Vai al contenuto


Foto
* * * * - 1 Voti

Figli di un prog minore


  • Please log in to reply
383 replies to this topic

#1 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18486 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 21 settembre 2006 - 21:21

Ovvero "L'angolo del muffoso 2.0, parte prima". Creo questo thread per discutere e scambiare consigli riguardo al cosidetto "progressive minore": gruppi attivi durante gli anni '70, strettamente riconducibili al progressive inglese e in particolar modo a quello "sinfonico", che per un motivo o per l'altro (data d'uscita, paese d'origine, scarsa originalita', ingenuita', etichetta o anche semplice inferiorita' qualitativa) hanno avuto e hanno ancora adesso meno risonanza dei "grandi nomi" inglesi e italiani.
Chiederei di lasciar da parte sia i gruppi riconducibili sostanzialmente al cosidetto "avant-prog", sia generi "di confine" come il Kraut, il Canterbury piu' sperimentale, la psichedelia underground di fine anni 60, l'AOR e certe frange dell'hard-rock. Allo stesso modo, preferirei escludere tutte le formazioni attive a partire dagli anni 80, siano esse etichettabili come neo-prog, progressive metal o altro.
Insomma, largo ai mille gruppi piu' o meno Genesisiani, Crimsoniani, Cammellosi e via discorrendo. Atmosfere sognanti, suite, melodismo trabordante e un po' di sana prolissita'. Con un ovvio occhio di riguardo all'originalita' e alla personalita' delle proposte.

Esordisco allora con un disco scoperto da poco, che mi ha lasciato letteralmente folgorato:
Immagine inserita
Dopo un primo album ancora ingenuo, mal prodotto e ancorato agli standard, i francesi Atoll pubblicano nel 1975 un capolavoro del tutto inatteso: "L'Araignée-Mal". Nell'anno che intercorre tra i due dischi, devono aver consumato i dischi della Mahavishnu Orchestra, perche' il loro progressive sinfonico si e' magicamente tramutato in una macchina jazz-rock dalla carica propulsiva devastante. Alle atmosfere e le melodie tipiche del progressive di derivazione genesisiana si fondono dunque jam furiose di chitarra e violino, possenti groove di basso, tastiere assolutamente funky e una batteria incontenibile ed ipercinetica. Mossa azzardata e potenzialmente pericolosa, ma il risultato e' sorprendente e evita del tutto la pomposita' e l'autoreferenzialita' che una formula del genere sembrerebbe destinata a portare con se. Spicca la suite "L'Araignée-Mal", ma ancora più strepitosa è la versione live (forse una bonus track) di "Cazotte no. 1", con fiati free e travolgenti vortici di improvvisazione. Davvero uno dei migliori dischi progressive che abbia sentito.
  • 0

#2 Roger

Roger

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 251 Messaggi:

Inviato 21 settembre 2006 - 21:46

Bel topic!

Kestrel - omonimo (UK,  1975) Disco a dire il vero piuttosto poppeggiante, ma bellissimo.In più le frasi di mellotron dell'ultimo brano in scaletta sono tra le più belle mai pubblicate.

Sebastian Hardie - Four Moments (Australia, 1975) Uno dei più bei dischi di rock sinfonico che abbia mai ascoltato.

Ruphus - Ranshart (Norway, 1974) Disco tra i più importanti tra i prog scandinavi anni 70. Un must.

Sandrose - omonimo (France, 1972) A proposito di francesi, questo è un disco tra i più affascinanti emersi in francia in quegli anni. Voce femminile, molto mellotron. Delizioso.

Per ora questi...ma ce ne sarebbero tanti

 
  • 0

#3 Roger

Roger

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 251 Messaggi:

Inviato 21 settembre 2006 - 21:58

Aggiungo per stasera :
Espiritu - Libre Y Natural (Argentina, 1976)
Uno dei manifesti del prog sudamericano. Melodie infinite, niente da invidiare agli europei.

Crack -  Si todo hiciera (Spain, 1979) Un capolavoro di prog sinfonico. Punto.
  • 0

#4 Malato_del_vinile

Malato_del_vinile

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 734 Messaggi:

Inviato 21 settembre 2006 - 22:17

Proggaroli all'attacco ;D


Comunque citerei:Quatermass - Quatermass (1970),Parlando di prog "minore" penso sia uno dei dischi più belli.
  • 0

#5 ReineMetal

ReineMetal

    non morto nostalgico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2699 Messaggi:
  • LocationTorino

Inviato 21 settembre 2006 - 22:32

Anche se hai chiesto di escludere le frange più legate al class rock o all'AOR, io disobbedisco e mi impongo, perchè ci sono dei dischi prog che devono essere conosciuti.

Immagine inserita
Angel - Angel(1975)
Splendido disco di progressive/aor che si ispira tanto all'enfasi dei Queen quanto al prog inglese più epico e sinfonico. A tratti possono ricordare gli Yes, altre volte i Blue Oyster Cult, ma il risultato è sempre straordinario, con melodie avvolgenti e una classe da vendere. Assolutamente obbligatorio.
  • 0

Tutto quel che è di moda sarà presto fuori moda. [...] Occupa meglio il tuo tempo.

Robert Schuhmann – Musikalische Haus- und Lebensregeln

 

Youtube : musica = pornografia in rete : amore

 

(quindi gentilmente niente musica su YouTube o attraverso FB: li ho bloccati. Contatto personale e scambio di dati non massificato)

 

In culo al commerciale, in culo ai fighetti. State fuori, state contro.

 

Lemmy è morto, Dio è morto, e nemmeno io mi sento troppo bene...


#6 ReineMetal

ReineMetal

    non morto nostalgico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2699 Messaggi:
  • LocationTorino

Inviato 21 settembre 2006 - 22:43

Immagine inserita
Eloy - Ocean

1 Poseidon's Creation 11:44
2 Incarnation of the Logos 8:27
3 Decay of the Logos 8:18
4 Atlantis' Agony at June 5th - 8498, 13 P.M. Gregorian Earthtime 15:38

Sicuramente uno dei migliori dischi prog anni '70 usciti dalle terre di Germania: musica sinfonica davvero curata e ottime liriche: mastodontici e avvolgenti i pezzi.
  • 0

Tutto quel che è di moda sarà presto fuori moda. [...] Occupa meglio il tuo tempo.

Robert Schuhmann – Musikalische Haus- und Lebensregeln

 

Youtube : musica = pornografia in rete : amore

 

(quindi gentilmente niente musica su YouTube o attraverso FB: li ho bloccati. Contatto personale e scambio di dati non massificato)

 

In culo al commerciale, in culo ai fighetti. State fuori, state contro.

 

Lemmy è morto, Dio è morto, e nemmeno io mi sento troppo bene...


#7 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11690 Messaggi:

Inviato 21 settembre 2006 - 22:43

molto carino il disco Battlement dei tedeschi Neuschwanstein (del...77, se non sbaglio, ma non vorrei dire cavolate).

Immagine inserita

Carino per me, per altri capolavoro assoluto, specie per i fan dei genesis, dei quali sono dei cloni perfetti.
Ho sentito di persone che lo considerano migliore rispetto a tutto quello fatto dai genesis. Per quanto mi riguarda posso dire che - se piace il genere - non delude di sicuro, ben arrangiato, belle melodie, piacevolissimo fin dal primo ascolto.
Certo, la fantasia considerando quanto sopra non è forse il loro forte, ma per gli amanti di Gabriel e compagnia è davvero assolutamente imperdibile.
Del resto la scena tedesca strettamente progressive degli anni 70, meno famosa di quella krauta, è rigogliosissima credo quanto quella italiana.


  • 0

#8 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18486 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 21 settembre 2006 - 23:34

Anche se hai chiesto di escludere le frange più legate al class rock o all'AOR, io disobbedisco e mi impongo, perchè ci sono dei dischi prog che devono essere conosciuti.

Immagine inserita
Angel - Angel(1975)
Splendido disco di progressive/aor che si ispira tanto all'enfasi dei Queen quanto al prog inglese più epico e sinfonico. A tratti possono ricordare gli Yes, altre volte i Blue Oyster Cult, ma il risultato è sempre straordinario, con melodie avvolgenti e una classe da vendere. Assolutamente obbligatorio.


E' il disco con "The Tower"? Gran pezzo quello, l'ho risentito l'altro giorno dopo anni, me lo mando' tramite irc uno che ora manco sapeva piu' di averlo... Se dici che merita l'intero album dovro' procurarmelo.
  • 0

#9 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2006 - 05:12

Neuschwanstein


si chiamano come il celebre castello di Ludwig II di Baviera... che carini! :D
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#10 sadford

sadford

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 159 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2006 - 06:24

Druids - Toward The Sun

hanno uno stile molto simile agli yes, ma meritano
  • 0

#11 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11690 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2006 - 10:29


Neuschwanstein


si chiamano come il celebre castello di Ludwig II di Baviera... che carini! :D


si, il castello "Disney"... che fa pendant con la musica  ;)
  • 0

#12 Guest_Eugenetic Axe_*

Guest_Eugenetic Axe_*
  • Guests

Inviato 22 settembre 2006 - 10:41

Proggaroli all'attacco ;D


Comunque citerei:Quatermass - Quatermass (1970),Parlando di prog "minore" penso sia uno dei dischi più belli.


Minore ??? ?

#13 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18486 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 22 settembre 2006 - 11:09


Proggaroli all'attacco ;D


Comunque citerei:Quatermass - Quatermass (1970),Parlando di prog "minore" penso sia uno dei dischi più belli.


Minore ??? ?


Beh certo, non e' che se il Rizzi lo cita (peraltro tra i "minori", appunto) allora diventa "maggiore". Peraltro a mio avviso lo sopravvaluta di brutto, non lo trovo un disco strabiliante. Sul versante hard-prog tastieroso penso che gli Atomic Rooster non abbiano pari - e i Quatermass sono a mio avviso piu' hard che prog, schifosamente blues.
  • 0

#14 Guest_Eugenetic Axe_*

Guest_Eugenetic Axe_*
  • Guests

Inviato 22 settembre 2006 - 11:18

e i Quatermass sono a mio avviso piu' hard che prog, schifosamente blues.


A parte che, IMO, in questo non ci trovo niente di male (ma, 'ddirittura, schifosamente blues :o ?!), li ho sempre sentiti citare non solo dai fan del genere, ma da un bel po' d'appassinoati generalisti (e da Sclavi sul Dylan Dog ancora per poco in edicola UCRONIA). Ecco perché mi sembrava strano vederli elencati tra i 'minori'.

Saludos,
EA

#15 Roger

Roger

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 251 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2006 - 11:35

Non avranno la fama dei Genesis, ma di certo Druid, Eloy (che tra l'altro trovo pessimi) e Quatermass sono i primi nomi che si fanno in una discussione prog, dopo aver nominato la santissima trinità 
  • 0

#16 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18486 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 22 settembre 2006 - 11:38

Citati su Ucronia? Sai che non c'ho fatto caso? In che punto?
Quella del blues nel progressive e' un'idiosincrasia mia, considero il progressive l'antitesi del blues e ogni tentativo di conciliazione tende a sembrarmi goffo. In ogni caso, il mio "schifosamente" non voleva essere polemico, ma semplicemente evidenziare come i brani fossero tutti imperniati su armonie e progressioni blues, e parecchi avessero un piglio decisamente "rocchenròl", caratteristiche che me lo fanno avvicinare piu' all'hard-rock che al progressive. Fermo restando, ovviamente, che la linea di confine e' labile.
  • 0

#17 Roger

Roger

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 251 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2006 - 11:41

Beh Steamhammer, Groundhogs, Spooky Tooth,  Humble Pie sono degli ottimi esempi di interscambio tra Blues e Progressive credo.
  • 0

#18 ReineMetal

ReineMetal

    non morto nostalgico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2699 Messaggi:
  • LocationTorino

Inviato 22 settembre 2006 - 12:14


Anche se hai chiesto di escludere le frange più legate al class rock o all'AOR, io disobbedisco e mi impongo, perchè ci sono dei dischi prog che devono essere conosciuti.

Immagine inserita
Angel - Angel(1975)
Splendido disco di progressive/aor che si ispira tanto all'enfasi dei Queen quanto al prog inglese più epico e sinfonico. A tratti possono ricordare gli Yes, altre volte i Blue Oyster Cult, ma il risultato è sempre straordinario, con melodie avvolgenti e una classe da vendere. Assolutamente obbligatorio.


E' il disco con "The Tower"? Gran pezzo quello, l'ho risentito l'altro giorno dopo anni, me lo mando' tramite irc uno che ora manco sapeva piu' di averlo... Se dici che merita l'intero album dovro' procurarmelo.

Proprio lui: procuratelo. che è bellissimo, quasi come gli Angel stessi:
Immagine inserita  :-X
Le tastiere di Greg Giuffria sono spettacolari.
  • 0

Tutto quel che è di moda sarà presto fuori moda. [...] Occupa meglio il tuo tempo.

Robert Schuhmann – Musikalische Haus- und Lebensregeln

 

Youtube : musica = pornografia in rete : amore

 

(quindi gentilmente niente musica su YouTube o attraverso FB: li ho bloccati. Contatto personale e scambio di dati non massificato)

 

In culo al commerciale, in culo ai fighetti. State fuori, state contro.

 

Lemmy è morto, Dio è morto, e nemmeno io mi sento troppo bene...


#19 Haggard

Haggard

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2729 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2006 - 15:54


Anche se hai chiesto di escludere le frange più legate al class rock o all'AOR, io disobbedisco e mi impongo, perchè ci sono dei dischi prog che devono essere conosciuti.

Immagine inserita
Angel - Angel(1975)
Splendido disco di progressive/aor che si ispira tanto all'enfasi dei Queen quanto al prog inglese più epico e sinfonico. A tratti possono ricordare gli Yes, altre volte i Blue Oyster Cult, ma il risultato è sempre straordinario, con melodie avvolgenti e una classe da vendere. Assolutamente obbligatorio.


E' il disco con "The Tower"? Gran pezzo quello, l'ho risentito l'altro giorno dopo anni, me lo mando' tramite irc uno che ora manco sapeva piu' di averlo... Se dici che merita l'intero album dovro' procurarmelo.


Te l'ho mandato io. E più che non sapere di averlo, l'ho perso.
  • 0

#20 vrummel

vrummel

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1479 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2006 - 16:25

Essendo pigro, copio quanto giàpostato in un altro thread.

Autore - Titolo (Paese, anno).

Cornucopia - Full Horn (Germania, 1973).
Immagine inserita
Strano siano così sconosciuti, perché il loro unico album è uscito in piena epopea prog, e la loro musica - una sorta di originale via di mezzo tra rock sinfonico e kraut - è una prosposta molto personale e non debitrice di qualche grande nome in particolare.

Island - Pictures (Svizzera, 1977).
Immagine inserita
Che questi siano sconosciuti e dimenticati è già più comprensibile, dato che il loro unico lavoro è uscito in piena era punk-new wave, e per di più in Svizzera. Tuttavia, gli amanti del prog non potranno che apprezzare questo disco suonato con maestria, i cui riferimenti più immediati sono - a mio avviso - Gentle Giant e Van Der Graaf Generator: i primi per l'imprevedibilità e la complessità, i secondi per l'atmosfera drammatica e talvolta un po' cupa. Derivativi, ma consigliati.
P.s. l'autore della copertina è lo stesso di un altro celebre disco prog... indovinate quale

aggiungo:
Creative Rock - Gorilla (Germania, 1972)
Immagine inserita
Più che prog, si tratta di rock and roll stralunato, con continui cambi di ritmo e una bella sezione sax-tromba a dare al tutto un sapore jazzato.  Solitamente catalogati nel kraut, a mio avviso indebitamente.
A tratti ricordano i Catapilla, ma più travolgenti.

  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq