Vai al contenuto


Foto
- - - - -

i 100 anni di CGIL


  • Please log in to reply
29 replies to this topic

#21 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 03 ottobre 2006 - 13:30

ti cito ad esempio quella di Della Valle visto che ha uno stabilimento molto grande nei miei paraggi, non hanno sindacato di rappresentanza degli operai, ossia là dentro (alla Tod's) ci sono 500 persone senza iscrizione o tessere


Un mio amico abita poco distante dallo stabilimento di Della Valle, anche lui ha un azienda nel campo della calzature (precisamente ha un tacchificio) e mi ha detto che il proletario Diego è riuscito a pagare gli straordinari persino con buoni sconto per lo spaccio aziendale.

::)

Per il resto le lamentele nei confronti dei sindacati sono molte anche qui nella mia zona; spesso latitanti o troppo conniventi con i proprietari di aziende, troppe volte distanti dai reali bisogni dei lavoratori. Bisogna però dire che in tantissimi casi sono i lavoratori stessi a remare contro la propria posizione non cercando la rappresentazione, il sindacato in sede e rifiutando aiuti e possibilità che volendo potrebbero tranquillamente avere (non siamo più nel 1800 e si parla di assunti a tempo indeterminato, spesso è più la pigrizia e la paura di dire le proprie idee che la cattiveria del padrone). Non so cosa abbia portato a questa situazione, se la pigrizia dei lavoratori o la distanza maggiore del sindacato dalla base, fatto sta che le aziende senza rappresentanza aumentano.

  • 0

the music that forced the world into future


#22 Guest_Julian_*

Guest_Julian_*
  • Guests

Inviato 03 ottobre 2006 - 14:59


negli anni 70 c' era un modo dire ed era che il padrone comunista è peggiore di tutti gli altri. mai ci fu una sentenza così azzeccata.


Quest'affermazione è incredibilmente contraddittoria e d'altra parte veritiera.
Se nel comunismo non esistono i padroni, non si vede come possa esistere un padrone comunista: putroppo, a causa della terribile lezione del capitalismo di stato Stalinista, si confonde ancora comunismo e statalismo. Quando è proprio nello stato che secondo il socialismo la "classe dominante" legittima e tutela i propri interessi.
Comunque qui sto divagando, temo che in pochi possano comprendere questi discorsi e quindi mi fermo...
Io ho avuto qualche contatto con la CGIL in passato e posso confermare le impressioni negative di molti utenti: tuttavia non posso che ribadire l'importanza fondamentale dell'organizzazione sindacale. Oggi più che mai lo stato ha necessità di ridimensionare il ruolo di queste organizzazioni..in Germania ed Inghilterra le grandi confederazioni nazionali negli ultimi anni hanno perso potere a vantaggio di organizzazioni più piccole, spesso di dimensioni aziendali, che inevitabilmente hanno minori poteri. Le esigenze imposte dalla ristrutturazione Europea per far fronte ai "nuovi nemici" (meglio, i loro nemici ) asiatici sta avendo gravissime ripercussioni sul mondo del lavoro, già intraviste in Italia con la legge Biagi e altre iniziative (anche ad opera del governo di centro-sinistra, a conferma ulteriore della natura dei gioverni). In questo momento è quindi ancora più importante sottolineare l'importanza del sindacato, pur con tutte le sue contraddizzioni, con il clima "mafioso" che contribuisce a volte a creare, con il suo servilismo. Il sindacato oggi è l'unica voce più o meno ufficiale per milioni di persone (quasi tutti) escluse dalle stanze dei bottoni, è bene preservarlo ed appoggiarlo.

#23 Debord

Debord

    Everyday people

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 243 Messaggi:
  • LocationMarche

Inviato 03 ottobre 2006 - 17:43


.....


Poi sinceramente leggento il tuo post ho avuto la sensazione di star ad ascoltare un' imprenditore che si lamenta e accusa il sindacato perche' paga troppo i propi dipendenti,  non li puo' trattare come vuole e questo frena lo sviluppo della sua azienda... che forse e' vero pero' cerca di vedere le cose anche dall'altra parte.


Non li posso trattare come voglio? Per chi mi hai preso? ho 30 anni, e se qui da me viene un ragazzo di 20 o 25 o 30 anni sono il primo a cercare di dargli una mano, a perderci tempo dietro per farlo crescere e migliorare.
Il fatto è che dovrei dare al mese 1000 euro a lui e 1000 euro allo stato fra tasse e tutto il resto, tredicesima ecc.., in parole povere sto ragazzo mi viene a costare qualcosa come quasi 30 mila euro all'anno.
Ma ci rendiamo conto? E' assurdo davvero.
E non mi lamento per i 1000 euro al ragazzo, mi lamento per gli altri 1000.
Dimmi tu come metter dentro qualcuno.

Nel mio piccolo quindi porto l'esperienza di:
1) un'azienda che non può metter dentro una persona in più.
2) una persona sta a casa perchè non trova lavoro.
3) ergo l'economia che gira intorno a suddetta azienda è in parte soppressa.

Cosa ha fatto la CGIL per migliorare questo stato di cose? ha messo qualcosa in finanziaria forse (visto che Epifani si dichiara molto soddisfatto)?
Ricordo qualche mese fa prima delle elezioni in una trasmissione simil Ballarò erano presenti Epifani ed un imprenditore, e quest'ultimo gli metteva avanti più o meno il mio stesso ragionamento, Epifani rispondeva: "adesso la priorità è mettere mano alla legge Biagi, il resto è in secondo piano".
Il pubblico si sperticava le mani in applausi. Epifani soddisfatto. L'imprenditore senza risposta. Amen.

Tu porti l'esempio di Tod's e io ti porto l'esempio di Max Mara (stabilimento nei miei paraggi) anche questo senza sindacati (nel campo della moda si vede che va cosi'..) prova a chiedere se pagano gli straordinari e prova a chiedere che bell'ambiente di lavoro c'e' ... poi anche li c'e' la fila per andare a lavorare


Allora la questione è: perchè la gente fa la fila per andare a lavorare in certi ambienti, dove, fra le altre cose, non c'è la presenza del sindacato? Sarà che il sindacato ha perso la sua soggettività? Sarà che ormai cura gli interessi degli statali e poco più e magari la gente se n'è accorta?
Chiedo eh...
  • 0

#24 Guest_Pablito_*

Guest_Pablito_*
  • Guests

Inviato 03 ottobre 2006 - 19:30

Non li posso trattare come voglio? Per chi mi hai preso? ho 30 anni, e se qui da me viene un ragazzo di 20 o 25 o 30 anni sono il primo a cercare di dargli una mano, a perderci tempo dietro per farlo crescere e migliorare.
Il fatto è che dovrei dare al mese 1000 euro a lui e 1000 euro allo stato fra tasse e tutto il resto, tredicesima ecc.., in parole povere sto ragazzo mi viene a costare qualcosa come quasi 30 mila euro all'anno.
Ma ci rendiamo conto? E' assurdo davvero.
E non mi lamento per i 1000 euro al ragazzo, mi lamento per gli altri 1000.
Dimmi tu come metter dentro qualcuno.
...

Tredicesima? 1000 euro allo stato ? un mio collega, 30 anni suonati, prende 1000 euro lordi e lavora 8 ore al giorno. 1000 euro lordi, avete capito bene. Mestiere informatico, contratto a tempo determinato.
Io sono un privilegiato, prendo tra le 1300 e le 1500 euro lordi; questo è quello che esce dalle tasche del mio povero imprenditore.
E niente malattie pagate, e niente ferie pagate, niente straordinari, niente di niente. E se ti lamenti, alla scadenza del contratto puoi essere bravo quanto ti pare se ne sbattono, perchè nella maggioranza dei posti preferiscono guadagnare piuttosto che fornire un servizio all'altezza, tanto a 'buttarla in caciara' si fa sempre in tempo e c'è il modo di far contenti pure i committenti.
Allora spiegami tu questa cosa della tredicesima e dei mille euro allo stato, e dicci un po' come dovrebbe fare uno a farsi aiutare dal sindacato, se hai un'idea nel merito ovviamente.
Chiedo eh...
;)

#25 Debord

Debord

    Everyday people

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 243 Messaggi:
  • LocationMarche

Inviato 03 ottobre 2006 - 20:09


......

Tredicesima? 1000 euro allo stato ? un mio collega, 30 anni suonati, prende 1000 euro lordi e lavora 8 ore al giorno. 1000 euro lordi, avete capito bene. Mestiere informatico, contratto a tempo determinato.
;)


Aspè, il contratto a tempo determinato è un'altra faccenda, che a me poi non frega visto che parlavo, ma credevo fosse sottointeso, di assumere una persona ed inserirla nell'azienda a tempo indeterminato, questo credo che comporti costi maggiori o sbaglio?
Dalle ultime notizie del commercialista (di qualche mese fa), sembra che costerebbe qualcosa come 1800 euro al mese (tutto compreso).

Se la tua considerazione invece verteva sul discorso "legge Biagi e difesa del lavoratore nel contratto a tempo determinato" è un altro paio di maniche.
  • 0

#26 superunknown

superunknown

    Emilia Paranoica

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 380 Messaggi:

Inviato 04 ottobre 2006 - 08:07



.....


Poi sinceramente leggento il tuo post ho avuto la sensazione di star ad ascoltare un' imprenditore che si lamenta e accusa il sindacato perche' paga troppo i propi dipendenti,  non li puo' trattare come vuole e questo frena lo sviluppo della sua azienda... che forse e' vero pero' cerca di vedere le cose anche dall'altra parte.


Non li posso trattare come voglio? Per chi mi hai preso? ho 30 anni, e se qui da me viene un ragazzo di 20 o 25 o 30 anni sono il primo a cercare di dargli una mano, a perderci tempo dietro per farlo crescere e migliorare.
Il fatto è che dovrei dare al mese 1000 euro a lui e 1000 euro allo stato fra tasse e tutto il resto, tredicesima ecc.., in parole povere sto ragazzo mi viene a costare qualcosa come quasi 30 mila euro all'anno.
Ma ci rendiamo conto? E' assurdo davvero.
E non mi lamento per i 1000 euro al ragazzo, mi lamento per gli altri 1000.
Dimmi tu come metter dentro qualcuno.

Nel mio piccolo quindi porto l'esperienza di:
1) un'azienda che non può metter dentro una persona in più.
2) una persona sta a casa perchè non trova lavoro.
3) ergo l'economia che gira intorno a suddetta azienda è in parte soppressa.

Cosa ha fatto la CGIL per migliorare questo stato di cose? ha messo qualcosa in finanziaria forse (visto che Epifani si dichiara molto soddisfatto)?
Ricordo qualche mese fa prima delle elezioni in una trasmissione simil Ballarò erano presenti Epifani ed un imprenditore, e quest'ultimo gli metteva avanti più o meno il mio stesso ragionamento, Epifani rispondeva: "adesso la priorità è mettere mano alla legge Biagi, il resto è in secondo piano".
Il pubblico si sperticava le mani in applausi. Epifani soddisfatto. L'imprenditore senza risposta. Amen.


Condivido che 1000 euro siano tanti, ma non e' che sono diventati 1000 con questa finanziaria (anzi..) e con il precedente governo che era culo e camicia con confindustria era molto diverso?
Inoltre vorrei riccordarti che in finanziaria c'e' stata anche la riduzione del cuneo fiscale per le imprese ... ho riportato nell'altro 3d della finanziaria un piccolo stralcio



Tu porti l'esempio di Tod's e io ti porto l'esempio di Max Mara (stabilimento nei miei paraggi) anche questo senza sindacati (nel campo della moda si vede che va cosi'..) prova a chiedere se pagano gli straordinari e prova a chiedere che bell'ambiente di lavoro c'e' ... poi anche li c'e' la fila per andare a lavorare


Allora la questione è: perchè la gente fa la fila per andare a lavorare in certi ambienti, dove, fra le altre cose, non c'è la presenza del sindacato? Sarà che il sindacato ha perso la sua soggettività? Sarà che ormai cura gli interessi degli statali e poco più e magari la gente se n'è accorta?
Chiedo eh...


Sinceramente me lo sono chiesto anch'io, e se ne ho la possibilita' io guardo altrove...  preferisco essere tutelato ( o almeno credere di esserlo)
  • 0

#27 Russian

Russian

    populista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5917 Messaggi:

Inviato 06 ottobre 2006 - 16:45

Dopo le prime voci che ventilavano il congelamento dei TFR sequestrati dall'INPS per favorire lo sviluppo delle infrastrutture(forse scriveranno i nomi dei contribuenti sui Guard-Rail)grazie all'ultima finanziaria,i gazebi della CGIL nelle piazze attiravano gli sventurati con cartelloni che promettevano di prendersi cura della tua liquidazione.....

Come a dire che se Prodi annunciava che D'Alema doveva trombarsi le madri di tutti i lavoratori,la CGIL il giorno dopo metteva a disposizione a modiche cifre convegni in tutta Italia per educare alla minimizzazione del "Complesso d'Edipo" che dilaga nelle fabbriche e negli uffici.

Ma che festeggiassero i 100 anni con 100 mila pullman pieni di manifestanti contro la finanziaria,nelle maggiori città d'italia,invece di fare da silenziatore alle sparate del loro governo !
  • -1

Qua sul forum non è mai sbarcato un povero profugo o un povero clandestino, ovviamente.

Ma è approdato dopo lunga deriva un bisognoso di un qualche aiuto, magari non lo ha chiesto, poverino aveva evidenti sbandamenti emotivi oltre che psicologici...ha chiesto di essere cancellato perchè gli sono arrivati solo calci in faccia, derisione e manifestazione di fastidio per la sola presenza...che per lorsignori significava rompere l'idilliaca armonia tipica degli attaccabrighe benpensanti, la fottuta rogna di dover leggere ( chissà perchè poi ) le sue inestricabili parabole di giochi di parole fatte per liberare il proprio pensiero...e ovviamente l'invasione del loro territorio.

 

W la solidarietà. Quella vera !


#28 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 06 ottobre 2006 - 17:13

i gazebi della CGIL nelle piazze attiravano gli sventurati con cartelloni che promettevano di prendersi cura della tua liquidazione.....


... quella è la CISL...
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#29 Russian

Russian

    populista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5917 Messaggi:

Inviato 06 ottobre 2006 - 19:12

... quella è la CISL...


...forse è la "triplice"...
  • -1

Qua sul forum non è mai sbarcato un povero profugo o un povero clandestino, ovviamente.

Ma è approdato dopo lunga deriva un bisognoso di un qualche aiuto, magari non lo ha chiesto, poverino aveva evidenti sbandamenti emotivi oltre che psicologici...ha chiesto di essere cancellato perchè gli sono arrivati solo calci in faccia, derisione e manifestazione di fastidio per la sola presenza...che per lorsignori significava rompere l'idilliaca armonia tipica degli attaccabrighe benpensanti, la fottuta rogna di dover leggere ( chissà perchè poi ) le sue inestricabili parabole di giochi di parole fatte per liberare il proprio pensiero...e ovviamente l'invasione del loro territorio.

 

W la solidarietà. Quella vera !


#30 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 06 ottobre 2006 - 19:55


... quella è la CISL...


...forse è la "triplice"...


no. Questa è un'iniziativa INAS/CISL. Fidati

  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq