia possibile far lo stesso in Italia). Fila via tutto d'un fiato.

 

Eccezionali gli attori, tutti.

Davvero perfetto mettere la scena del trivial all'inizio, alle volte in sceneggiatura basta avere delle buone idee.

 

Davvero convincente tutto.

Voto 7,33 almeno.

 

 

p.s. Sì è una serie sugli sbirri! 


  • 0

#8338 Incidente

Incidente

    Feudo

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7582 Messaggi:
  • LocationBerlin

Inviato 25 marzo 2022 - 20:05

Christian - SKY Italia (2022)

Avevo dei dubbi e immagino ne abbiate anche voi. Qualcuno lo ho ancora in effetti, a visione ultimata. Non so bene cosa abbia visto e quanto mi sia piaciuto quanto ho visto. Se quindi si tratti di una bella serie o di una bellissima serie. Non so quanto i numerosi registri messi in campo stiano bene insieme e cose così.
Una cosa è però certa: l'ho divorata e mi sono divertito tantissimo.

Per chi non sapesse di che si tratta: un picchiatore della mala romana un bel giorno si ritrova delle belle stimmate sulle mani e, con queste, diversi poteri che scoprirà a poco a poco. Una specie di Suburra meets Jeeg Robot d'acciaio meets L'avvocato del diavolo liberamente ispirata ad una Grafic Novel tutta italiana.

A partire dai protagonisti (Claudio Santamaria nel ruolo di un investigatore del Vaticano e Edoardo Pesce, il gigantone di Dogman di Garrone, in quello di Christian), gli attori sono tutti in parte. Ma soprattutto, tra vendicativi pitoni resuscitati e angeli custodi con la ricrescita sotto la tintura, non c'è davvero limite a quello che può succedere e si rimane incollati al divano.
  • 1

#8339 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11801 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 09 aprile 2022 - 18:04

Figata il pilot di Michael Mann per Tokyo Vice (HBO)
  • 2

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#8340 Jean-Jacques

Jean-Jacques

    Supremo Alfiere della Mediocrità

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 880 Messaggi:

Inviato 15 aprile 2022 - 08:44

breve excursus di alcune visioni più o meno recenti:

 

- Ozark S04 prima metà: l'ho sempre ritenuta la sorella povera di breaking bad, ma tutto sommato si lascia guardare, mi lascia un retrogusto di cupezza maggiore rispetto alle serie di Gilligan 6/7

- Last Kingdom S05: questa era iniziata molto bene ma ormai è regredita in semi-farsa, con trovate ad effetto e improbabilità diffuse. è stata comprata da netflix dopo la seconda stagione, potrebbe essere un indizio 5-

- Christian S01: contesto periferico-capitolino un po' inflazionato e a volte eccede nel melodramma (in parte anche ironicamente voluto) ma riesce a dire qualcosa di proprio, impresa non semplice 7

- Severance aka Scissione S01: tecnodistopia-soft  con un tocco surreale che a volte ricorda un Gilliam più sobrio o i film di Gondry/Jonze ed un' intrigante idea di base, personaggi ed interpreti più che ottimi, la migliore del 2022 sinora (attendiamo l'ultima BCS) 7/8

- Slow Horses S01: per ora 3 episodi, spionaggio sui generis con un tocco di british humour, Oldman spicca ed è tutto sommato il motivo principale per guardarla, ma è buona in generale 7+


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq